BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni / Brasile-Messico: ultime novità (Confederations Cup, gruppo A)

Pubblicazione:mercoledì 19 giugno 2013 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 19 giugno 2013, 10.08

Foto Infophoto Foto Infophoto

FORMAZIONE MESSICO - "Sta a noi, ai giocatori, capire che possiamo raggiungere qualunque obiettivo; i miei ragazzi lo hanno già fatto alle Olimpiadi", ha detto Jose Manuel De La Torre, Commissario Tecnico del Messico, per caricare i suoi. "Sono un tipo prudente e non mi piace lasciarmi trasportare troppo spesso. Tuttavia, alla fine dei conti, cerchiamo sempre l'obiettivo massimo, e questo torneo non fa eccezione". E' evidente che la sua squadra non parta con i favori del pronostico, ma lo scorso anno le due formazioni che si erano affrontate a Londra erano sostanzialmente queste, e il Messico ne era uscito con una sorprendente medaglia d'oro; per questo il CT sa che il risultato è replicabile, pur se questa sera c'è la difficoltà in più di dover giocare anche contro il pubblico. La formazione scelta è la stessa, ad eccezione del terzino destro: dovremmo vedere Meza al posto di Flores, che aveva giocato contro l'Italia. Coppia centrale con Rodriguez e Moreno, il veterano Salcido a sinistra. In mezzo al campo capitan Torrano fa coppia con Zavala, mentre i quattro davanti sono il fiore all'occhiello della squadra: Andres Guardado, primo anno completato a Valencia, non ha forse reso come ci si aspettava ma resta un calciatore di grande valore, di Giovani Dos Santos sappiamo tutto (potenzialmente un fenomeno, se appena appena si rende conto di poterlo essere), Aquino è un '90 che gioca nel Villarreal e che promette molto bene. El Chicharito Hernandez, naturalmente, non ha bisogno di alcuna presentazione, se non del fatto che probabilmente lascerà il Manchester United e la Juventus ci sta pensando.

PANCHINA MESSICO - A disposizione di De La Torre non ci sono nomi troppo conosciuti, ma alcuni hanno già mostrato buone cose: è il caso di Pablo Barrera, che aveva ben impressionato nel corso del Mondiale 2010 pur non essendo un titolare. Dopo due stagioni in Europa tra West Ham e Real Saragozza nelle quali non è riuscito a sfondare, è tornato in patria dove gioca nel Cruz Azul. Resta potenzialmente un giocatore in grado di fare la differenza anche nel Vecchio Continente, gli manca un po' di durezza mentale. In Europa, attualmente, non gioca nessuna delle riserve a eccezione del difensore Diego Reyes, classe '92; e Guillermo Ochoa, il dodicesimo, che sarà a disposizione di Fabrizio Ravanelli all'Ajaccio. Gli altri giocano in patria.

INDISPONIBILI MESSICO - Ci sono tutti, ma vale la pena dire che De La Torre non ha potuto portare In Brasile Carlos Vela, classe '89 passato dall'Arsenal (dove però ha giocato poco), poi in prestito al West Bromwich e dal 2011 alla Real Sociedad, dove è rinato.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI BRASILE-MESSICO (CONFEDERATIONS CUP, GRUPPO A)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >