BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Mondiali di nuoto Barcellona 2013 / Federica Pellegrini medaglia d'argento nei 200 stile libero

Pubblicazione:mercoledì 31 luglio 2013

Foto Infophoto Foto Infophoto

MONDIALI DI NUOTO BARCELLONA 2013 - E' d'argento la medaglia di Federica Pellegrini: nei 200 metri stile libero la veneziana trova una gara bellissima ma, a differenza della semifinale, la sua avversaria dà tutto e si dimostra, al momento di un altro pianeta. Pazienza: ai Mondiali di nuoto Barcellona 2013 arriva la prima medaglia per la spedizione italiana. Più forte, troppo più forte, Missy Franklin; gli Stati Uniti hanno perso un anno fa Michael Phelps, ritiratosi dalle competizioni (anche se ci sono già voci di un possibile ritiro, che il diretto interessato ha smentito) ma hanno già trovato altri due fenomeni, stavolta in gonnella. Le conosciamo già: oltre alla Franklin c'è Katie Ledecki. Missy, che non smette mai di ridere anche mentre distrugge le avversarie a colpi di bracciate, è già alla terza medaglia d'oro iridata nel 2013: ha rinunciato al sogno di vincerne 8 perchè le semifinali dei 50 dorso erano cinque minuti prima della gara dei 200. Quando l'abbiamo vista entrare in piscina e dirigersi al blocco di partenza numero 5, abbiamo capito; e deve averlo capito anche la Pellegrini, che in finale ci era andata con il miglior tempo. Ma la Franklin, che ben conosce le doti di Federica su questa distanza, si era trattenuta per oggi, anche perchè poco prima aveva vinto l'oro nei 100 dorso; e infatti l'americana ha dominato la gara, staccando subito Camille Muffat che pure ha provato a reggere il ritmo con la solita partenza a fionda (sarà solo bronzo, in 1'55'72) e resistendo a un altro grande ritorno di Federica Pellegrini, stavolta fino in fondo. Oro in 1'54''81, troppo per Federica che pure migliora il tempo della semifinale, toccando la plancia in 1'55''14. A fine gara la veneziana si è detta soddisfatta e, rivelando un segreto di Pulcinella, ha fatto sapere che prima della gara la tensione c'era. "Ma Philippe mi ha detto di stare tranquilla, di pensare che stavo andando a sposarmi". Mentre Missy Franklin si concentra sulle altre gare (ritroverà Federica nei 200 dorso), i Mondiali continuano anche per gli italiani. Come Luca Dotto, che stacca l'ultimo posto disponibile per la finale dei 100 stile di domani; niente da fare invece per Filippo Magnini, che nuota un decimo sopra i 49 secondi. Tra gli altri italiani, fuori anche Stefania Pirozzi dalla finale dei 200 farfalla, Mattia Pesce chiude ultimo nei 50 rana vinti con un tempone da Cameron Van Den Burgh, che fa un solo decimo peggio del record del mondo da lui stesso stabilito e grazie alla maggior pressione sulla placca del traguardo brucia Christian Sprenger (e il Sudafrica va due volte sul podio, con il bronzo di Giulio Zorzi). Assegnati poi altri due titoli: Chad Le Clos vince l'oro nei 200 farfalla davanti a Pawel Korzeniowski e Wu Pang, Sun Yang si prende uno dei titoli più scontati di questi Mondiali, nuotando gli 800 in 7'41''36 con il classico allungo finale. Gregorio Paltrinieri è autore di un buon finale: solo sesto però, in 7'50''29. (Claudio Franceschini)



© Riproduzione Riservata.