BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

José Mourinho / La presentazione al Chelsea: tornato per vincere, sono l'Happy One

José Mourinho (Infophoto)José Mourinho (Infophoto)

Infine resta il capitolo Real Madrid, che riserva qualche spina, a partire dalle domande sull'esclusione di Iker Casillas: “Io ho fatto le scelte professionali che ritenevo giuste. Io voglio avere buoni rapporti con i giocatori, ma soprattutto con me stesso. Qui ritrovo alcuni giocatori della mia precedente esperienza al Chelsea. Sono calciatori ai quali sono legato, ma ci tengo a precisare che non ci saranno privilegi per nessuno. Qui c'è un gruppo che ha ottenuto in questi anni successi importanti. Noi vogliamo migliorare le loro qualità e rinforzare la squadra con alcuni inserimenti”. Ma si torna in Spagna quando arrivano le richieste di commentare le frasi di Andres Iniesta (“Mou è stato un danno per il calcio spagnolo”) e Xavi (“Il Real Madrid di Mourinho non sarà ricordato per il suo gioco”), e qui la risposta è pepata: "Ho danneggiato il calcio spagnolo interrompendo il dominio incontrastato del Barcellona? Con il Real abbiamo vinto il campionato nel 2012 con un record di 101 gol. Abbiamo vinto la Supercoppa contro il Barcellona. Il mio Real ha vinto a Barcellona. Questi sono stati i miei danni”. Happy, ma sempre Special.

© Riproduzione Riservata.