BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FERRUCCIO MAZZOLA/ Morto il fratello di Sandro, aveva 68 anni

E' morto a 68 anni Ferruccio Mazzola: era malato da tempo. Nella sua carriera ha vinto uno scudetto con la Lazio e, da allenatore, ha centrato due promozioni in C1 con Siena e Venezia

Foto Infophoto Foto Infophoto

E' morto questa mattina Ferruccio Mazzola, dopo una lunga malattia. Aveva 68 anni: figlio di Valentino, capitano e leader tecnico ed emotivo del Grande Torino, scomparso insieme ai compagni nella tragedia di Superga (4 maggio 1949) e fratello di Sandro, per anni giocatore e simbolo dell'Inter con cui ha vinto tutto. Il mondo del calcio lo piange: nato il primo febbraio del 1945, Ferruccio Mazzola all'Inter ci era arrivato come mezzala, ma non ha sfondato: una sola presenza prima di andare a giocare in provincia, con le maglie di Venezia e Lecce. Poi la Lazio, con cui Ferruccio vinse lo scudetto ma senza mai scendere in campo: in tutto cinque stagioni in due diversi periodi di tempo. Si trasferì anche in America: con l'Hartford non andò come avrebbe sperato. I successi migliori, Ferruccio Mazzola li ha centrati come allenatore: contribuì alla crescita del Siena che portò in serie C1 nel 1984/1985, fece lo stesso con il Venezia nel 1987/1988. Tornò poi a Siena, poi Perugia, Spezia, Alessandria, Modena e chiusura con l'Aosta, nel 1995. Fuori dal campo, aveva pubblicato nel 2004 il libro "Il terzo incomodo", una sorta di racconto di quelli che furono i suoi anni da giocatore, con pesanti accuse sull'abuso di doping, uno scritto passato alla storia soprattutto perchè mise nel mirino la Grande Inter del fratello Sandro, citando i casi di Armando Picchi, Carlo Tagnin, Mauro Bicicli e Ferdinando Minussi, tutti deceduti (Picchi a 36 anni, quando era allenatore della Juventus). Va detto che nessuno dimostrò mai che quelle denunce avessero un fondo di verità, perchè non ci sono mai stati processi giudiziari. Mercoledi alle 11, nella chiesa di San Luca a Roma, si terranno i funerali di Ferruccio. La redazione de Ilsussidiario.net si unisce al cordoglio per la scomparsa di Mazzola, stringendosi idealmente attorno ai familiari.

© Riproduzione Riservata.