BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Trofeo Tim, Juventus-Milan-Sassuolo: le notizie su moduli e giocatori in campo (torneo amichevole)

Probabili formazioni Trofeo Tim. Questa sera a Reggio Emilia si disputa il Trofeo Tim 2013, classico appuntamento estivo con Juventus, Milan e Sassuolo: chi gioca e i moduli

Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (INFOPHOTO) Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (INFOPHOTO)

Il Trofeo Tim si avvicina e le formazioni si fanno sempre più delineate, almeno quelle iniziali pre le tre squadre coinvolte: Juventus, Milan e Sassuolo. JUVENTUS - Salvo sorprese i bianconeri partiranno con il modulo 3-5-2, quello più consolidato nella gestione Conte. Gli indisponibili sono tanti per i campioni d'Italia ma l'allenatore schiererà le forze a disposizione nel modulo più collaudato: sulle fasce dovrebbero giocare Isla e Padoin, nella prima mini-partita contro il Milan. MILAN - I rossoneri invece hanno chiarito da tempo quale sarà il loro assetto tattico in questa stagione, a partire dalle amichevoli: difesa a quattro, centrocampo a tre e trio di elementi offensivi, disposti con trequartista e due punte (più probabile) e nel tridente puro. Boateng giocherà nel ruolo di trequartista mentre Riccardo Saponara non prenderà parte al torneo perché ancora affaticato dopo l'Europeo Under 20 dello scorso giugno. SASSUOLO - 4-3-3 puro per il Sassuolo, che con questo modulo ha conquistato la serie A e così proverà a difenderla, almeno inizialmente. Eusebio Di Francesco è un allenatore di scuola zemaniana e per questo ci si può aspettare un Sassuolo alla ricerca della manovra veloce, con gli attaccanti rapidi nel muoversi nella metacarpo avversaria. L'acquisto di punta, Simone Zaza, dovrebbe giocare la seconda partita, quella contro la vincente di Juventus-Milan, anche se le motivazioni maggiori per lui potrebbero scaturire dalla sfida contro i bianconeri.

Naturalmente indisponibili gli azzurri e Caceres, reduci dalla Confederations Cup oltre a Pogba reduce dal vittorioso Mondiale Under 20, Conte ricorrerà ad alcuni rinforzi dalla Primavera, ma nelle due partite si alterneranno soprattutto tutti i componenti della prima squadra. Naturalmente saranno significative soprattutto le scelte per la prima mini-partita contro il Milan, dove in attacco ci sarà la coppia nuova di zecca formata da Carlos Tevez e Fernando Llorente, mentre per Mirko Vucinic, Alessandro Matri e Fabio Quagliarella ci sarà spazio contro il Sassuolo, con i primi due favoriti per partire titolari almeno in questa seconda sfida. Le scelte saranno molto ridotte in difesa, per cui è prevedibile un supplemento di fatica per i titolari a disposizione, compreso il nuovo acquisto Angelo Ogbonna che sarà l'unico centrale davanti al portiere Marco Storari. A centrocampo il leader sarà senza dubbio Arturo Vidal, spalleggiato da Kwadwo Asamoah, ma probabilmente i riflettori saranno puntato soprattutto sul cileno Mauricio Isla, protagonista di uno degli intrecci più complicati di questo calciomercato estivo.

Discorso simile per i rossoneri, che non avranno a disposizione i Nazionali, oltre ad alcuni infortunati più o meno seri come Pazzini, Muntari e il nuovo acquisto Saponara. Anche Allegri schiererà la formazione migliore per la prima sfida contro i bianconeri, e c'è attesa per vedere come si comporterà il tridente formato da Kevin Prince Boateng alle spalle del giovane Niang e del “ri-acquisto” Robinho, per il quale ieri il mister ha speso parole significative: “Sono molto contento che sia rimasto, quest'anno dovrà essere un valore aggiunto”. Questo Trofeo sarà il primo vero test sulla strada dei preliminari di Champions League, che naturalmente sono il grande obiettivo di questa estate rossonera, e ci si attende risposte importanti anche a centrocampo dal nuovo acquisto Andrea Poli e dal recuperato Nigel De Jong, mentre in difesa potranno ruotare i quattro centrali, con Philippe Mexes e Cristian Zapata favoriti per giocare contro la Juventus, mentre nella seconda partita ci sarà una coppia d'attacco davvero inedita, Petagna-Oduamadi.

Per i neroverdi c'è qualche dubbio in più perché non sanno se affronteranno prima la Juventus oppure il Milan. Le certezze sono le assenze dei due nuovi acquisti, dal momento che Antonio Rosati è arrivato da pochissimo mentre Francesco Acerbi sta combattendo una partita molto più importante contro un tumore. Tra gli uomini più attesi ci saranno inevitabilmente Simone Zaza, che per metà è di proprietà dei bianconeri, e il grande talento Domenico Berardi, che è stato accostato a molte big e soprattutto proprio alla Juventus. Tra i nuovi acquisti scenderanno in campo oltre a Zaza anche Jonathan Rossini, Jasmin Kurtic e il rumeno Marius Alexe, che debutterà contro le grandi del nostro calcio. Per il resto, anche Eusebio Di Francesco metterà minuti nelle gambe a tutti i giocatori della sua rosa.