BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Qualificazioni Mondiali 2014/ I risultati delle partite del 10 settembre 2013

I risultati delle partite del 10 settembre 2013, valide per le qualificazioni ai mondiali di Brasile 2014: vincono a si qualificano Italia, Germania, Olanda, Svizzera...

La corsa verso il Brasile continua (Infophoto)La corsa verso il Brasile continua (Infophoto)

La notizia migliore dalla partite delle qualificazioni mondiali è la matematica certezza per l'Italia, che stacca il biglietto per la rassegna iridata brasiliana battendo la Repubblica Ceca per 2-1 (clicca qui per pagelle e tabellino della partita). Ma la giornata di martedì 10 settembre ha riservato altri verdetti. Dal gruppo A era già stato ammesso il Belgio, dal C invece passa la Germania mentre la Svezia prenota il secondo posto valido per i playoff di novembre. Nel gruppo D vince (2-0 in Andorra) e si qualifica l'Olanda, mentre dal gruppo E stacca il biglietto la Svizzera di Ottmar Hitzfeld, vittoriosa per 2-0 in Norvegia. Nel gruppo F vince la Russia di Capello, 3-1 contro Israele, e scavalca nuovamente il Portogallo in testa al girone: prima posizione ancora in bilico. Primo posto condiviso nel gruppo G con Bosnia (vittoria 2-1 in Slovacchia) e Grecia (1-0 sulla Lettonia) appaiate a quota 19, L'Inghilterra salva il pareggio in Ucraina e mantiene la vetta del gruppo H, con gli stessi ucraini e il Montenegro ad inseguire un punto sotto. Il gruppo I infine registra il successo in rimonta della Francia sulla Bielorussia: i Galletti agganciano al primo posto la Spagna che per ha una partita in meno (non ha giocato questo turno).

Al 73' minuto Bielorussia 2 Francia 4. La Francia sigilla un grande secondo tempo con il quarto gol, realizzato dello juventino Paul Pogba. 

DIRETTA QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014: GOL DELLA FRANCIA! Al 70' minuto Bielorussia 2 Francia 3. I transalpini riescono a ribaltare la situazione portandosi in vantaggio per la prima volta: gol segnato da Samir Nasri, il quinto per lui con la maglia bleu.

All'84 minuto Austria 1 Irlanda 0. La Germania chiama e i vicini di casa dell'Austria rispondono: a segno un altro giocatore del Bayern Monaco, il terzino sinistro classe 1992 David Alaba. Quinto gol in Nazionale per il viennese. 

All'84' minuto Far Oer 0 Germania 3. Il terzo gol della Germania è siglato da Thomas Muller: per il trequartista del Bayern Monaco si tratta del gol numero 16 in 44 presenze con la Nazionale.

Al 64' minuto Bielorussia 2 Francia 2. I Galletti di Didier Deschamps raggiungono nuovamente il pareggio: altro gol e doppietta per Ribery, che sale a quota 14 nella classifica marcatori della nazionale francese (76 presenze).

All'89' minuto Macedonia 1 Scozia 2. Nel finale di partita la Scozia rimette il naso avanti: a segno l'attaccante Shawn Maloney a un minuto dal 90'.

Al 75' minuto San Marino 1 Polonia 5. Goleada della nazionale polacca che segna il quinto gol con Adrian Mierzejewski: terzo gol in Nazionale per il trequartista del Trabzonspor.

Al 74' minuto Far Oer 0 Germania 2. Raddoppio della formazione tedesca realizzato da Mezut Ozil. Il trequartista appena passato all'Arsenal realizza un calcio di rigore, firmando il gol numero 15 in 49 partite con la nazionale teutonica.

Al 57' minuto Bielorussia 2 Francia 1. Bielorussia che torna in vantaggio contro la Francia, grazie al gol di Timofei Kalachev. Il trentaduenne dell'FK Rostow (serie A russa) segna l'ottavo gol in nazionale, in 57 presenze.

All'84 minuto Macedonia 1 Grecia 1. Il pareggio della Macedonia è firmato da Jovan Kostovski: primo gol in nazionale per lui.

All'85 minuto Ungheria 5 Estonia 1. I magiari dilagano e segnano il quinto gol con Balasz Dzsudzsak: per l'ala della Dinamo Mosca è la tredicesima rete in 56 presenze con l'Ungheria.

All'80' minuto Cipro 0 Slovenia 2. La Slovenia mette al sicuro il risultato a Cipro con il raddoppio firmato da Josip Ilicic: il centrocampista della Fiorentina timbra il suo primo gol in Nazionale.

Al 66' minuto San Marino 1 Polonia 4. Poker della Polonia messo a segno da Piotr Zielinski, che firma la sua doppietta.

