BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Lega Pro / I risultati dei playoff (ritorno semifinali) e il programma delle finali

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PLAYOFF LEGA PRO - Sono terminati gli incontri di ritorno delle semifinali playoff di Lega Pro. Erano impegnate oggi sedici squadre che stanno lottando per la promozione: dalla Seconda alla Prima Divisione, e dalla Prima Divisione alla serie B. Missione compiuta per il Lecce che, dopo il pareggio contro la Virtus Entella, aveva vita facile: i salentini hanno vinto 2-1, ipotecando la finale già nel primo tempo grazie alle reti di Chevanton e Vanin. Il veterano Vannucchi nella ripresa prova a dar vita al miracolo, ma non succede più niente: i salentini affronteranno così il Carpi nel girone A. Gli emiliani infatti pareggiano 2-2 contro il Sudtirol, proteggendo la vittoria esterna per 2-1 dell'andata. Il brivido c'è: il Carpi passa con Della Rocca e smette di giocare, così gli altoatesini prima pareggiano con Maritato, poi addirittura ribaltano sei minuti più tardi con Iacoponi. Con un altro gol il Sudtirol sarebbe in finale, ma il Carpi capisce che sta rischiando troppo, resiste bene e poi con Di Gaudio piazza la zampata decisiva. In finale, Lecce favorito per raggiungere il Trapani, che ha già espletato la pratica promozione. Nel girone B invece (già promosso l'Avellino) partita al cardiopalma tra Perugia e Pisa: all'andata i nerazzurri avevano vinto 2-1 e il pareggio sarebbe bastato. Rizzo già al terzo minuto metteva la strada toscana in discesa, ma il Perugia di Camplone nel finale di partita ribaltava con Ciofani (79') e Rantier (84'), facendo esplodere il pubblico del Curi che a quel punto si vedeva in finale. E invece la rete di Favasuli due minuti più tardi, raccogliendo un cross da destra, mandava in Paradiso il Pisa, con mister Pagliari sotto la curva con i suoi giocatori e i toscani che ora affronteranno la finale. Partono dall'ultimo posto della griglia e pertanto hanno il fattore campo a sfavore: contro il Latina sarà dura. I laziali fanno lo sgambetto alla Nocerina di Auteri, che si erano imposti per 1-0 all'andata e sognavano il ritorno in serie B a un anno di distanza dalla retrocessione. Niente da fare: la beffa arriva al 75' quando Barraco, centrocampista di destra di mister Sanderra, infilava la porta di De Lucia e mandava in finale il Latina, in virtù del miglior piazzamento in classifica (pari punti, ma vantaggio negli scontri diretti). Per quanto riguarda la Seconda Divisione, nel girone A si era già qualificato il Venezia che ieri ha battuto 1-0 il Renate grazie al gol di Cenetti. La finale sarà contro il Monza: i brianzoli, che senza la penalizzazione sarebbero stati promossi direttamente in Prima Divisione, avevano già vinto l'andata per 1-0 e si sono ripetuti in Veneto. Le reti che hanno deciso la semifinale sono state opera di De Cenco al 75' e Vita all'88'. Inutile la rete di Mateos nel recupero: dopo lo 0-2 il Bassano avrebbe dovuto segnare tre gol per qualificarsi. Nel girone B c'era grande attesa per il derby abruzzese tra Chieti e L'Aquila: la vittoria esterna (2-0) degli aquilani all'andata era una grossa assicurazione, e infatti è servita perchè la partita è stata vinta 1-0 grazie al gol di Capogna, giunto al 19' su tap-in dopo il palo colpito da De Sousa. Il Chieti non è più riuscito a rialzarsi, così L'Aquila va in finale dove troverà il Teramo: impresa degli abruzzesi che avevano perso 1-0 l'andata e giocavano in casa del Latina, ma hanno ribaltato vincendo ugualmente 1-0, quindi raggiungono il derby grazie alla rete di Iazzetta a nove minuti dal termine (con il pareggio sarebbero stati i laziali a qualificarsi). Le finali si giocheranno in andata e ritorno: 9 e 16 giugno le date. La formula questa volta prevede i supplementari (ma non il valore doppio dei gol in trasferta): se però al termine dei 120 minuti il risultato dovesse essere lo stesso, a qualificarsi sarà la squadra meglio piazzata in classifica.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL DETTAGLIO DEI RISULTATI DELLE SEMIFINALI DI RITORNO DEI PLAYOFF DI LEGA PRO


  PAG. SUCC. >