BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Roma-Verona (3-0): i voti e il tabellino della partita (Serie A, seconda giornata)

Pubblicazione:domenica 1 settembre 2013 - Ultimo aggiornamento:lunedì 2 settembre 2013, 11.09

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PAGELLE ROMA 4-3-3

DE SANCTIS 6: non soffre più di tanto; giusto qualche uscita per sventare la minaccia.

MAICON 6.5: grande corsa sempre a supporto dell'esterno alto ma manca la precisione nei cross. Il gol è generato da un traversone che incontra la deviaizone di Maietta, Rafael è spiazzato.

BENATIA 7: contraerea perfetta che rende Toni inefficacie. Chiude su quasi tutti i palloni ed esce palla al piede con sicurezza. Un grande acquisto.

CASTAN 6.5: bene anche l'altro centrale giallorosso, pochissima sofferenza.

BALZARETTI 6: spinge meno del solito, soffre in difesa la rapidità di Romulo e viene ammonito per un fallo evitabile. Al netto dei 90' minuti fa il suo, niente di più.

PJANIC 7: un gol favoloso che vale almeno mezzo punto in più in pagella. Prestazione convincente con corsa e qualità. Poco dopo il primo gol di Maicon, dai 20 metri alza lo sguardo e progetta un lob vincente che prende alla sprovvista Rafael, troppo fuori dai pali.

(dal 72') BRADLEY 6: dà più fisicità al centrocampo una volta archiviata la partita.

DE ROSSI 7: traina la squadra nel primo tempo, i suoi non fanno sempre i giusti movimenti e lui ci priva dalla distanza come a Livorno senza trovare però la rete. Nel secondo la squadra è più dinamica e si unisce alle danze.

STROOTMAN 6.5: buon esordio giallorosso per il centrocampista olandese; fisicità ma anche spunti interessanti come lo scambio con Totti che impegna Rafael. Ottimo punto di partenza.

(dall'82) TADDEI: S.V.

GERVINHO 6.5: molto generoso ma poco preciso. Nella prima frazione corre e si propone su entrambi i lati in versione suggeritore. Nella ripresa viene portato più volte davanti alla porta ma non trova mai l'appuntamento con il gol.

TOTTI 7.5: partita tutta in ascesa fino a rasentare la perfezione negli ultimi 20 minuti quando ogni palla che tocca diventa oro per i compagni. Primo tempo alla ricerca del necessario spazio di manovra, una volta trovata l'intesa con il resto dei compagni diventa il perno su cui gira la giostra.

FLORENZI 6: gioca 50' abbondanti in cui sbaglia un gol clamoroso, solo davanti a Rafael. Si integra bene con la squadra ma quando entra Ljajic è tutta un'altra cosa.

(dal 53') LJAJIC 7.5: esordio con gol. La cigliegina sulla torta è il suo gol imparabile. Oltre alla rete ottimi movimenti in profondità che fanno (quasi) dimenticare Lamela.

ALL. GARCIA 7: la sua Roma inizia ad avere una propria identità, gioco molto apprezzabile che si esalta nel secondo tempo. Prima frazione troppo statica e quindi prevedibile, serviva un episodio come quello di Maicon per sbloccare la partita. La solidità difensiva dovrà essere meglio testata contro squadra più pericolose delle neopromosse Livorno ed Hellas, per ora comunque De Sanctis resta inviolato.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >