BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie A/ Video, Milan-Cagliari: gol e highlights della partita (seconda giornata)

Pubblicazione:domenica 1 settembre 2013 - Ultimo aggiornamento:lunedì 2 settembre 2013, 6.44

Mario Balotelli (Infophoto) Mario Balotelli (Infophoto)

VIDEO MILAN-CAGLIARI (3-1): GOL, SINTESI E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, SECONDA GIORNATA) - Il Milan supera per 3-1 il Cagliari a San Siro e regala ai suoi tifosi la prima vittoria dell’anno in campionato. Attendendo l’arrivo di Kakà ( a breve l’annuncio ufficiale) ci pensano Robinho, Mexes e Balotelli a insaccare la sfera in rete. Inutile la rete del momentaneo 2-1 del Cagliari, siglata da Sau. Quella di stasera è stata la sfida numero 65 tra Milan e Cagliari nella massima serie. I rossoneri trovano la 21esima vittoria casalinga contro i sardi, 9 i pareggi e 3 le vittorie dei sardi. Il Cagliari non vince in campionato contro il Milan da 21 gare, perdendo tutte le ultime 10 sfide disputate a San Siro. Sono 54 i gol fatti dai rossoneri, contro i soli 25 dei rossoblù. Per trovare l'ultima vittoria dei rossoblù a San Siro bisogna tornare indietro alla stagione 1996-97, quando il Cagliari riuscì ad ottenere i punti che gli consentirono di giocarsi la permanenza in Serie A battendo il Milan per 0-1 con una rete di Roberto Muzzi. Il successo dei rossoneri di questa sera è ampiamente meritato. Analizzando infatti le statistiche ritroviamo un possesso palla tutto sommato equilibrato: 56% per i rossoneri, 44% per gli ospiti. Ma il totale dei tiri non lascia spazio all’interpretazione: Milan 17, di cui 9 nello specchio, contro i 9, di cui 2 in porta, dei sardi. La mole offensiva espressa dai giocatori rossoneri si è tradotta in una pericolosità pari al 69%, di contro gli avversari fanno registrare un discreto 34%. Le due squadre non hanno però impressionato quando impegnate nella fase difensiva. A testimonianza di ciò il dato sulla protezione di palla: 59% per i rossoneri, contro il 54% del Cagliari. Conti e De Jong hanno invece ingaggiato un interessante duello a distanza nei recuperi della sfera. Alla fine del match primeggia Conti con 26 interventi riusciti, 6 in più dell’olandese. Per quanto riguarda invece i servizi completati il primato spetta a Ignazio Abate con 66 servizi completati. Balotelli è invece il giocatore con il maggior numero di tiri effettuati, 7.
I GOL – La rete che sblocca il match arriva dopo appena 7 minuti. Balotelli scassina la fascia destra del Cagliari, chiamando a sé due avversari. Il centravanti della Nazionale resiste alla pressione e offre un cross basso e teso verso il centro dell’area. Montolivo corre verso la sfera, ma preferisce il “velo” a favore di Robinho che da pochi metri, con Agazzi ormai spiazzato, insacca di prima intenzione. La rete del raddoppio arriva invece alla mezzora. Un corner battuto corto mette in moto diversi rossoneri. La palla gira fino a Muntari, il quale riceve sulla destra e tocca per Balotelli al limite dell’area. Il numero 45 calcia di prima intenzione. Agazzi respinge come può. Da due passi Mexes ringrazia e raddoppia. Il Milan sulle ali dell’entusiasmo per il consolidamento del vantaggio si fa infilare da Sau. L’attaccante sardo riceve palla tra le linee e punta l’area avversaria. Zapata è fuori posizione, ma anziché intervenire sulla sfera cerca di riposizionarsi al centro della difesa, nel frattempo Mexes accompagna con lo sguardo le intenzioni di Sau e l’attaccante ringrazia e disegna una parabola a giro che gonfia l’incrocio più lontano. Nel secondo tempo ci pensa Balotelli a chiudere i conti. Cross a rientrare di Abate dalla destra, Ariaudo interviene di testa ma non riesce a liberare l’area finendo per servire Balotelli, il quale senza pensarci calcia violentemente segnando la rete del 3-1.
CLICCA QUI PER IL VIDEO DI MILAN-CAGLIARI (3-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (SERIE A, SECONDA GIORNATA)
LE DICHIARAZIONI – A fine partita il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, ha analizzato la vittoria dei suoi uomini: "Vittoria importante, anche se abbiamo concesso un po' troppo al Cagliari. Le loro occasioni sono partite tutte da errori nostri. Dobbiamo evitare certi gol. È stata un'ottima settimana, abbiamo raggiunto i gironi di Champions mercoledì, mentre oggi sono arrivati i primi tre punti in campionato.” Allegri ha continuato ad analizzare il match ai microfoni di Sky: “Il modulo? Ho deciso di cambiare perché è andato via Boateng, la mia idea è quella di tornare a giocare con le due punte. Stasera mi è piaciuto l'atteggiamento della squadra, sono contento. Dobbiamo continuare così. Kaka? Ho parlato con Galliani, l'accordo con il club è stato raggiunto, manca l'intesa con il ragazzo. Astori? Può essere utile a tante squadre, è uno dei migliori difensori in Italia. Mancano ancora 24 ore di mercato, la società sa benissimo cosa fare, anche se al momento sono contento dei ragazzi che ho a disposizione El Shaarawy? Non c'è nessun caso, è stata una scelta tecnica". Anche il neo acquisto Alessandro Matri si è concesso alle telecamere di Mediaset Premium commentando il possibile arrivo di Kakà: «Qui c'è tutto per fare bene. Siamo stati bravi ad andare subito in vantaggio. Potevamo estere stanchi ma è andata bene. Ora ci prendiamo questa sosta per ricaricare le batterie. Balotelli? Mi integrerò con lui ma per ora va bene, lo conoscevo già da prima. Kakà? L'importanza del giocatore è indiscutibile e noi vogliamo che sia preso».

