BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Supercoppa di Spagna/ Video, Barcellona-Atletico Madrid (0-0): cronaca e highights della partita

Il video di Barcellona-Atletico Madrid: finisce 0-0, e per la regola dei gol in trasferta la Supercoppa di Spagna viene vinta dai blaugrana per l'undicesima volta. Primo trofeoper il Tata

Diego Simeone (Infophoto)Diego Simeone (Infophoto)

Inizia bene l'avventura di Gerardo Martino sulla panchina del Barcellona. Il Tata porta a casa la Supercoppa di Spagna, vinta grazie allo 0-0 contro l'Atletico Madrid: dopo l'1-1 dell'andata è decisivo il gol di Neymar segnato al Vicente Calderon. Xavi alza l'undicesima Supercoppa della storia blaugrana, quella forse meno brillante degli ultimi anni: Martino parte come da previsioni con Messi e Neyamr insieme dal primo minuto, ma la coppia deve ancora trovare i giusti automatismi e non incide. Anzi, nonostante un possesso palla nel primo tempo a sfiorare l'80%, ad avere la grande occasione è Arda Turan, bravissimo Victor Valdes a dirgli di no. Il Barcellona produce solo un gran filtrante di Fabregas per Messi: controllo approssimativo, gran recupero di Filipe Luis e Courtois interviene. Nella ripresa lo schema non cambia: David Villa spreca il gol dell'ex (sarebbe stato il secondo in altrettante partite) trovando ancora un ottimo Valdes, poi l'Atletico si suicida quando Filipe Luis sgomita per due volte consecutive Dani Alves e viene espulso. E' il segnale della resa: a due minuti dal termine Pedro si incunea in area e viene steso, calcio di rigore che Messi, in condizioni fisiche precarie, calcia sulla traversa esattamente come aveva fatto a Stamford Bridge nella semifinale di Champions League. A fine gara il rosso tocca anche ad Arda Turan, che perde la testa quando era già stato sostituito. Il Barcellona vince così la Supercoppa, a Diego Simeone restano i grandi complimenti per essersi dimostrato allenatore top, pur senza trofeo tra le mani. 

Per gli appassionati di calcio oggi i playoff di Champions League non saranno l'unico grande appuntamento da seguire. Ci sarà infatti anche la partita di ritorno della Supercoppa di Spagna 2013, trofeo che nel paese iberico viene assegnato tramite una sfida in due partite fra la formazione vincitrice dell'ultima Liga e quella che invece ha sollevato l'ultima Coppa del Re, con partita d'andata in casa proprio della squadra detentrice della Coppa nazionale e ritorno logicamente in casa dei campioni nazionali. L'appuntamento per questa sera è dunque con Barcellona-Atletico Madrid, incontro che si giocherà allo stadio Camp Nou della metropoli catalana con il fischio d'inizio che sarà previsto per le ore 23.00, orario utilizzato anche per alcuni posticipi della Liga ma che a dire il vero ha suscitato qualche polemica fra i tifosi. In ogni caso, la partita merita di essere seguita con grande attenzione: dopo la partita d'andata il pronostico è ancora apertissimo, visto che a Madrid finì con i gol del grande ex David Villa e della nuova star planetaria del Barcellona, Neymar. I blaugrana sono i logici favoriti, considerando che in casa si contano sulle dita di una mano le partite che il Barcellona non vince nel corso di una intera stagione, e che la Liga è iniziata nel migliore dei modi con due vittorie nelle prime due giornate, otto gol fatti e nessuno subito: l'arrivo di Gerardo Martino per ora funziona benissimo. Dall'altra parte ci sono i biancorossi allenati da Diego Simeone, negli ultimi anni senza ombra di dubbio terza forza del campionato spagnolo e pure con un buon numero di successi, cioè due Europa League, altrettante Supercoppe europee e appunto la Coppa del Re dello scorso maggio – vinta in finale proprio contro i cugini del Real Madrid – a partire dal 2010 fino ad oggi. Ecco come tutti gli appassionati potranno seguire la partita di questa sera in diretta tv. Ciò sarà reso possibile da un network di televisioni locali che trasmetteranno Barcellona-Atletico Madrid praticamente in tutta Italia, come già fecero nella parte finale dello scorso campionato spagnolo. Per la precisione, ecco l'elenco di tutte le emittenti coinvolte: Abruzzo: Rete 8; Calabria: VideoCalabria; Campania: Napoli Canale 21; Emilia Romagna: E'TV; Friuli Venezia Giulia: TeleQuattro; Lazio: RomaUno; Liguria: Primo Canale; Lombardia: Telelombardia; Marche: Tv Centro Marche; Piemonte: VideoGruppo; Puglia: TeleNorba; Sardegna: Videolina; Sicilia: Antenna Sicilia; Toscana: RTV38; Trentino: RTTR; Umbria: Umbria Tv; Veneto: TeleNordEst. Non sarà possibile però seguire in streaming video questa partita.

© Riproduzione Riservata.