BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Benfica-Fenerbahce: ultime novità (Europa League, semifinale ritorno)

Si gioca la semifinale di ritorno di Europa League tra Benfica e Fenerbahce: i lusitani devono ribaltare lo 0-1 della partita di andata, i turchi possono centrare la prima finale europea

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Il Fenerbahce è ad un passo dal sogno: questa sera nella semifinale di ritorno di Europa League i turchi scendono in campo al Da Luz contro il Benfica, dovendo difendere l'1-0 con cui si sono imposti nella gara di andata una settimana fa. Sarebbe la prima finale europea della storia per i gialloblu, ma non sarà facile: i lusitani infatti hanno una maggiore esperienza, in casa hanno vinto 12 delle ultime 13 partite e sembrano più attrezzati per centrare la rimonta. Devono però segnare due gol senza subirne, quindi almeno sulla carta parte favorito il Fenerbahce, che proverà a sfruttare la cosa. Arbitra il francese Lannoy, si comincia alle 21:05.

"Non è la partita più importante della mia carriera", ha detto Jorge Jesus in conferenza stampa, "nè quella del Benfica. Abbiamo esperienza europea, anche in Champions League, e sappiamo cosa significa giocare una semifinale. Siamo calmi e non cambieremo nulla. Abbiamo fiducia e speriamo che i nostri tifosi ci aiutino a raggiungere la finale. E' bello essere qui ed è importante per l'immagine della squadra, ma la finale è anche meglio. Siamo ad una partita dall'arrivarci, e il risultato dell'andata ci autorizza a credere di potercela fare". E' un 4-2-3-1 quello che schiererà il tecnico del Benfica, con l'ex Roma Artur tra i pali e una linea difensiva che prevede Almeida (in ballottaggio con Maxi Pereira) e Melgarejo sulle corsie laterali, in mezzo Ezequiel Garay e Jardel. Torna Enzo Perez: lui in mediana insieme a Matic, mentre sulla trequarti dovrebbe esserci Salvio a destra con Gaitan sulla sinistra, in mezzo potrebbe giocare Lima che è in concorrenza con Aimar per una maglia da titolare. Davanti, al paraugayano Oscar Cardozo sono chiesti i gol della qualificazione.

Con il secondo portiere Paulo Lopes si siedono i difensori Maxi Pereira e Roderick, Carlos Martins, gli attaccanti Rodrigo e Alan Kardec più Lima. A conti fatti potrebbero rientrare nella lista dei 18 anche Luisinho e Miguel Vitor: Jorge Jesus deciderà all'ultimo.

Il tecnico portoghese deve fare a meno dello squalificato Ola John e del suo capitano Luisao, che spesso accusa problemi fisici e infatti è costretto a saltare entrambe le semifinali.