BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIRO D'ITALIA 2013/ Prima tappa (Napoli): ha vinto Cavendish è la prima maglia rosa. Cronaca e classifica

Pubblicazione:sabato 4 maggio 2013

Mark Cavendish (Infophoto) Mark Cavendish (Infophoto)

PRIMA TAPPA GIRO D'ITALIA 2013, NAPOLI-NAPOLI (130 KM): CRONACA, ORDINE D'ARRIVO E CLASSIFICA GENERALE – Il re del golfo di Napoli è Mark Cavendish. Qualcuno avanzava dei dubbi dopo una prima parte di stagione non eccellente per lo sprinter britannico della Omega Pharma-Quick Step, ma la risposta sul traguardo della prima tappa del Giro d'Italia 2013 è stata imperiale. Nello splendido scenario del lungomare di via Caracciolo, 'Cav' ha ottenuto la sua undicesima vittoria di tappa al Giro e la prima maglia rosa dell'edizione numero 96, che dopo dieci anni è tornata a proporre il debutto con una frazione in linea. Tappa breve (130 km) e senza asperità di rilievo, tutta dedicata allo spettacolo delle ruote veloci. Grande protagonista è stato anche Elia Viviani, il velocista della Cannondale che ha chiuso in seconda posizione davanti ad un altro astro nascente delle volate, il francese Nacer Bouhanni. Per ora Cavendish è ancora riuscito a tenerli dietro, ma chissà se nel corso di questo Giro le gerarchie non subiranno cambiamenti. L'esito della volata è stato condizionato da una caduta che si è verificata a meno di 2 km dal traguardo e che ha messo fuori gioco alcuni dei protagonisti più attesi, compresi Mattia Gavazzi e Francesco Chicchi. Tutti poi sono arrivati al traguardo, sono cose che capitano nelle prime tappe, quando tutti sono scatenati per conquistare risultati importanti che mettano subito in attivo il bilancio della corsa. Il gruppo si è spezzato e sono rimasti in pochi a giocarsi il successo: a tirare la volata ha provveduto la Orica GreenEdge, a favore di un Matthew Goss che in verità ha deluso non andando oltre il quinto posto. Viviani era a ruota dell'australiano e lo ha saltato con abilità, ma nulla ha potuto contro la prepotente volata di Cavendish, che ha saputo superare anche un attimo di difficoltà quando gli uomini della RadioShack (Nizzolo e Hondo) gli si erano messi davanti. Cavendish unisce alla maglia rosa anche la prima maglia rossa della classifica a punti, mentre Viviani è la prima maglia bianca di miglior giovane e Giovanni Visconti veste la prima maglia azzurra, conquistata sui facili Gpm di Posillipo. Complimenti anche all'australiano della Cannondale Cameron Wurf, autore della prima fuga da lontano, anche se su un percorso di questo genere non aveva speranze di successo. Domani si inizia a fare sul serio con la cronosquadre Ischia-Forio, 17,4 km che ci daranno i primi verdetti sui big che lotteranno per il successo finale di questo Giro.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LEGGERE L'ORDINE D'ARRIVO DELLA PRIMA TAPPA (NAPOLI-NAPOLI, 130 KM) E LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D'ITALIA 2013


  PAG. SUCC. >