MILAN-CAGLIARI IN STREAMING E IN TV (SERIE A 2013-2014, SECONDA GIORNATA): COME SEGUIRE LA PARTITA SUL WEB – Dopo l'inaspettato esordio di campionato con lo sgambetto subito per opera dell'Hellas Verona, il Milan volta pagine e riparte dal 3-0 casalingo contro il Psv ottenuto nei preliminari di Champions League. L'intenzione di mister Massimiliano Allegri è proprio quella di tenere per buona l'ultima vittoria e cancellare la parentesi del Bentegodi, dove si è visto un Milan irriconoscibile. Questa sera la partita si giocherà allo stadio di San Siro alle ore 20.45 e la squadra ospite sarà il Cagliari, che nella prima uscita stagionale ha vinto in casa contro l'Atalanta. Una sfida che evoca vecchi ricordi: ci riferiamo ovviamente agli ex Allegri e Alessandro Matri, che è tornato nella squadra in cui era creswciuto dopo una parentesi molto lunga, e alcuni anni vissuti pure in Sardegna. Anche se il Milan è dato per favorito assisteremo a una sfida avvincente poiché il Cagliari può fare leva sulle qualità tecniche di giocatori come Radja Nainggolan e sull'esperienza del capitano Daniele Conti oltre a talenti in attacco come Marco Sau: tutti giocatori su cui l'allenatore Diego Lopez farà grande affidamento questa sera. Ecco dunque come seguire in diretta questo incontro. La partita sarà trasmessa su Sky Sport1, Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1, Sky Calcio 1 HD (canali 201 e 251 della piattaforma satellitare) con la telecronaca di Maurizio Compagnoni e il commento tecnico di Giancarlo Marocchi, mentre a bordo campo ci saranno Marco Nosotti, Luca Tommasini e Peppe Di Stefano per tutti i contributi in presa diretta. Anche su Mediaset Premium Calcio e Premium Calcio HD (canali 371 e 381 della piattaforma digitale terrestre) sarà possibile seguire la gara con la telecronaca di Sandro Piccinini e il commento tecnico di Aldo Serena. Per le interviste in campo con i giocatori e allenatori sarà collegato Carlo Landoni. Gli abbonati a Sky oppure a Mediaset Premium potranno usufruire anche dei servizi di streaming video per seguire la partita in tempo reale: si tratta di Sky Go per quanto riguarda Sky e di Premium Play per Mediaset Premium. Per seguire Milan-Cagliari su Twitter commentando insieme ai protagonisti e ai tifosi la gara l'hashtag sarà Milan-Cagliari.

CLICCA QUI PER SEGUIRE E COMMENTARE IN DIRETTA CON NOI MILAN-CAGLIARI (stanza attiva dalle ore 20.40 - NESSUNO STREAMING VIDEO)


  PAG. SUCC. >