BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Lega Pro / I risultati dei playoff (andata finali) e il programma delle finali

I risultati dei playoff di Lega Pro: in Prima Divisione vince il Carpi sul Lecce, 0-0 tra Pisa e Latina. In Seconda Divisione colpo L'Aquila a Teramo, reti bianche tra Monza e Venezia

Foto InfophotoFoto Infophoto

Terminati gli incontri di playoff di Lega Pro: si giocavano oggi le finali di andata di Prima e Seconda Divisione, le partite di ritorno, in programma domenica 16 giugno, decreteranno quali saranno le squadre che saranno promosse. Ricordiamo che la regola prevede i tempi supplementari in caso di parità di gol tra le due squadre, ma non ci sono i calci di rigore: conta il miglior piazzamento in classifica, perciò le formazioni che oggi giocavano in trasferta hanno un discreto vantaggio in ottica promozione. Cominciamo dalla Prima Divisione: il Lecce di Gustinetti, che ha sostituito Antonio Toma praticamente a fine campionato (lo stesso Toma aveva preso il posto di Franco Lerda) cade a Carpi e quindi sarà costretto a vincere con due gol di scarto la partita di ritorno se vorrà qualificarsi nei novanta minuti. A decidere è una rete di Concas al '72: il centrocampista ex Ternana e Varese devia con il tacco una punizione battuta da Kabine per un fallo di Diniz su Della Rocca. Per i salentini una doccia gelata: a una giornata dal termine erano quasi in serie B (poi è salito il Trapani), ora rischiano di dover giocare un'altra stagione in Lega Pro. Nel girone B (già promosso l'Avellino) è 0-0 tra Pisa e Latina. Le due squadre scelgono di non farsi male: prevale la paura di sbagliare, succede poco e allora è tutto rimandato al ritorno, ma a questo punto sono i laziali a essere favoriti per la promozione in serie B. In Seconda Divisione, 0-0 nell'andata tra Monza e Venezia (girone A, già promosse Pro Patria e Savona): i brianzoli hanno in generale giocato meglio, ma prima Finotto e poi Ravasi (allo scadere) si sono divorati il gol che avrebbe potuto dare tutto un altro sapore alla trasferta veneta, mentre ora il Venezia ha un match point non indifferente per tornare a respirare un'aria decisamente più familiare. Fondamentale invece il blitz de L'Aquila: nell'accesissimo derby abruzzese contro il Teramo, nel girone B (sono già in Prima Divisione Salernitana e Pontedera) un gol a inizio ripresa di Infantino (colpo di testa su angolo di Carcione) regala il successo esterno ai ragazzi di Pagliari, che a questo punto vedono la promozione ad un passo.