BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Fiorentina-Catania (2-1): i voti e il tabellino della partita (serie A, prima giornata)

Le pagelle e il tabellino di Fiorentina-Catania 2-1, posticipo della prima giornata del campionato di serie A 2013-2014: voti, marcatori e ammoniti della partita dell'Artemio Franchi

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

La Fiorentina batte il Catania col risultato di 2-1 e si porta a 3 punti in classifica, lasciando gli etnei a quota 0. Tutto nel primo tempo: vantaggio viola con Giuseppe Rossi, tornato al gol dopo quasi due anni, pareggio catanese con Barrientos, definitivo 2-1 di Pizarro. Nella prossima giornata la Fiorentina giocherà in casa del Genoa (domenica 1 settembre, ore 20.45) mentre il Catania ospiterà l'Inter (stesso giorno, stessa ora). Il primo tempo è stato divertente, con tre gol e buona occasioni da gol su entrambi i versanti. Più stanca la ripresa in cui però il risultato è sempre rimasto in bilico: globalmente Fiorentina-Catania è stata una partita gradevole, senza momenti noiosi. Merito di entrambe le squadre che l'hanno affrontata a viso aperto, nei limiti delle rispettive possibilità. La squadra viola ha controllato il gioco per larghe fasi, subendo però l'intraprendenza del Catania che d'altronde non è squadra piatta. Gioco non continuo come d'abitudine, e spesso affidato agli strappi dei singoli, Cuadrado in particolare. Bello il ritorno al gol di Rossi, brutto l'errore di Gomez che dovrà sbloccarsi il prima possibile per ingranare. P.S: Auguri per l'anniversario della fondazione della società! 

4-2-3-1 di pongo, affidato alla libertà (ed intelligenza) di movimento dei singoli: Barrientos arretrato a centrocampo, Leto e Castro interscambiabili sulle fasce e avanzati a turno in aiuto a Bergessio. Novità interessanti ma non abbastanza produttive contro una Fiorentina superiore per qualità di gioco. La prima impressione è che contro quindici squadre su venti se la possano giocare.

Ammonizioni giuste, controlla senza particolari problemi una partita "faticosa", con continui ribaltamenti di campo. Incitamento caloroso dall'inizio alla fine da parte dei tifosi di casa.

Cuadrado voto 7

Gomez voto 5

Barrientos voto 6,5

Monzon voto 5

Il tabellino Marcatori: 14'pt G.Rossi (F), 22'pt Barrientos (C), 28'pt Pizarro (F)

Fiorentina (3-5-2): Neto; Savic, G.Rodriguez, Compper; Cuadrado, Aquilani (39'st M.Fernandez), Pizarro, B.Valero, Pasqual (31'st M.Alonso); Gomez, G.Rossi (21'st Ilicic) (Munua, Lupatelli, Roncaglia, Tomovic, Vecino, Bakic, Wolski, Joaquin, Iakovenko). All.Montella.

Catania (4-2-3-1): Andujar; P.Alvarez, Spolli, Bellusci, Monzon (1'st Rolin); Izco, Tachtsidis (35'st Biagianti); Leto (35'st Maxi Lopez), Barrientos, Castro; Bergessio (Frison, Ficara, Legrottaglie, Cabalceta, Barisic, Ki.Boateng, Doukara). All.Maran.

Arbitro: Doveri (sezione di Roma) Ammoniti: Gomez (F), Barrientos (C), Spolli (C), P.Alvarez (C), Pizarro (F) per gioco scorretto, Andujar (C) per proteste.

Il primo tempo di Fiorentina-Catania finisce sul punteggio di 2-1 per i padroni di casa. Viola avanti al 13' minuto con Giuseppe Rossi abile a sfruttare l'assist da destra di Cuadrado; pareggio catanese al 22', con una bella azione in velocità rifinita da Leto e finalizzata da un bel sinistro al volo di Barrientos; nuovo vantaggio della Fiorentina con Pizarro, che raccoglie una respinta, finta due volte il tiro poi lo esplode dal limite, insaccando vicino all'incrocio dei pali. E' stato un primo tempo divertente, con rare pause narrative. Il vantaggio della Fiorentina può definirsi meritato anche se la partita è stata globalmente equilibrata: il Catania ha lasciato più l'iniziativa agli avversari, salvo poi riprenderla in mano dopo lo svantaggio, e ha raccolto un paio di buone occasioni oltre al gol. A proposito: clamorosa quella fallita da Mario Gomez, che in chiusura di frazione ha colpito il palo a porta vuota (era in corsa, ma conta poco per uno come lui) sull'assisti di Rossi, scappato da centrocampo. Errore sorprendente per il tedesco che ha fatto su questi gol ha costruito la sua carriera. Ammoniti nel primo tempo Gomez per la Fiorentina, Spolli e Barrientos per il Catania. Voti primo tempo:

Migliore in campo Fiorentina: Cuadrado voto 7

Peggiore in campo Fiorentina: Gomez voto 5

Migliore in campo Catania: Leto voto 6,5

Peggiore in campo Catania: Monzon voto 5

Al 28' nuovo vantaggio della Fiorentina: gran gol di Pizarro, ma strepitosa azione di Cuadrado che trova il fondo a destra e mette al centro, libera il difensore sul piede di Pizarro che salta due uomini ed esplode il destro che trova l'incrocio dei pali alla sinistra di Andujar.

