BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Chievo-Cagliari: la partita comincia!

La diretta di Chievo-Cagliari, primo anticipo della trentacinquesima giornata di serie A: segui e commenta live in tempo reale la partita che si gioca alle ore 18.00 allo stadio Bentegodi

Alberto Paloschi (Infophoto) Alberto Paloschi (Infophoto)

Chievo-Cagliari è uno dei due anticipi della trentacinquesima giornata di Serie A. Si gioca alle ore 18.00 allo stadio Marc'Antonio Bentegodi di Verona. La classifica sorride ad entrambe le squadre, che di fatto si possono considerare già in salvo o quasi: la precisazione vale in particolare per il Chievo, che ha 39 punti e dunque non ha ancora raggiunto la fatidica “quota 40” che tradizionalmente indica il raggiungimento della salvezza, anche se da diverse stagioni ne bastano di meno per salvarsi. Diciamo dunque che per i gialloblu padroni di casa la tranquillità definitiva arriverebbe al termine di questa partita nel caso di un risultato positivo, che è naturalmente l'obiettivo degli uomini dell'allenatore Eugenio Corini. Il Cagliari invece, nonostante tutte le vicissitudini che ha dovuto attraversare in questo campionato, ha 42 punti e si è salvato con ampio anticipo e pieno merito. Proprio per questo motivo, le motivazioni degli uomini del duo Pulga-Lopez potrebbero non essere elevatissime, anche se questo d'altra parte fornirà quella tranquillità che a volte fa bene per giocare a calcio. Insomma, visto che né il Chievo né il Cagliari sono pressati da particolare esigenze di classifica (anche se il Chievo deve raccogliere qualche punto), potremmo anche attenderci una partita piacevole, senza troppi tatticismi e dunque magari ci saranno diversi gol. Ma come sempre, sarà il campo ad emettere il verdetto definitivo...
Il Chievo si sta avviando anche quest'anno verso la salvezza: il bottino di 39 punti è stato ottenuto grazie a undici vittorie, sei pareggi e diciassette sconfitte. Nel dettaglio, dobbiamo osservare che al Bentegodi sono arrivati sei successi, altrettanti pareggi e cinque sconfitte: come è normale che sia, la maggior parte della probabile salvezza è stata costruita tra le mura amiche. Il cambio in panchina, che ha portato Corini alla guida tecnica della squadra al posto dell'esonerato Di Carlo dopo poche giornate ha funzionato, e per il presidente Campedelli è in vista l'ennesima soddisfazione da parte di una squadra che non tradisce quasi mai (una sola retrocessione nel 2007 da quando è sbarcata in A per la prima volta, subito annullata da una immediata promozione nel 2008), pur non potendo vantare grandi bomber nella rosa: i migliori marcatori sono Paloschi e Thereau, entrambi autori fino ad oggi di 7 reti in questo campionato. Questo è stato il limite di una squadra che comunque ha generalmente mostrato buona qualità di gioco, e che è stata capace di ottenere cinque vittorie anche in trasferta. Una di queste arrivò proprio all'andata ad Is Arenas, il tormentato stadio di Quartu Sant'Elena: chissà se la partita di ritorno non sarà l'occasione ideale per sigillare definitivamente una salvezza ormai vicinissima.
Il Cagliari merita grandi complimenti per quanto ha fatto in questo campionato: pur non potendo contare quasi mai sul sostegno del pubblico di casa, i rossoblu sardi hanno raccolto undici vittorie, nove pareggi e quattordici sconfitte, di cui quattro successi, cinque pareggi e otto sconfitte sono arrivate nelle partite in trasferta – anche se questo concetto si potrebbe applicare anche a parte delle partite “in casa” dei sardi, che in queste ultime giornate sono tornati in esilio a Trieste come già era successo nella parte finale dello scorso campionato. Ha funzionato il cambio in panchina che ha portato già ad ottobre la coppia Pulga-Lopez alla guida della squadra, e non c'è dubbio sul fatto che Marco Sau sia una delle più belle rivelazioni di questa stagione con i suoi 12 gol. Non solo Sau, comunque: questo Cagliari ha un buon gioco e giocatori interessanti, compresi alcuni giovani lanciati dalla Primavera in prima squadra. Ora non resta altro che regalare ai tifosi ulteriori soddisfazioni nelle ultime giornate, per ricompensarli dei tanti disagi che hanno dovuto affrontare per seguire la loro squadra del cuore. Ma ora la parola deve passare al campo, perché l'anticipo della trentacinquesima giornata di serie A Chievo-Cagliari sta per cominciare…