BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Inter-Cittadella, ultime novità (Coppa Italia, terzo turno)

Si conclude questa sera il terzo turno di Coppa Italia: i nerazzurri di Walter Mazzarri sono costretti a giocare già a metà agosto. Avversario il Cittadella di Claudio Foscarini

un'esultanza dell'Inter (Infophoto)un'esultanza dell'Inter (Infophoto)

Terzo turno preliminare di Coppa Italia che si conclude oggi, e l'Inter di Walter Mazzarri è già costretta a scendere in campo il 18 agosto per guadagnarsi l'accesso ai sedicesimi. L'avversaria è il Cittadella, protagonista di belle stagioni in serie B, famosa per la sua organizzazione societaria e sul campo e che ha in Foscarini una mosca bianca del nostro calcio, visto che inizia la sua nona stagione sulla panchina del club veneto (e aveva fatto anche due stagioni con le giovanili). Si gioca alle 18:30, naturalmente l'Inter è la grande favorita ma ieri abbiamo visto qualche risultato a sorpresa, perciò i nerazzurri non possono permettersi di abbassare la guardia anche perchè sono stati piuttosto in difficoltà durante tutto il precampionato. Chi vince affronta il Trapani, che ieri si è sbarazzato del Padova ed è già al quarto turno.

"Non dobbiamo correre il rischio inconscio di sottovalutare l'avversario", ha detto Walter Mazzarri nella conferenza stampa della vigilia. "Siamo in uno stadio che emoziona, dobbiamo tornare a esultare con i nostri tifosi. Ma dobbiamo entrare in campo concentrati, facendo capire che siamo attenti e vogliamo vincere la partita. Mi auguro che questa svolta ci sia da subito, dobbiamo dimostrarlo con i fatti e non solo con le parole". Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo stasera, "non deve essere un alibi la stanchezza, ad esempio Palacio ha giocato in Nazionale". E infatti l'attaccante ci sarà, a fare coppia offensiva con Mauro Icardi che gode della stima del tecnico e in questo inizio di stagione parte titolare. A centrocampo scelte obbligate: Cambiasso in mezzo, Guarin e Ricky Alvarez agiranno come interni, Nagatomo e Jonathan sono invece i laterali in attesa che qualcosa si sblocchi sul calciomercato. Dietro, quella che a tutti gli effetti dovrebbe essere la linea titolare: Ranocchia a comandare dal centro, il pretoriano Campagnaro a destra e Juan Jesus dalla parte opposta.

La buona notizia è che Mateo Kovacic è nel gruppo: ha recuperato dal risentimento al retto femorale del mese scorso, parte dalla panchina ma potrebbe giocare nel secondo tempo. Anche Mudingayi, fermo da gennaio per la rottura del tendine d'Achille, a disposizione ci sono anche il nuovo acquisto Rolando e i giovani Duncan (torna a Livorno?) e Capello. 

I soliti, ma anche qui con delle novità: intanto Diego Milito potrebbe rientrare con la Primavera il 24 agosto per cominciare a mettere minuti nelle gambe. Wallace è rientrato in Brasile, Samuel e Chivu sono ancora fermi ai box esattamente come lo sfortunatissimo Ruben Botta, che peraltro dovrebbe essere girato in prestito. Su Javier Zanetti punto di domanda: quando rientrerà?