BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Champions League 2013/2014 / Il tabellone: l'Italia non ha teste di serie

Tabellone della Champions League 2013/2014: le italiane non hanno teste di serie. Milan in seconda fascia, Juventus difficilmente in seconda, Napoli praticamente certo della quarta

Foto InfophotoFoto Infophoto

Povera Italia, verrebbe da dire. A guardare il tabellone delle probabili teste di serie della prossima Champions League viene da dire che sarà un'annata difficile, a cominciare dai primi turni. A oggi infatti non abbiamo nessuna, delle tre potenziali squadre che ci rappresenteranno, tra le teste di serie del torneo: in seconda fascia è sicuro di esserci il Milan, sempre che superi i preliminari. La Juventus, per dire, al momento condivide la fascia con i rossoneri ma solo perchè ci sono dei verdetti ancora da stabilire; il Napoli invece dovrebbe essere certo della quarta e ultima fascia. Significa avere un sorteggio complicatissimo: per esempio, il Napoli potrebbe capitare con Barcellona o Bayern Monaco, PSG e Manchester City. Certo i partenopei due anni fa superarono un girone altrettanto complicato, ma una cosa è certa: il declino c'è, perchè una volta eravamo abituati ad avere le nostre formazioni tra le teste di serie, non ad essere considerate le mine vaganti del sorteggio. Come potrebbe capitare alla Juventus: i quarti di finale dello scorso anno potrebbero non salvare i bianconeri dalla terza fascia. Dipende da tre squadre: già solo se il Borussia Dortmund vincesse la Champions League sabato sera opererebbe il "sorpasso", perchè entrerebbe tra le teste di serie facendo scalare le altre (non dovesse farcela, avrebbe un ranking troppo basso per sperare di andare oltre la terza fascia). Ma dipende anche da Valencia e Lione che, se qualificate in Champions League, sarebbero davanti ai bianconeri, a differenza della Real Sociedad e delle francesi (St. Etienne, Lille e Nizza) che si stanno giocando il quarto posto utile nella Ligue 1. Sorteggio difficile anche per la Juventus, ma c'è di più: dal prossimo due luglio ripartirà il conteggio del ranking, che vedrà esclusa la stagione nella quale avevamo qualificato tre squadre agli ottavi di Champions League (Juventus, Inter e Roma, tutte eliminate dalle inglesi) e in Coppa UEFA quattro ai sedicesimi, con l'Udinese capace di spingersi fino ai quarti. Significa che l'Italia sarà sempre al quarto posto, ma con poco meno di 0,4 punti di vantaggio sul Portogallo. E' pur vero che anche con il sesto posto avremmo comunque tre squadre in Champions League, ma essere superati da un altro Paese non sarebbe propriamente il massimo. Ultima nota: in Europa League tutte le nostre sono teste di serie. L'Udinese al terzo preliminare, la Fiorentina ai playoff, Lazio o Roma nei gironi. Significa sorteggi non impossibili: speriamo che quest'anno la coppa venga considerata maggiormente. Sono tempi duri: lo sapevamo.

© Riproduzione Riservata.