BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Federica Pellegrini / Batterò la Muffat con l'aiuto di Lucas

Federica Pellegrini, oggi protagonista al Settecolli del Foro Italico con i 400 metri stile libero, si racconta: parla di Philippe Lucas, della vita in Francia, degli appuntamenti futuri

Foto InfophotoFoto Infophoto

E' iniziata la nuova vita di Federica Pellegrini. La campionessa veneziana è di stanza a Narbonne, dove si allenerà con Philippe Lucas. Un taglio deciso rispetto al passato, due gli appuntamenti da tenere d'occhio: i Mondiali di Barcellona tra luglio e agosto e naturalmente le Olimpiadi di Rio, che potrebbero essere il suo canto del cigno (avrà 26 anni, naturalmente avrebbe ancora margini per continuare ma non siamo troppo abituati a vedere i nuotatori durare a lungo, basti pensare a Michael Phelps che ha deciso di smettere per l'appunto a 27 anni. In mezzo ci sarà anche l'Europeo di Berlino; intanto però Federica è protagonista in questi giorni al Settecolli di Roma, dove già oggi si troverà fianco a fianco (o sarebbe meglio dire "corsia a corsia") con Camille Muffat, la sua nuova antagonista, campionessa olimpionica nei 400 stile e argento nei 200. "Ma la sfida non è qui: sarà a Rio, e anche prima a Berlino", ha detto la Pellegrini, che si è raccontata in una lunga intervista al Corriere dello Sport. "Lei non è mai stata simpatica con me, ma va bene così: ci penserò da settembre". C'è sempre una transalpina nel destino: anni fa, lo scontro era con Laure Manaudou, poi ritirata e tornata in acqua senza però centrare risultati importanti (oggi spadroneggia il fratello Florent, già protagonista a Londra un anno fa). Muffat o meno, è Federica che si deve ritrovare: in Inghilterra, a quelli che sono stati i suoi terzi Giochi personali, non ha raccolto alcuna medaglia, deludendo anzi le aspettative dopo che a Shanghai aveva vinto l'oro nei 200 e 400.  "Qui al Foro Italico i 400 non mi interessano: sono più che altro un test che ha voluto Lucas per verificare la condizione. Sono molto più concentrata sui 200 dorso", cioè la specialità nuova che Federica sta provando (con evidenti miglioramenti). Intanto, della sua nuova vita, ha detto che "quando c'è Philippe mi sento protetta, se non altro il suo aspetto scoraggia le persone. Vivo da sola, e sono molto contenta di come siano andati i Primaverili di Riccione". L'ultima battuta di Federica, già tesa al Mondiale spagnolo, riguarda un presunto riavvicinamento con Filippo Magnini: i due sono stati visti insieme ultimamente. "E' sempre stato un amico e spero lo sarà anche in futuro. Gestisco la mia vita privata come meglio credo". Ha confermato che la storia è finita, ma a noi interessa molto più quello che riuscirà a fare in vasca.

© Riproduzione Riservata.