Al 23' arriva l'inaspettato pareggio del Catania: nasce tutto da Leto che punta Gonzalo Rodriguez a sinistra e mette in mezzo per Castro, Pizarro in anticipo cicca con il tacco e Barrientos di prima intezione piazza il mancino in diagonale che beffa Neto sulla sua sinistra.

Giuseppe Rossi torna al gol dopo 6 anni dall'ultima rete segnata in Italia. Al 13' erroraccio di Monzon che si fa intercettare in uscita dalla trequarti, Aquilani recupera e serve subito in verticale Cuadrado che da destra aspetta mezzo secondo e mette in mezzo. Giuseppe Rossi controlla nel traffico e con il piatto destro infila all'angolino, trovando la rete nonostante Pablo Alvarez fosse appostato sulla riga di porta nel tentativo di intervenire.

Le formazioni ufficiali di Fiorentina-Catania. Modulo 3-5-2 per la Fiorentina che conferma Neto in porta ed esclude Ljajic dalla lista dei convocati: l'attaccante serbo va verso la cessione. A centrocampo non gioca Matias Fernandez ma Pizarro, in difesa Compper e non Tomovic mentre in attacco confermati Mario Gomez e Giuseppe Rossi. Il Catania risponde con il modulo 4-2-3-1: il terzino sinistro sarà il neo acquisto Monzon, con Pablo Alvarez riportato a destra e Bellusci al centro con Spolli. Tachtsidis a centrocampo, Castro Barrientos e Leto dietro l'unica punta Bergessio. FIORENTINA-CATANIA FORMAZIONI UFFICIALI Fiorentina (3-5-2): 1 Neto; 5 Compper, 2 G.Rodriguez, 15 Savic; 11 Cuadrado, 10 Aquilani, 7 Pizarro, 20 B.Valero, 23 Pasqual; 33 Gomez, 49 G.Rossi In panchina: 78 Munua, 12 Lupatelli, 4 Roncaglia, 40 Tomovic, 3 M.Alonso, 24 Vecino, 14 M.Fernandez, 8 Bakic, 17 Joaquin, 27 Wolski, 72 Ilicic, 77 Iakovenko Allenatore: Vincenzo Montella Catania (4-2-3-1): 21 Andujar; 22 P.Alvarez, 14 Bellusci, 3 Spolli, 18 Monzon; 13 Izco, 7 Tachtsidis; 19 Castro, 28 Barrientos, 11 Leto; 9 Bergessio In panchina: 1 Frison, 34 Ficara, 5 Rolin, 6 Legrottaglie, 27 Biagianti, 10 Maxi Lopez, 35 Doukara, Barisic, Cabalceta Allenatore: Rolando Maran Arbitro: Doveri (sezione di Roma)

Fiorentina-Catania sta per cominciare. Sarà molto importante il lavoro dei trequartisti catanesi, che dovranno stare attenti a non abbandonare i due di centrocampo -Izco e Tachtsidis- in balia dei palleggiatori viola. In questo senso la presenze di Pizarro è significativa: Montella vuole controllare il gioco a centrocampo e si affida al suo regista cileno, che era in dubbio per le non perfette condizioni fisiche. Curiosità per il debutto di Sebastian Leto, che pur con caratteristiche diverse sostituisce Pupu Gomez nell'assetto titolare degli etnei. Dovrà dare una mano anche in ripiegamento perché Juan Cuadrado, avversario sulla sua fascia, sembra in gran forma: il suo duello con il catanese Monzon può essere una chiave del match. Spolli marcherà Mario Gomez e Bellusci si occuperà in prima persona di Giuseppe Rossi. Dall'altra parte Barrientos dovrà assistere Bergessio, magari scambiandosi con Leto e dividendo i compiti di copertura. 

