BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Italia-Brasile: ultime novità sugli schieramenti (Confederations Cup 2013)

Le probabili formazioni e le ultime notizie su Italia-Brasile, grande partita della terza giornata del girone A della Confederations Cup 2013 che si giocherà stasera a Salvador de Bahia

Cesare Prandelli con Mario Balotelli (Infophoto) Cesare Prandelli con Mario Balotelli (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-BRASILE (CONFEDERATIONS CUP 2013, GRUPPO A): LE ULTIME NOTIZIE – A Salvador de Bahia va in scena il meglio del calcio mondiale: Italia-Brasile mette di fronte le due Nazionali che hanno vinto il maggior numero di titoli mondiali, una classica intramontabile (clicca qui per seguire e commentare in diretta la partita - no video, stanza attiva dalle ore 20.55). Peccato però che in Brasile si parli soprattutto di quello che sta succedendo fuori dagli stadi. Tornando al calcio giocato, in palio stasera ci sarà il primato del gruppo A della Confederations Cup 2013, dal momento che azzurri e verdeoro sono già qualificati per le semifinali dopo avere vinto le prime due partite. Il Brasile ha messo in mostra soprattutto una difesa ancora imbattuta e lo straordinario talento di Neymar, per l'Italia un'ottima prima partita contro il Messico e tanta capacità di soffrire nella onestamente deludente prestazione offerta contro il Giappone. Un test molto importante sia per Prandelli sia per Scolari, due c.t. che lavorano già in ottica Mondiali 2014, una partita che naturalmente nessuno vuole perdere. L'arbitro sarà l'uzbeko Urmatov, ecco ora le ultime notizie sulle probabili formazioni.
FORMAZIONE ITALIA – Pur se alla vigilia di una grande classica, Cesare Prandelli deve parlare anche di attualità: “Tornare a casa dopo le proteste che si sono scatenate in tutto il Brasile? No, assolutamente no, non ci stiamo proprio pensando. Però finché siamo rimasti a Rio de Janeiro c’era la massima tranquillità. Tra Recife e qua a Salvador, per precauzione ci hanno chiesto di rimanere in albergo. Balotelli è uscito? Si confonde in mezzo ai locali, c’era un permesso speciale per lui (ride ndR). In realtà era circondato da bambini bisognosi, lui appoggia un progetto di solidarietà qui in Brasile. Le manifestazioni civili possono stimolare i miglioramenti di un Paese, quando sfociano in violenza diventa preoccupante. Sono tanti a manifestare, quindi preoccupa perché diventa difficile capire chi ha intenzioni bellicose in mezzo a tanta gente. Spero che domani si possa vedere una partita spettacolare, e che fuori dallo stadio non ci siano problemi”. Si passa dunque alle notizie di campo: “Proveremo a dare ancora più equilibrio a questa squadra. Contro il Brasile faremo giocare giocatori freschi. La differenza non la fanno tanto i gesti tecnici, ma la condizione fisica. Dalla mia squadra contro la Seleçao mi aspetto coraggio. Non voglio passare 90’ nella nostra metà campo. Balotelli o Neymar? Sarebbe interessante vederli assieme. Dovremmo avere tutti lo stesso tempo per prepararsi a certe condizioni, climatiche e logistiche. Noi abbiamo dovuto giocare una gara di qualificazione mondiale subito prima della Confederations Cup. Contro il Giappone fisicamente non avevamo modo di reagire. Vincere per evitare la Spagna? Non ci pensiamo proprio”. Servono forze fresche, per evitare di finire senza fiato ma anche per sostituire Pirlo e De Rossi, quindi spazio al turnover. Non si è allenato con i compagni El Shaarawy, che quindi sarà in panchina. Riposerà anche Barzagli, i difensori centrali saranno Bonucci-Chiellini. Prova d'appello per Aquilani, bocciato dopo mezzora contro il Brasile, in un centrocampo con Marchisio e Montolivo, mentre a dare man forte a Balotelli in avanti ci sarà l'inedita coppia Candreva-Giovinco.
PANCHINA ITALIA – Si accomoderanno in panchina al fianco di Prandelli i seguenti giocatori: i portieri Sirigu e Marchetti, i difensori Maggio, Astori e Barzagli, i centrocampisti Giaccherini e Diamanti, gli attaccanti Gilardino, El Shaarawy e Cerci. Spiccano il riposo concesso a Barzagli e Giaccherini, quest'ultimo comunque molto positivo nelle prime due partite, mentre davanti scalpiteranno per entrare Cerci e Diamanti, in attesa di sapere come sta davvero il Faraone e se potrà dare il suo contributo.
INDISPONBILI ITALIA – A parte le non perfette condizioni di El Shaarawy, spiccano naturalmente le assenze di Daniele De Rossi per squalifica e di Andrea Pirlo, bloccato da una contrattura al gemello mediale della gamba destra. Due assenze molto pesanti a centrocampo, reparto che per questo motivo sarà profondamente modificato da Prandelli.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-BRASILE (CONFEDERATIONS CUP 2013, GRUPPO A)