BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Tour de France 2013 / Settima tappa, Montpellier-Albi (205,5 km): il percorso

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

TOUR DE FRANCE 2013, SETTIMA TAPPA MONTPELLIER-ALBI (205,5 KM): IL PERCORSO – Oggi il Tour de France propone quella che si annuncia come l'ultima tappa di trasferimento prima del fine-settimana sui Pirenei. Stiamo parlando della settima frazione dell'edizione numero 100 della Grande Boucle, la Montpellier-Albi di 205,5 km. Siamo evidentemente nella Francia meridionale, e passeremo dalla Linguadoca alla regione del Midi-Pirenei per una tappa che potrebbe anche concludersi in volata come le due che l'hanno preceduta, ma non è stavolta un esito così scontato. Insomma, Andre Greipel – vincitore ieri della sesta tappa – e soci, a partire da Mark Cavendish, dovranno faticare non poco per arrivare a giocarsi allo sprint il successo odierno, e sarà una giornata faticosa anche per Daryl Impey, il sudafricano che ha scritto una pagina di storia andando ad indossare la maglia gialla, primo africano nell'intera storia del Tour. Il percorso della settima tappa è infatti decisamente insidioso, anche se le difficoltà più rilevanti sono poste abbastanza lontano dal traguardo. I primi 40 km sono sostanzialmente pianeggianti, poi iniziano le prime asperità. Al km 80 ci sarà il primo dei quattro Gpm in programma oggi, il Col des 13 Vents (terza categoria), al culmine di 6,9 km di salita al 5,6% di pendenza media. Discesa, e poi si risale subito verso il Col de la Croix de Mounis, ascesa di seconda categoria con il Gpm posto al km 94,5 dopo 6,7 km di salita al 6,5% di pendenza media. A questo punto inizierà un lungo falsopiano vallonato che precederà la discesa che porterà la corsa fino al traguardo volante posto in località Viane Pierre-Segade al km 135. A seguire ci sarà un nuovo strappo, la Cote de la Quintaine, Gpm di terza categoria: 6,5 km di salita al 4% di pendenza media e sommità posta al km 149. Da quel punto in poi le cose si faranno più semplici, dal momento che sarà quasi tutta discesa salvo la Cote de Teillet al km 171, una salita di 2,6 km al 5% di pendenza media. Poi la strada riprende dolcemente a scendere, per farsi infine pianeggiante negli ultimi chilometri per arrivare al traguardo posto ad Albi, che sarà raggiunto presumibilmente fra le 17.10 e le 17.35. Il tempo per il gruppo di riprendere eventuali attacchi ci sarebbe, negli ultimi 50 km, ma bisognerà vedere sia la composizione della fuga sia come staranno gli sprinter sopo le fatiche della prima parte della tappa: insomma, quella di oggi è una giornata aperta ad ogni soluzione, e speriamo che finalmente fra i protagonisti possano esserci anche i corridori italiani. (Mauro Mantegazza)



© Riproduzione Riservata.