BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Giro d'Italia 2013 / Ventesima tappa, Chiappucci: complimenti a Nibali, ma nessuno lo ha attaccato (esclusiva)

Vincenzo Nibali sul traguardo delle Tre Cime di Lavaredo Vincenzo Nibali sul traguardo delle Tre Cime di Lavaredo

Aru è un buon corridore e oggi ha disputato una buona tappa, ma da qui ad essere protagonista del ciclismo italiano nei prossimi italiani ce ne passa tanto.

Colombiani protagonisti in questo Giro con Uran e Betancur? In realtà mi aspettavo di più dai corridori colombiani. Non hanno attaccato tanto in salita, non si sono resi protagonisti nel loro terreno migliore. Non penso neanche che possano vincere il Giro nei prossimi anni. In pianura e a cronometro fanno fatica, se poi non riescono ad eccellere neanche in salita come possono vincere?
Come giudica Evans, grande lottatore anche oggi? Evans mi piace molto. E' un corridore serio, pulito, un vero lottatore, uno che non s'arrende mai. L'ha dimostrato anche in questo Giro.

Cosa ha detto questo Giro? Ha detto che non c'è stata una squadra dominatrice, ha detto che Cavendish arriverà fino a Brescia, e quindi forse non era un Giro così duro, ha detto che Nibali è il migliore, ma i suoi avversari non hanno nemmeno cercato di attaccarlo. E ha detto che il ciclismo ha bisogno delle imprese che restino veramente nella storia di questo sport.

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.