DIRETTA FIORENTINA-CATANIA (SERIE A): I PRONOSTICI - I pronostici per Fiorentina-Catania secondo le quote dell'agenzia di scommesse SNAI. La vittoria finale della Fiorentina è quotata a 1,45, quella del Catania a 7.50 e il pareggio 4. Viola dunque decisamente favoriti secondo le valutazioni SNAI, ma c'è qualche combinazione che può far incassare buone somme con un pò di fortuna. Il risultato finale di 0-0 ad esempio è quotato a 14. dopotutto è sempre quello di partenza e si può sperare nella supremazia delle difese sugli attacchi. L'unico gol finale, che significa 1-0 per la Fiorentina i per il Catania, è invece quotato a 5,30 e può essere una buona cifra. Vediamo qualche combinazione sul risultato parziale/finale. Quella 1/X, ovvero successo viola dopo il primo tempo e pareggio finale, vale 15 volte la posta in gioco e può considerarsi una scommessa realistica. La Fiorentina infatti avrà un'altra partita in settimana, il ritorno di Europa League contro il Grasshoppers, e potrebbe distrarsi mentalmente consentendo al Catania di recuperare l'eventuale svantaggio. La vittoria della Fiorentina in entrambe le frazioni di gioco (combinazione 1/1) è quotata 2,20: più conveniente puntare sul pareggio dopo il primo tempo e la vittoria finale dei toscani (giocata X/1), quotata 3,85. Chi vuole rischiare può puntare sul successo del Catania nella ripresa, dopo il pareggio all'intervallo: la scommessa X/2 frutta 14 volte la posta in palio. Quanto ai possibili risultati esatti: l'1-0 e il 2-0 (quest'ultimo risultato dell'anno scorso) della Fiorentina sono quotati entrambi a 7, il 3-0 e 3-1 viola invece a 11.
DIRETTA FIORENTINA-CATANIA, LA PARTITA - Fiorentina-Catania è il monday night della prima giornata del campionato di serie A 2013-2014. La partita si gioca allo stadio Artemio Franchi di Firenze, con calcio d'inizio previsto alle ore 20.45. L'arbitro di Fiorentina-Catania sarà il signor Doveri, assistito dai guardalinee Marzaloni e Meli, dal quarto uomo Grilli e dagli arbitri di porta Giacomelli e e La Penna. Entrambe le formazioni vogliono i tre punti, per cominciare col piede giusto il nuovo campionato. E' vero d'altra parte che siamo solo alla prima giornata e un passo falso può essere più digeribile adesso, che la classifica è ancora poco diluita. Quest'anno la Fiorentina può considerarsi come una delle rivali più agguerrite della Juventus campione d'Italia, per questo punta a fare più punti possibile soprattutto in casa; il Catania dal canto suo è reduce da due stagioni oltre ogni aspettativa e vuole confermarsi anche quest'anno, anche se la struttura base della squadra ha subito qualche modifica. Quote SNAI: la vittoria della Fiorentina è data a 1,45, quella del Catania a 7,50 e il pareggio a 4,00. I precedenti Fiorentina-Catania all'Artemio Franchi sono 16: il bilancio è di 11 vittorie per la Fiorentina e 5 pareggi; per il Catania dunque un motivo in più per cercare i tre punti: sarebbe la prima storica vittoria sul campo dei rivali viola. 

La Fiorentina ha già disputato una partita ufficiale in questa stagione, l'andata del turno playoff di Europa League contro gli svizzeri del Grasshoppers. Il match ha visto i viola vincere 2-1 ed esprimere un calcio efficace, anche se non ancora spettacolare ai livelli dello scorso anno, come è normale che sia ad agosto. Ora l'esordio in campionato: non tutti i titolari sono al cento per cento ma Montella può contare su ottime alternative. Un dubbio riguarda ad esempio David Pizarro: il regista cileno non in condizioni fisiche perfette ma dovrebbe partire titolare; in caso contrario al suo posto giocherebbe il connazionale Matias Fernandez, meno portato al palleggio e ai passaggi precisi ma egualmente dotato dal punto di vista tecnico, ed anzi potenzialmente più abile negli ultimi metri. Grande attesa per la coppia d'attacco nuova di zecca, formata da Mario Gomez e Giuseppe Rossi: non sono ancora al massimo delle rispettive potenzialità ma rappresentano uno dei tandem meglio assortiti del campionato. La difesa del Catania dovrà concentrarsi al massimo per neutralizzare gli avanti avversari: d'altra parte la squadra siciliana è ben oliata dopo due anni ad alto livello, e si ripresenta ai nastri di partenza come una squadra temibile per tutti. La formazione titolare dovrebbe mantenere la trazione anteriore delle ultime stagioni ma con un cambi di modulo-base: non più il 4-3-3 ma un 4-2-3-1. La cessione di Alejandro Gomez ha privato Rolando Maran di una punta del tridente offensivo: l'allenatore ha però ricevuto in regalo altri argentini tra cui Sebastian Leto, ala sinistra classe 1986 con un breve passato nel Liverpool. Quest'ultimo dovrebbe essere impiegato sul lato mancino della trequarti, con Ruben Castro dall'altra parte e Pablo Barrientos centrale dietro all'unica punta, Gonzalo Bergessio. A centrocampo invece probabile esordio del greco Panagiotis Tachtsidis, che prende il posto di Francesco Lodi (clicca qui per le probabili formazioni di Fiorentina-Catania): questa è una delle novità più interessanti del nuovo Catania, che farà a meno del regista illuminato delle ultime annate. Partita particolare per Vincenzo Montella, che due stagioni or sono sedeva sulla panchina dei siciliani: conquisto l'undicesimo posto. Ora è il momento di cedere la parola al campo: Fiorentina-Catania sta per cominciare.