BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Tour de France 2013 / La classifica generale e le altre graduatorie dopo la decima tappa: Froome in maglia gialla

Il britannico Chris Froome conserva la maglia gialla dopo la decima tappa del Tour de France 2013 (Saint Gildas de Bois-Saint Malo): la classifica generale e le altre graduatorie

Chris Froome (Infophoto)Chris Froome (Infophoto)

Come cisi poteva aspettare, nessuna novità di rilievo dal punto di vista della classifica generale è arrivata dalla decima tappa del Tour de France 2013, la Saint Gildas de Bois-Saint Malo di 197 km, che è stata caratterizzata dal previsto arrivo in volata che ha visto il successo del tedesco Marcel Kittel ai danni dei più quotati Andre Greipel e Mark Cavendish. La maglia gialla resta dunque sulle spalle di Chris Froome, il britannico capitano del Team Sky, che resta al centro dei dibattiti vista la clamorosa differenza di rendimento dello squadrone anglosassone fra la prima e la seconda tappa pirenaica. Non cambiano nemmeno i distacchi fra gli uomini che occupano le posizioni più importanti della classifica, a partire dal secondo, cioè Alejandro Valverde. Di certo la musica sarà molto diversa domani, quando la Grande Boucle affronterà l'attesissima cronometro Avranches-Mont Saint Michel di 33 km, che darà altre risposte molto importanti su quale possa essere la gerarchia dei valori fra i corridori che puntano a salire sul podio finale a Parigi, e che sulla carta dovrebbe essere ancora una volta favorevole a Froome. La tappa odierna non ha apportato novità nemmeno per quanto riguarda le altre graduatorie: il francese Pierre Rolland e il colombiano Nairo Quintana sono rimasti facilmente al comando rispettivamente della classifica della maglia a pois e della maglia bianca di miglior giovani, mentre movimenti più significativi naturalmente sono da segnalare nella classifica a punti: Greipel si è leggermente avvicinato a Peter Sagan, che però rimane saldamente proprietario della maglia verde che vuole portare fino a Parigi. (Mauro Mantegazza)