BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Roland Garros 2013 / Sara Errani soffre ma batte la Suarez Navarro: è ai quarti

Sara Errani è ai quarti di finale del Roland Garros 2013: battuta la Suarez Navarro in tre set, nonostante un problema fisico che l'ha costretta a fermarsi per qualche minuto.

Foto Infophoto Foto Infophoto

Alla fine Sara Errani batte anche se stessa e si guadagna i quarti di finale del Roland Garros. Traguardo minimo per la bolognese: il tabellone le concedeva strada più o meno aperta fino a qui, quando la sua via si è incrociata con Carla Suarez Navarro, numero 20 del tabellone che ha un anno meno di lei, è in grande crescita e l'aveva già battuta agli Australian Open. Stavolta Sarita ha avuto la meglio, ma con grande fatica: causa anche di un problema fisico che ha richiesto l'intervento del fisioterapista quando eravamo sul 5-5 (40-40) e la Errani aveva già recuperato un break di svantaggio. Rientrata in campo però non ha potuto arginare la Suarez Navarro, che si è aggiudicata il set per 7-5 (primo set perso da Sara in quattro incontri). Brava è stata l'azzurra a reagire subito: la partita è stata un'altalena, il secondo set è stato controllato da Sarita (6-4) che poi in apertura di terzo e decisivo parziale ha fatto subito il break ed è salita 4-1. Su questo risultato la spagnola ha avuto due palle per il 4-2 e per tornare sotto, ma le ha sprecate: sul 5-1 allora la partita era virtualmente finita, ma la Errani ha comunque provato a complicarsi la vita cedendo la battuta alla Suarez Navarro, che però è riuscita solo a salire sul 3-5 prima di cedere alla palla corta di Sara, che ha cacciato fuori un urlo liberatorio a simboleggiare tutta la tensione e la fatica fatte. Adesso per lei il meritato riposo  e il tentativo di recupero della migliore forma fisica prima di andare a incrociare Agnieszka Radwanska, che le sta davanti in classifica ma per il tipo di gioco è battibile (ci fu un bellissimo incontro al Master di Istanbul a fine 2012, vinto in tre set dalla polacca). Poi, purtroppo, il cammino di Sara si stamperà contro Serena Williams, che oggi ha nettamente battuto Roberta Vinci: a meno che Svetlana Kuznetsova non faccia il miracolo, ancora una volta il rischio grosso è quello di fermarsi a un passo dal sogno. Stavolta sarebbero due, ma cambierebbe davvero poco. Nel frattempo David Ferrer si libera agevolmente di Kevin Anderson e si prepara al derby dei quarti contro Tommy Robredo, che a sua volta ha vinto la sfida tutta spagnola contro Almagro, rimontando da due set sotto; Jo-Wilfried Tsonga umilia Troicki e si prepara a sfidare Roger Federer, che contro Gilles Simon è andato sotto due set a uno prima di rimontare da campione e prendersi partita e quarti di finale. 

(Claudio Franceschini)