BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni / Italia-Giappone: ultime novità (Confederations Cup, gruppo A)

Pubblicazione:mercoledì 19 giugno 2013

Foto Infophoto Foto Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-GIAPPONE (CONFEDERATIONS CUP, GRUPPO A): LE ULTIME NOVITA' - Torna in campo l'Italia, e lo fa alla mezzanotte di oggi (ora italiana: in Brasile saranno le 19). Italia-Giappone, gruppo A di Confederations Cup, seconda giornata: stavolta si gioca a Recife: rispetto alla maestosità del Maracanà parliamo di qualcosa d'altro, lo stadio è più o meno nel mezzo della foresta ed è più contenuto, ma la partita è altrettanto importante. Può darci infatti la qualificazione con una giornata di anticipo, così che la sfida affascinante contro il Brasile non diventerebbe uno spareggio o una gara da dentro o fuori ma semplicemente un piacere e un test senza la pressione del risultato (clicca qui per l'intervista esclusiva a Pietro Anastasi). Contro, questa sera, abbiamo un Giappone ferito dallo 0-3 incassato dai verdeoro e guidato da Alberto Zaccheroni, che conosce tutto di noi e nella terra del Sol Levante ha fatto un ottimo lavoro

FORMAZIONE ITALIA - La preoccupazione di Cesare Prandelli è solo una: "Bisogna essere più concreti in zona gol: non è questione di numero di attaccanti, quanto di presentare una squadra che sappia creare occasioni come nell'altra partita. Poi, dobbiamo migliorare sotto porta. Vedo Balotelli con grandi motivazioni, ha trovato compagni che vogliono dare un'anima alla squadra e noi dobbiamo mettere a disposizione di Mario tutte le nostre conoscenze; il resto dovrà metterlo lui". Prandelli ha usato parole lusinghiere anche nei confronti degli avversari: del resto contro Zaccheroni si è scontrato in campionato. "Il Giappone è una squadra molto pericolosa, proporrà temi diversi rispetto al Messico. Alberto sa sfruttare al meglio le caratteristiche dei suoi giocatori, che hanno grande applicazione ma danno anche ottimo equilibrio e assetto in campo. Un mix molto interessante, temo questo della partita: non i loro singoli, quanto la preparazione della partita da parte di Alberto, l'aspetto tattico". Cambiano due uomini rispetto alla squadra che ha battuto il Messico: quando il CT ha parlato mancava ancora un allenamento, ma ormai le scelte sono fatte. Sabato c'è il Brasile: già qualificati o meno, è la partita più importante del girone. Dentro allora Maggio al posto di Abate per far riposare il terzino che spinge sempre tantissimo; e dentro Aquilani che prenderà il posto di Marchisio, apparso un po' affaticato contro il Messico. Il resto non cambia: Barzagli-Chiellini coppia centrale con De Sciglio a sinistra, Pirlo (presenza numero 101 in Nazionale) con De Rossi sul centrodestra e Montolivo sul centrosinistra, Giaccherini ancora una volta a supporto di Balotelli sulla linea delle due mezzepunte. Confermato quindi il 4-3-2-1: un'altra variante di Prandelli.

PANCHINA ITALIA - Sempre in panchina El Shaarawy: non è ancora diventato un caso, ma se il Faraone non gioca nemmeno questa sembra dura che possa farlo contro il Brasile. Resta un mistero: sicuramente con questo modulo è più indicato Giaccherini, ma anche il Faraone sa fare tanta copertura e quindi al momento la scelta fa un po' storcere la bocca (quando si vince, meno). Questa sera potrebbero essere protagonisti Giovinco e Candreva, ma sono pronti a dire la loro anche Cerci, Diamanti e Gilardino: per i tre ci sono anche le voci di calciomercato che sicuramente dall'Italia rimbalzano in ritiro, una bella prestazione in Confederations Cup può cambiare qualche scenario.

INDISPONIBILI ITALIA - Non ci sono indisponibili, ma devono stare attenti Barzagli, De Rossi e Balotelli: in caso di giallo, salteranno il Brasile. Sarebbe una beffa per SuperMario, ammonito per essersi tolto la maglia dopo il gol al Messico (con rimprovero da parte di Prandelli).

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-GIAPPONE (CONFEDERATIONS CUP, GRUPPO A)


  PAG. SUCC. >