BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Brasile-Messico: ultime novità (Confederations Cup, gruppo A)

Le probabili formazioni di Brasile-Messico: seconda giornata del gruppo A della Confederations Cup, i verdeoro possono già centrare la qualificazione, Messico all'ultima spiaggia

Foto Infophoto Foto Infophoto

Si torna a giocare in Confederations Cup dopo il giorno di riposo. Riparte il gruppo A: alle 21 a Fortaleza è il turno di Brasile-Messico, rivincita della finale olimpica che fu appannaggio, a sorpresa, dei messicani. Per loro però questa è già una partita da dentro o fuori: dopo la sconfitta contro l'Italia i ragazzi di De La Torre non possono che vincere per continuare a sperare nella qualificazione, mentre il Brasile vuole chiudere subito la pratica per evitare che la partita contro l'Italia diventi uno spareggio. Andiamo quindi a vedere le probabili formazioni delle due squadre. 

Felipe Scolari ha dovuto innanzitutto stoppare le polemiche: anche quando vince, il suo operato è criticato. Stavolta per la questione Lucas, tenuto in panchina a favore di Hulk: il popolo chiede a gran voce l'esterno del PSG. "L'allenatore sono io e non accetto invasioni di campo. Perchè bisogna sempre creare problemi?", ha tuonato in conferenza stampa il campione del mondo 2002. Che poi, tornando sulla partita contro il Giappone, ha detto. "Credo che la cosa che mi sia piaciuta di più è il risultato. Se riusciamo ad evolvere tatticamente e i giocatori riescono a gestire tutto quello che accade, allora possiamo diventare una grande squadra. Per quanto riguarda i singoli, Scolari ha risposto a domande su Neymar e Fred: "Neymar è uscito per aver ricevuto un colpo; Fred non è un giocatore che si siede e segna; un calciatore deve anche sapere dove posizionarsi in campo, come muoversi, ed è per questo che lui è utile". Ed è anche il motivo per cui rimane l'attaccante titolare del Brasile, con la linea a tre confermata dietro di lui: Hulk a destra, Neymar al centro, Oscar centrale. A dire il vero, gli ultimi due si scambieranno molto la posizione, perchè al neo acquisto del Barcellona piace molto partire largo. C'è anche l'opzione Hernandes, visto che il trequartista del Chelsea non ha ancora entusiasmato e pare non aver capito dove mettersi in campo, rischiando di pestarsi i piedi con Neymar. Dalla cintola in giù è tutto confermato: Luiz Gustavo-Paulinho cerniera davanti alla difesa, Dani Alves e Marcelo sulle corsie esterne, David Luiz e Thiago Silva centrali. In porta, ovviamente, Julio Cesar.

In panchina tanti giocatori conosciuti: Fernando piace molto al Napoli ed è ancora nelle sue mire, di Hernanes abbiamo detto (è l'unico "italiano" presente qui), Jadson si è messo in mostra nello Shakhtar Donetsk, c'è come detto Lucas, per la difesa il cambio più probabile è Dante, che ha vinto il Triplete con il Bayern Monaco. Tante scelte, anche se forse questo Brasile non è una parata di stelle come quello di una volta.

Tutti a disposizione di Felipe Scolari: il torneo è appena iniziato e non ci sono squalificati, e stanno tutti bene.