BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Confederations Cup 2013 / Video, Brasile-Uruguay (2-1): gol, sintesi e highlights (semifinale)

Pubblicazione:giovedì 27 giugno 2013

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

IL VIDEO DI BRASILE-URUGUAY 2-1 (SEMIFINALE CONFEDERATIONS CUP 2013): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA - La partita tra Brasile e Uruguay, che si è giocata a Belo Horizonte, prima semifinale della confederation Cup 2013, è terminata con il risultato di 2 a 1 a favore del Brasile, grazie alle reti di Fred e di Paulinho, che hanno reso inutile la rete siglata ad inizio ripresa da Cavani. Il Brasile, come risulta dai dati della partita, ha senza dubbio avuto la meglio giustamente contro l'Uruguay che, nonostante la sconfitta, ha giocato una buonissima partita: in questo senso il Brasile ha avuto un maggior possesso palla, del 68% contro il 32% della squadra di Tabarez, ha beneficiato di un maggior vantaggio territoriale, del 77% contro il 30% dell'Uruguay e ha sviluppato questo predominio anche dal punto di vista delle azioni da gol: i brasiliani hanno calciato in totale 15 volte, di cui 8 volte nello specchio della porta difesa da Muslera, contro i 7 tentativi dell'Uruguay, di cui solo tre sono giunti nello specchio della porta difesa da Julio Cesar; anche nel computo dei corner il Brasile è stato vincitore, con 9 calci d'angolo contro gli 8 corner degli avversari. Va dato merito all'Uruguay che ha creato occasioni più pericolose, con anche un rigore sbagliato da Forlan, ma nel complesso la vittoria del Brasile risulta essere nettamente meritata. 
CLICCA QUI PER IL VIDEO DI BRASILE-URUGUAY (2-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CONFEDERATIONS CUP
PRIMO TEMPO: Il primo tempo tra Brasile e Uruguay, nella prima semifinale della Confederation Cup 2013, si è concluso con il risultato di 1 a 0 grazie al gol di Fred al 41'. La partita è stata molto particolare perchè, fin dall'inizio, è stato l'Uruguay di Tabarez a fare la partita e a mettere all'angolo gli avversari. Solo negli ultimi minuti della prima frazione di gioco, il Brasile ha iniziato a fare il suo gioco e ha trovato la rete in una occasione sostanzialmente casuale, sviluppata dal solito Neymar e conclusa da Fred. In questo senso le prime due vere occasioni del match sono state per l'Uruguay, entrambe finite sui piedi di Forlan: nel primo caso, dopo un fallo commesso in area da David Luis su Lugano in area di rigore, Forlan si è presentato dal dischetto, ma si è fatto ipnotizzare da Julio Cesar, che ha respinto in corner il tiro rasoterra alla sua sinistra; nel secondo caso, sempre l'ex neroazzurro, ha controllato un cross di Rodriguez dal limite e ha lasciato partire un destro che si è spento alto di pochissimo. Dopo queste due grandi occasioni, è stato il Brasile ad avere una prima buona occasione, capitata sui piedi di Hulk che, servito al limite da una sponda di Oscar, ha calciato male spedendo alto da buona posizione. Poi al 41' il Brasile è riuscito a passare in vantaggio con Fred nell'unica vera occasione che è riuscito a creare, contro un Uruguay che, senza dubbio, nel primo tempo ha giocato meglio: Paulinho da centrocampo ha lanciato palla in profondità per Neymar che, di petto, ha stoppato il pallone saltando così Lugano e poi ha provato a beffare Muslera in uscita con un tocco sotto; il portiere è riuscito a respingere, ma la palla è terminata in mezzo all'area sui piedi di Fred che di destro ha segnato a porta vuota, portando in vantaggio la squadra di Scolari. Subito, dopo aver subito gol, l'Uruguay ha avuto una risposta aggressiva, che si è materializzata con un tiro di Suarez da appena dentro l'area, ma il suo destro si è spento a lato della porta difesa da Julio Cesar. Così il primo tempo tra Brasile e Uruguay è terminato con il risultato di 1 a 0.
SECONDO TEMPO: Il secondo tempo tra Brasile e Uruguay si è concluso con il risultato di 2 a 1 a favore dei padroni di casa. Una volta rientrate in campo dagli spogliatoi, le due squadre hanno dato vita ad una ripresa molto più vivace e divertente rispetto al primo tempo. In questo senso, appena rientrati in campo, precisamente al 48' del secondo tempo, l'Uruguay ha trovato la parità grazie al gol di Edison Cavani: dopo un'azione confusa in area di rigore brasiliana, con alcuni batti e ribatti, Thiago Silva ha sbagliato il rinvio e ha servito palla a Cavani; il Matador, non si è fatto pregare e di sinistro a battuto con un diagonale Julio Cesar. Una volta tornato in parità il match, il Brasile ha pian piano iniziato a spingere, anche grazie ai cambi di Scolari: il primo a provarci è stato Hulk, su punizione dai 30 metri, ma è stato bravo a respingere Muslera. Lo stesso Hulk è stato poi sostituito da Bernard che ha ravvivato lo spento attacco brasiliano; nello stesso tempo però l'Uruguay ha avuto un'occasionissima con Suarez sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma il suo colpo di testa è terminato di poco alto. Il Brasile ha poi risposto con un tiro a giro di Neymar, su cui, ancora una volta, ha bloccato bene Muslera. Mentre il Brasile cercava disperatamente di trovare il vantaggio, con buoni fraseggi e buone trame offensive, ancora una volta l'Uruguay ha nuovamente rischiato di trovare il gol del vantaggio: Cavani è stato servito al limite dell'area, ha saltato Hernanes e poi ha tirato; David Luis ha deviato il tiro che si è spento di pochissimo a lato con Julio Cesar battuto. Poi al 86' del secondo tempo, sugli sviluppi di un corner, il Brasile ha trovato il gol vittoria con Paulinho: Neymar ha messo sul secondo palo un cross tagliato su cui Paulinho, smarcatosi da Caceres, ha incornato di testa, battendo un incolpevole Muslera. Da quel momento in poi, l'Uruguay non è più stato in grado di reagire e di conseguenza il Brasile ha portato a casa il risultato e andrà a sfidare in finale o la Spagna o l'Italia.
I GOL - La partita tra Brasile ed Uruguay è terminata con il risultato di 2 a 1 a favore dei padroni di casa che accedono così alla finalissima della Confederations Cup 2013. Il Brasile è passato in vantaggio al 41' del primo tempo: Paulinho da centrocampo ha lanciato palla in profondità per Neymar che, di petto, ha stoppato il pallone saltando così Lugano e poi ha provato a beffare Muslera in uscita con un tocco sotto; il portiere è riuscito a respingere, ma la palla è terminata in mezzo all'area sui piedi di Fred che di destro ha segnato a porta vuota, portando in vantaggio la squadra di Scolari. Poi, ad inizio ripresa, precisamente al 48' del secondo tempo, Cavani ha riportato temporaneamente in parità il risultato:  dopo un'azione confusa in area di rigore brasiliana, con alcuni batti e ribatti, Thiago Silva ha sbagliato il rinvio e ha servito palla a Cavani; il Matador, non si è fatto pregare e di sinistro a battuto con un diagonale Julio Cesar. Nel finale di partita, all'86', il Brasile ha trovato la vittoria con il gol di Paulinho:  Neymar ha messo sul secondo palo un cross tagliato su cui Paulinho, smarcatosi da Caceres, ha incornato di testa, battendo un incolpevole Muslera. Con questo risultato così il Brasile accede alla finale dove affronterà la vincente fra Italia e Spagna.
LE DICHIARAZIONI - Julio Cesar, portiere del Brasile, ha parlato bene della prestazione dei suoi compagni ed è molto contento della qualificazione alla finale del torneo: "Brasile-Uruguay è sempre emozionante per me, la partita è sentitissima ed eravamo tutti molto tesi. Oggi è un momento importante per noi, il pubblico è stato meraviglioso. Complimenti a tutti. Io miglior giocatore? Sono felice, aveva vinto sempre Neymar e stavolta è toccato a me. Ho fatto del mio meglio per difendere la mia porta, sono felicissimo di aver parato il rigore". Dall'altra parte così Muslera, portiere dell'Uruguay, ha commentato, nonostante la sconfitta, con soddisfazione la prestazione della sua squadra: "Sfortunatamente non siamo riusciti a vincere, c'è stato un errore sul secondo gol ma abbiamo dato il massimo fino alla fine. Sapevamo che avevamo delle possibilità e dovevamo sfruttarle al massimo, purtroppo non è bastato. Ora dobbiamo cercare di arrivare terzi. Abbiamo giocato bene e corso di più rispetto alle altre gare, abbiamo perso ma dobbiamo andare avanti così. Ho provato a parare il tiro di Paulinho, purtroppo non ce l'ho fatta".

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI BRASILE-URUGUAY (2-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI CONFEDERATIONS CUP


  PAG. SUCC. >