BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A / Video, Pescara-Fiorentina (1-5): gol, sintesi e highlights della partita (38esima giornata)

Pubblicazione:lunedì 20 maggio 2013

Foto Infophoto Foto Infophoto

VIDEO PESCARA-FIORENTINA (1-5): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 38ESIMA GIORNATA) - Una partita talmente senza storia che l'arbitro De Marco non ha dovuto estrarre cartellini. Finisce 5-1 per la Fiorentina all'Adriatico di Pescara, ma Gonzalo Rodriguez dopo fischio finale e doccia twitta un tagliente messaggio in spagnolo: "Se dico quello che penso, non gioco più in serie A". Il perchè è chiaro: nonostante la goleada, i viola sono fuori dalla prossima Champions League, cullata e accarezzata fino all'87', quando il Milan aveva già pareggiato con un rigore molto dubbio fischiato per una trattenuta ai danni di Balotelli. Nonostante ciò, i viola devono essere decisamente fieri del campionato che hanno condotto: lo scorso giugno erano ad un passo dalla retrocessione, salvati dall'interregno di Vincenzo Guerini, e oggi hanno chiuso la stagione con 70 punti, e con l'uomo della discordia Adem Ljajic che segna una tripletta, tocca quota 11 gol in campionato e diventa il futuro radioso della Fiorentina, insieme a Giuseppe Rossi che stasera ha avuto la grande soddisfazione di tornare in campo dopo il doppio infortunio quando ancora vestiva la maglia del Villarreal. Insomma: tante soddisfazioni e punti fermi per la squadra che verrà, a cominciare da Vincenzo Montella che a meno di scossoni imprevisti resterà in panchina per proseguire un progetto che avrà come passo successivo quello di riprovarci per la Champions. Il Pescara saluta la serie A subendo una goleada: non certo il congedo che Christian Bucchi avrebbe sognato - l'allenatore chiude la sua esperienza in panchina senza nemmeno una vittoria - ma tant'è.
CLICCA QUI PER IL VIDEO DI PESCARA-FIORENTINA (1-5): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 38ESIMA GIORNATA)
Almeno sono stati lanciati alcuni giovani che avranno un futuro davanti: a cominciare da Vittiglio, in gol all'esordio in serie A. Sulla partita in sè c'è poco da dire: la Fiorentina la chiude dopo nemmeno 30 minuti, tanto che alla fine è il Pescara ad aver tirato più volte porta, 20 contro 12 (ma solo 4 essendo preciso). La Fiorentina spinge nel primo tempo dove trova 3 gol: quando a inizio ripresa Jovetic fa il quarto finisce lì, ma il dato finale parla comunque del 65% di possesso palla, 13 minuti e 15 di supremazia territoriale (contro 8 minuti e mezzo), addirittura il 90% alto di pericolosità offensiva dove il Pescara ha il 40,6%. Sono i numeri che la Fiorentina ha tenuto per tutta la stagione, trovando sempre protagonisti diversi in un grande collettivo. Questa sera Ljajic: tripletta con 5 tiri in porta; poi Mati Fernandez, straordinario con un gol (il primo in serie A) e due assist, 93 palloni giocati che sono anche di più di quelli mandati sui piedi dei compagni da un Borja Valero che anche quando non dà tutto se stesso riesce a essere incisivo. In difesa Gonzalo Rodriguez è il solito muro, ma i pochi palloni recuperati (15, il migliore della squadra) ci racconta di quanto il compito sia stato semplice. 
I GOL - 0-1, 16' LJAJIC: Dura un quarto d'ora la resistenza del Pescara: Ljajic al rientro dalla squalifica segna il nono gol in campionato al termine di un'azione splendida, avviata come sempre da Borja Valero che trova il filtrante per far correre sulla destra Cuadrado. Il cross del colombiano è di prima intenzione, basso e con il piatto: attraversa lo specchio della porta e trova Ljajic pronto alla deviazione vincente con il sinistro. 0-2, 24' LJAJIC: ancora Ljajic, che raggiunge i 10 gol in campionato. Troppo facile per la Viola trovare la profondità: Mati Fernandez imbuca il pallone giusto per il serbo, che in area viene inseguito da un avversario ma riesce a portarsi la palla verso destra dove poi fa partire il diagonale stretto che non lascia scampo a Perin. 0-3, 28' MATI FERNANDEZ: partita chiusa con il primo gol in serie A di Mati Fernandez. Bella la rete del cileno, che triangola ai 20 metri con Borja Valero, fa un passo verso l'area e al limite lascia partire un destro molto preciso che si infila all'angolino destro della porta difesa da Perin, ancora una volta incolpevole. 0-4, 54' JOVETIC: torna a segnare anche Jovetic, tredicesimo gol in serie A. Mati Fernandez stoppa al limite alliungandosi il pallone, ma con la punta del piede in scivolata riesce a imbucare per Jovetic che tocca sull'uscita di Perin e fa 4-0. 0-5, 59' LJAJIC: un trionfo questa partita per la Fiorentina, con Ljajic che si porta a casa il pallone. Stavolta lo imbuca Jovetic: due passi dentro l'area, da destra, e diagonale a battere Perin per la terza volta personale e quinta per la Viola. 1-5, 77' VITTIGLIO: gran bella soddisfazione per il giovane Vittiglio, che quasi piange per il suo gol. Cascione batte una punizione dal limite: palla che scavalca la barriera, Lupatelli la respinge ma il pallone resta lì e Vittiglio può mettere il tap in dentro la porta sguarnita.
LE DICHIARAZIONI - Vincenzo Montella ha il sorriso tirato ma alla fine si rilassa, perchè la sua Fiorentina ha disputato una grande stagione: "Il Milan ha fatto una rimonta straordinaria e Allegri ha i suoi meriti", così ai microfoni di Rai Sport. "Braschi e Nicchi sapranno spiegare il rigore per il Milan, mi interessa poco però. Purtroppo siamo inciampati a volte, ma abbiamo sempre avuto la forza di rialzarci nonostante le difficoltà. Non ho nessun rimorso, nell'arco di un anno ci sono partite giocate male come quella di andata contro il Pescara. Non ho motivi per confermare la mia permanenza, è ovvio che io possa restare a Firenze. Ho detto che voglio allenare il Napoli e lo confermo, ma ovviamente non l'anno prossimo. Ci ho sperato nella Champions League, e a un certo punto ci ho anche creduto. Peccato, ma siamo comunque soddisfatti della stagione"

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI PESCARA-FIORENTINA (1-5): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, 38ESIMA GIORNATA)


  PAG. SUCC. >