BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Atletica / Mondiali Mosca 2013, il medagliere dopo la prima giornata: Straneo argento, Mo Farah vince i 10.000

Pubblicazione:

Mo Farah (Infophoto)  Mo Farah (Infophoto)

MONDIALI DI ATLETICA LEGGERA MOSCA 2013: I RISULTATI E IL MEDAGLIERE DOPO LA PRIMA GIORNATA – Si sono da poco concluse le finali della prima giornata dei Campionati del Mondo di atletica leggera che si disputeranno a Mosca fino a domenica 18 agosto. Due erano le gare che assegnavano medaglie già oggi, e nella prima per l'Italia c'è stata subito la grande soddisfazione per la medaglia d'argento conquistata da Valeria Straneo nella maratona femminile che ha aperto la rassegna iridata (clicca qui per la cronaca della gara). Una soddisfazione enorme per la 37enne piemontese, che sale per la prima volta sul podio di una grande manifestazione internazionale al termine di una gara condotta in testa fin dalle prime battute. Meglio di lei è andata solo la keniana Edna Kiplagat, che l'ha staccata a circa due chilometri dall'arrivo ed è andata a vincere il suo secondo Mondiale consecutivo, impresa che in precedenza non era mai riuscita a nessuna maratoneta. Dunque nessun rimpianto per la Straneo, che entra nel novero delle più forti del mondo nella specialità più affascinante dell'atletica, e forse dell'intero sport mondiale. L'altra gara che si è già conclusa è quella dei 10.000 metri maschili, che hanno visto il successo del britannico di origini somale Mo Farah, che in questo modo ha bissato il successo ottenuto un anno fa alle Olimpiadi. Decisiva è stata la sua superba volata al termine di una gara piuttosto tattica ed attendista, come spesso succede in questi grandi eventi. Il britannico ha battuto l'etiope Ibrahim Jeilan, che da parte sua era il campione iridato uscente: una sorta di spareggio tra i due fondisti più forti, che ha premiato Farah, uno dei più grandi personaggi dell'atletica contemporanea e una delle stelle della rassegna di Mosca, che purtroppo oggi ha perso un altro pezzo a causa della positività al doping della sprinter di Trinidad e Tobago Kelly-Ann Baptiste, che sarebbe stata una delle favorite nei 100. L'ennesima brutta notizia in uno degli anni più neri per l'atletica sul fronte del doping. Per quanto riguarda l'Italia, oltre all'argento della Straneo, sono da segnalare la qualificazione di Nicola Vizzoni per la finale del lancio del martello, bella soddisfazione per un veterano che è ai vertici da circa 15 anni e che è giunto alla sua nona partecipazione ai Mondiali, e il passaggio del turno di Giordano Benedetti negli 800 maschili e di Libania Grenot e di Chiara Bazzoni nei 400 femminili. Per tutti e tre il prossimo impegno sarà con le semifinali. Delude invece Giuseppe Gibilisco, subito eliminato nel salto con l'asta. (Mauro Mantegazza)

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA DEI MONDIALI DI ATLETICA LEGGERA MOSCA 2013 E IL MEDAGLIERE


  PAG. SUCC. >