BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni / Nigeria-Spagna: ultime novità (Confederations Cup 2013, gruppo B)

Pubblicazione:domenica 23 giugno 2013

Foto Infophoto Foto Infophoto

FORMAZIONE SPAGNA - Per la Spagna il proscenio è andato ad Andres Iniesta, a riposo contro Tahiti (ha giocato il quarto d'ora finale): "Il modo migliore di rispettare i tuoi avversari è quello di giocare meglio che puoi e non rilassarti", ha detto tornando sul 10-0 inflitto ai polinesiani. E ancora: "E' bello che il nostro calcio piaccia ai brasiliani, noi cerchiamo sempre di pensare a giocare e divertirci". Vicente Del Bosque "festeggia" oggi i 10 anni da quando è stato esonerato dalla panchina del Real Madrid: sette titoli per lui con le Merengues in tre stagioni e mezza, gli stessi trofei che la squadra ha vinto nella decade senza di lui, che era considerato vecchio e sorpassato. Il CT, che con le Furie Rosse ha vinto un Mondiale e un Europeo, dimostra di essere un freddo calcolatore: contro Tahiti ha fatto giocare la formazione B (il solo Sergio Ramos era reduce dalla prima gara contro l'Uruguay ed è stato sostituito all'intervallo), questa sera rimanda in campo i suoi titolari. Con la chicca finale: in porta c'è Victor Valdes, terzo portiere in tre partite. Così, tutti i 23 calciatori portati in Brasile avranno giocato almeno un minuto di questa competizione. Arbeloa e Jordi Alba sulle fasce, Sergio Ramos e Pique e centrali, la linea a quattro è equamente divisa tra Barcellona e Real Madrid. Dalla cintola in su è invece un dominio blaugrana: il centrocampo è quello dei successi di Guardiola e Vilanova, Xavi-Sergio Busquets-Iniesta. Davanti a loro, ad affiancare la punta Soldado (Del Bosque prima di partire per il torneo aveva detto che avrebbe fatto giocare un vero numero nove) ci sono Fabregas e Pedro. Otto giocatori su undici sono del Barcellona: niente male. 

PANCHINA SPAGNA - Tornano a sedersi in panchina, come se nulla fosse, calciatori come Torres, Villa, Silva, Mata, Javi Martinez. Non sono riserve, sono titolari che partono da fuori solo perchè a calcio si gioca in undici, e lo stesso si può dire anche di Santi Cazorla, e di Azpilicueta e Raul Albiol che in qualsiasi altra nazionale sarebbero titolari. Chi soffre maggiormente di questa situazione è il tandem Torres-Villa, fondamentale nei successi del 2008 e 2010 e ora relegato a comprimario del nuovo che avanza. Anche loro però, che hanno dato vita a una sfida del gol contro Tahiti (finita 4-3 per l'attaccante del Chelsea) avranno il loro spazio da qui alla fine della Confederations Cup-

INDISPONIBILI SPAGNA - Molto probabilmente la semifinale sarà contro l'Italia; per quella gara rischiano di non essere a disposizione Pique e Cazorla, il primo ammonito contro l'Uruguay, il secondo contro Tahiti. Come abbiamo visto, Del Bosque ha ampie garanzie in panchina per sostituire gli eventuali squalificati.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI NIGERIA-SPAGNA (CONFEDERATIONS CUP 2013, GRUPPO B)


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >