BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni / Italia-Uruguay: ultime novità (Confederations Cup 2013, finale 3° posto)

Pubblicazione:domenica 30 giugno 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 30 giugno 2013, 16.29

Foto Infophoto Foto Infophoto

Clicca qui per la diretta di Italia-Uruguay live: segui e commenta la partita in temporeale

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-URUGUAY (CONFEDERATIONS CUP 2013, FINALE 3° POSTO): LE ULTIME NOVITA' - E' una finalina quella che l'Italia affronta questa sera contro l'Uruguay. Non quello che ci saremmo aspettati: speravamo di essere al Maracanà contro il Brasile, invece siamo a Salvador de Bahia a giocarci il terzo posto della Confederations Cup 2013. Ancora una volta la Spagna - ai rigori, come nel 2008 - ci ha tolto la possibilità di giocarci un titolo; pazienza, meglio qui che tra un anno, dirà qualcuno. Contro la Celeste vedremo turnover e buone intenzioni, perchè comunque c'è in ballo una medaglia e la partita fa parte del processo di crescita del gruppo di Prandelli. Si gioca alle 18 italiane (in Brasile saranno le 13). 

FORMAZIONE ITALIA - Inizia con una velata polemica la vigilia della partita per gli Azzurri: "Andrebbe rivista l'idea di una finale per il terzo posto in un torneo a 8 squadre", ha detto Cesare Prandelli, "ma la partita c'è e la giochiamo. Nessuna scusa, dobbiamo saper lavorare anche mentalmente, senza pensare che abbiamo avuto poco tempo per prepararci. E' un'occasione per dare continuità alla nostra filosofia, e darò meno spazio a chi ne ha avuto meno. L'Uruguay? Come carattere non sono secondi a nessuno, hanno temperamento ma anche qualità, si adattano agli avversari, forse solo Suarez dà qualche riferimento attaccando la profondità. Sono diversi dalla Spagna e tatticamente è la partita più difficile da preparare, perchè giovedi avevo più forza a disposizione". Prandelli è ottimista: parla di cose imparate, di "situazioni pensate per far male, abbiamo attaccato in cinque uomini e con quattro passaggi per mettere in difficoltà la Spagna". Questo pomeriggio vedremo dunque il turnover, nonostante il parere che ci ha dato in esclusiva Riccardo Cucchi: sempre Buffon in campo, torna titolare De Sciglio a sinistra con il confermato Maggio a destra, è di nuovo difesa a 4 con il tridente davanti e Bonucci-Astori è la coppia centrale. A centrocampo il regista lo fa De Rossi, con il supporto di Candreva e Montolivo; si rivede El Shaarawy titolare dopo aver giocato pochissimo con il Milan e in queste partite brasiliane. Gilardino, gioco forza, è confermato al centro dell'attacco, sulla destra agisce Diamanti, anche lui dimenticato da Prandelli in questi giorni.

PANCHINA ITALIA - Oltre ai due portieri di riserva Sirigu e Marchetti, c'è Chiellini in difesa con Giaccherini e Aquilani per il centrocampo. Cerci può giocare sull'esterno destro ma anche andare a cambiare modulo, magari pensando un 4-2-3-1 con Diamanti che si sposta al centro. Infine Giovinco, positivo in questa Confederations Cup in cui ha trovato il primo gol in Nazionale (contro il Giappone, decisivo).

INDISPONIBILI ITALIA - Si è allungata la lista degli infortunati per Prandelli: oltre a Abate e Balotelli, rientrati in Italia già prima della Spagna, mancano Pirlo (che aveva stretto i denti per giocare la semifinale), Marchisio e Barzagli. Brutte notizie anche per Antonio Conte, pur se non sembra essere nulla di grave.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-URUGUAY (CONFEDERATIONS CUP 2013, FINALE 3° POSTO)


  PAG. SUCC. >