BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Sorteggio Champions League/ Ravezzani: da evitare inglesi e tedesche. Ecco come vedo le italiane (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE, I PRONOSTICI DI FABIO RAVEZZANI (ESCLUSIVA) - Si svolgeranno oggi alle 17,30, al Grimaldi Forum di Montecarlo, i sorteggi tra le 32 squadre che parteciperanno alla fase a gironi della Champions League. Quattro fasce di squadre e in ciascuna otto formazioni. Nella prima spiccano club come Arsenal, Bayern Monaco -detentore della coppa-, Chelsea, Manchester United, Real Madrid, Barcellona. Milan e Juventus sono inserite in seconda fascia, mentre nella terza emergono il Borussia Dortmund, il Paris Saint Germain e lo Zenit San Pietroburgo. Il Napoli è l'italiana che rischia il sorteggio peggiore, essendo incluso della quarta ed ultima fascia (clicca qui per le possibili avversarie delle squadre italiane). Eppure l'ultimo precedente è beneagurante per i partenopei: nel 2011-2012 finirono nel gruppo di ferro con Bayern, Manchester City e Villarreal ma si qualificarono come secondi. A Montecarlo saranno formati gli 8 gironi da cui usciranno 16 squadre, che si giocheranno gli ottavi di finale. Per parlare dei sorteggi di Champions League ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Fabio Ravezzani, direttore dell'emittente televisiva TeleLombardia.

Come vede le squadre italiane per la fase a gironi? A prescindere penso che la Juventus e il Napoli abbiano più possibilità di andare avanti. Dopo l'esperienza della scorsa stagione, in cui venne eliminata ai quarti dal Bayern Monaco, la Juventus ha capito dove migliorare e la vedo come una possibile semifinalista. Il Napoli invece ha allestito una squadra competitiva, cui non si possono porre limiti: ha potenziale per andare avanti.

E il Milan? Il futuro del Milan in Champions dipenderà dal mercato che farà in questi giorni. Galliani ha parlato di una prima punta e in effetti ci vorrebbe uno come Matri, in grado di aiutare o sostituire Balotelli; però il Milan ha bisogno anche di un altro difensore centrale, di livello europeo. In ogni caso i rossoneri stanno cambiando pelle, puntando su giocatori giovani e con meno esperienza internazionale, per questo non sembrano ancora competitivi per proseguire in Champions.

Juve in fascia 2 per l'eliminazione del Lione: meglio o peggio? Non è così importante, perchè spesso i gironi possono fornire delle sorprese veramente inattese; stabilire se per la Juve sia meglio essere in seconda o terza fascia non è facile.

Più facile pronosticare rischi per il Napoli, inserito in quarta fascia... E' il ranking europeo che ha il Napoli, che dovrà per forza incontrare le squadre migliori. Bisogna accettare questa posizione per il momento.

Quali squadre saranno le più pericolose da incontrare? Direi le inglesi e le tedesche. Altre formazioni, come il Paris Saint Germain o gli stessi Barcellona e Real Madrid, non hanno ancora una struttura di squadra ben definita e non sono così pericolose adesso. Meglio incontrarle in questo momento della stagione.

E le sorprese da evitare? Le squadre che sono già entrate in forma, quelle che non t'aspetti così forti e poi ti creano dei veri problemi. Attenti per esempio alla Real Sociedad.
Si può già dire chi siano le favorite per la vittoria di questa Champions? Vedo una finale Bayern Monaco–Real Madrid.

Dove potranno arrivare le formazioni italiane? La Juve come già detto potrà andare molto avanti, almeno in semifinale. Per il Napoli è pronosticabile l'arrivo fino ai quarti, perchè Rafa Benitez è abituato a fare grandi cose in Europa. Credo però che quest'anno i partenopei vorranno vincere soprattutto in campionato. Il Milan invece è in fase di ricostruzione, e almeno per questa stagione non sarà competitivo fino in fondo in coppa. (Franco Vittadini)

CLICCA QUI PER COMMENTARE CON NOI LA DIRETTA DEL SORTEGGIO DEI GIRONI DI CHAMPIONS LEAGUE (link attivo dalle 17:45 - nessuno streaming video)



© Riproduzione Riservata.