BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MADRID 2013/ Tennis, Sara Errani al terzo turno: battuta Sorana Cirstea

Sara Errani prosegue il suo cammino sulla terra di Madrid: la bolognese avanza al terzo turno dopo aver eliminato in tre set la rumena Sorana Cirstea. Per lei ora la Goerges o la Lepchenko

Foto InfophotoFoto Infophoto

Ci sono voluti tre set e una maratona da 2 ore e 19 minuti di gioco, ma alla fine Sara Errani ha conquistato il terzo turno del torneo di Madrid, antipasto sulla terra rossa di Roma e, soprattutto, del Roland Garros. La bolognese ha battuto con il punteggio di 7-5, 2-6, 6-4 la rumena Sorana Cirstea, numero 26 del ranking WTA e sempre una brutta cliente come dimostrato ampiamente oggi. Alla Errani infatti non è bastato un clamoroso 92% di prime palle messe in campo per dominare l'avversaria, che già nel primo set aveva recuperato un break di svantaggio e poi nel secondo ha imposto una maggiore fisicità per andare a chiudere agevolmente grazie all'incisività di prime (64% di punti vinti). Sara però è stata bravissima a non cedere e a rimanere attaccata alla partita, mostrando un'ottima tenuta anche sulle sue seconde che solitamente sono un punto debole (50%) e soprattutto una concentrazione che le ha permesso di annullare cinque palle break su dieci concesse all'avversaria. Il terzo turno è una realtà: adesso la Errani attende la vincente della partita tra la tedesca Goerges e l'americana Lepchenko, che ha eliminato Roberta Vinci. Nella giornata di oggi poche sorprese: avanti le teste di serie Maria Sharapova (sull'altra rumena, la Dulgheru)e Angelique Kerber (contro Alize Cornet), mentre ha già perso Samantha Stosur che non ha mai amato troppo la terra ed è stata eliminata da una specialista della superficie come Carla Suarez Navarro. In campo nel tardo pomeriggio Agnieszka Radwanska contro una possibile outsider come Laura Robson, mentre tra gli uomini i big faranno il loro esordio domani (a differenza delle donne saltano il primo turno): per ora hanno vinto i loro incontri Raonic, Nishikori, Anderson e Istomin.

© Riproduzione Riservata.