BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ La moviola della 35esima giornata: giusto il rosso a Pogba, manca un rigore alla Fiorentina

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

SERIE A, LA MOVIOLA DELLA 35ESIMA GIORNATA - La 35esima giornata di serie A, che ha sancito lo scudetto della Juventus e la retrocessione del Pescara in serie B dopo una sola stagione, è stata come al solito ricca di episodi da moviola. Andiamo a vedere se gli arbitri hanno preso la decisione giusta in ognuno di questi. 

CAGLIARI-CHIEVO 0-0: non ci sono episodi da segnalare: è una classica partita di fine stagione, poca intensità e poche occasioni da gol. Tutto liscio per Pinzani.

CATANIA-SIENA 3-0: il Siena perde nettamente ma Banti sbaglia due volte: prima non concede un fallo da rigore di Capuano su Emeghara, poi espelle Felipe dimostrandosi troppo severo, perchè sul suo tocco di mano c'è Texeira in recupero e Barrientos non sembra avere il pieno controllo del pallone. Bene invece l'arbitro di Livorno quando annulla un gol a Castro (fallo di mano) e convalida, aiutato dall'assistente, la terza rete di Bergessio lanciato in porta da Barrientos.

FIORENTINA-ROMA 0-1: siamo al 76' quando arriva l'episodio che potrebbe decidere la partita. Ljajic crossa in mezzo, De Rossi interviene con il braccio. Rigore? Ci stava: il movimento non è consono, il braccio si allarga. Mazzoleni invece fa proseguire e si resta così sullo 0-0. Infondate invece le proteste sull'eventuale espulsione: la regola infatti prevede che non ci sia ammonizione (De Rossi aveva già ricevuto un giallo) in caso di tocco a difesa schierata e direzione del pallone imprevedibile.

GENOA-PESCARA 4-1: sbagliano Gervasoni e soprattutto il guardalinee, posizionato meglio per vedere il tocco con il braccio di Borriello in occasione del 2-0: l'attaccante controlla con la spalla (sembra) ma poi si aiuta nettamente con il braccio per metterlo giù. E' l'unico episodio dubbio della partita.

JUVENTUS-PALERMO 1-0: la Juventus vince partita e scudetto (sarebbe bastato il pareggio) grazie a un calcio di rigore trasformato da Vidal: Romeo è un po' generoso nell'assegnarlo, perchè la spinta di Donati su Vucinic appare veniale e gli stessi calciatori bianconeri appaiono sorpresi dal fischio. Tuttavia il difensore è ingenuo, perchè va a spingere il montenegrino girato di spalle. Altro episodio a fine partita: Pogba fugge in contropiede ma viene fermato per fuorigioco, Aronica a gioco ampiamente fermo gli mette una mano in faccia e scatena la reazione del francese, che sputa nella direzione del difensore. Espulsione netta, ma sbaglia Romeo a non sanzionare Aronica; da capire se sia andata così, o se nessuno della terna abbia visto il fatto, cosa che farebbe scattare la prova tv.

LAZIO-BOLOGNA 6-0: due dubbi per De Marco su azioni simili. Klose riprende la respinta di Stojanovic sul tiro di Candreva e fa 1-0, ma è in leggero fuorigioco. Bene invece l'assistente in occasione del 4-0: Konko scatta in posizione regolare, poi mette in mezzo per la rete del tedesco.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE LA MOVIOLA DELLA 35ESIMA GIORNATA 



  PAG. SUCC. >