BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CHAMPIONS LEAGUE/ Il Bayern Monaco ha vinto la finale: è Campione d'Europa

Il Bayern Monaco festeggia la quinta Champions LeagueIl Bayern Monaco festeggia la quinta Champions League

Mai gol più facile fu tanto pesante, perchè sposta gli equilibri in modo pazzesco: è una mazzata nello stomaco del già claudicante Borussia, è un tonificante per un Bayern che già dava segni di ripresa. L'impressione è che la partita sia scritta. Ma il bello del calcio è che è imprevedibile: e solo 7 minuti dopo Dante, con un'entrata killer su Reus, regala un rigore clamoroso al Borussia, oltre a sfiorare un'espulsione peraltro meritata. Gundogan dal dischetto spiazza facilmente Neuer, e l'impensabile pareggio è servito. Ma è qua che emerge la differenza decisiva: la personalità del Bayern, che a questi livelli sposta gli equlibri, permette ai bavaresi di non arrendersi, ma anzi di attaccare il doppio per tornare in vantaggio. E così diventa un vero e proprio assedio, coi gialloneri che mollano definitivamente il colpo. Resiste solo Weidenfeller, che salva incredibilmente su Schweinsteiger all'87' dopo che Subotic, una decina di minuti prima, aveva spazzato dalla riga il tiro a botta sicura di Müller. Sembra fatta, il peggio è passato, i supplementari sono all'orizzonte. E invece no, nessuno ha fatto i conti con Robben. L'uomo delle finali perse, dei rigori sbagliati, il perdente di lusso, decide che no, stavolta sarebbe troppo, e che è ora di scrollarsi tutto di dosso: e così, all'89', si fionda su una palla vagante al limite, si incunea tra due difensori e anticipa Weidenfeller in uscita. È il gol decisivo. Quello della coppa, quello che scatena le lacrime trattenute per troppi anni. Le lacrime dei ragazzi di Klopp, che avevano cullato a lungo un sogno e l'avevano toccato con mano, pensando giustamente di meritarsela loro; le lacrime dei "figliocci" di Heynckes, che invece la coppa la alzano, scacciando una maledizione che cominciava ad essere insostenibile. Il ciclo si chiuderà, e si chiuderà bene. La prospettiva poi è invitante, con Guardiola che aspetta a bordo campo. Non dev'essere male essere un tifoso del Bayern, stasera... 

(Giovanni Gazzoli - @giogazzoli)

© Riproduzione Riservata.