Al 47' minuto Islanda 2 Albania 1. Appena cominciata la ripresa l'Islanda torna in vantaggio, con il gol dell'attaccante dell'Ajax Kolbeinn Sigthorsson. Per il ventitreenne si tratta del sesto gol in Nazionale.

Al 47' minuto Bielorussia 1 Francia 1. Pareggio dei transalpini con Franck Ribery, che trasforma con successo un calcio di rigore.

All'87' minuto Lussemburgo 3 Irlanda del Nord 2. Altro gol nei minuti finali di questa partita, lo segna il lussemburghese Mathias Jaenisch.

Al 58' minuto di gioco Grecia 1 Lettonia 0. Ellenici in vantaggio con il gol di Dimitros Salpingidis, a segno per l'undicesima volta con la maglia della sua Nazionale.

Al 54' minuto Italia 2 Repubblica Ceca 1. L'Italia ribalta il risultato in pochi minuti: il secondo gol è di Mario Balotelli che realizza su calcio di rigore, concesso per fallo di Gebre-Selassie sullo stesso Balotelli.

Al 95' minuto Romania 0 Turchia 2. Nei minuti di recupero del secondo tempo la Turchia chiude i conti: a segno Mevlut Erdinc, punta di 26 anni del Saint-Etienne: quinto gol in Nazionale per lui.

All'82' minuto Lussemburgo 2 Irlanda del Nord 2. Pareggio dell'Irlanda del Nord ad opera di Gareth McAuley, difensore centrale di 33 anni che milita nel WBA.

Al 51' minuto Italia 1 Repubblica Ceca 1. Gli azzurri ristabiliscono la parità con il gol di Giorgio Chiellini, che segna di testa su calcio d'angolo di Candreva, approfittando dell'uscita a vuoto di Petr Cech.

Al 69' minuto Ungheria 4 Estonia 1. Poker della nazionale ungherese siglato da Krisztian Nemeth, attaccante classe 1989 del Roda: primo gol con la maglia dell'Ungheria.

Al 78' minuto Lussemburgo 2 Irlanda del Nord 1. Vantaggio lussemburghese messo a segno da Stefano Bensi, attaccante centrale classe 1988 al primo gol in Nazionale.

Al 77' minuto Slovacchia 1 Bosnia 2. Sette minuti dopo aver trovato il pareggio la Bosnia completa la rimonta: a segno l'ala sinistra Izet Hajrovic, che si è messo in evidenza nel recente preliminare di Europa League tra il suo Grasshoppers e la Fiorentina. Per Hajrovic è il primo gol in 3 presenze con la maglia della Nazionale bosniaca.

Al 60' minuto di gioco Macedonia 0 Scozia 1. Scozzesi in vantaggio a mezz'ora dalla fine della partita: gol di Ikechi Anya, ala destra del Watford.

Al 70' minuto Slovacchia 1 Bosnia 1. Il pareggio della Bosnia arriva ad opera di Ermin Bicakcic.

Al 53' minuto Andorra 0 Olanda 2. Ed è ancora Robin Van Persie a segnare per i tulipani, realizzando da pochi passi e firmando la sua doppietta personale.

Al 78' minuto di gioco Malta 1 Bulgaria 2. Malta accorcia le distanze con il gol del terzino destro Edward Herrera, che riporta in partita i suoi.

Al 49' minuto di gioco Andorra 0 Olanda 1. Sblocca la situazione Robin Van Persie,: l'attaccante del Manchester United realizza il suo 37esimo gol in 79 partite con la maglia oranje.

Al 48' minuto Ungheria 3 Estonia 1. Gli estoni accorciano le distanza con il gol dell'1-3, messo a segno dall'esterno Tarmo Kink, intravisto nella scorsa stagione con la maglia del Varese, in serie B.

Al 32' Bielorussia 1 Francia 0. Vantaggio a sorpresa dei padroni di casa che passano con il gol di Egor Filipenko, centrale difensivo classe 1988 del BATE Borisov.

Al 38' minuto Galles 0 Serbia 2. Raddoppio della Serbia realizzato da Aleksandar Kolarov, che segna con uno dei suoi tiri da fuori area.

Al 33' minuto San Marino 0 Polonia 1. La Polonia prende il largo con la rete del centrocampista Waldemar Sobota, classe 1987 del Bruges.

Al 23' minuto San Marino 1 Polonia 2. La nazionale polacca torna immediatamente in vantaggio grazie ad uno dei suoi giocatori più quotati (ed impronunciabili), l'ala del B.Dortmund Jakub Blaszczykowski. Per lui si tratta del 14esimo gol in Nazionale.

Al 22' minuto San Marino 1 Polonia 1. Il pareggio della nazionale di San Marino porta la firma di Alessandro Della Valle, difensore centrale classe 1982.

Al 23' minuto di gioco Far Oer 0 Germania 1. E' per Mertesacker a sbloccare la situazione per i tedeschi, che passano in vantaggio sul campo di Far Oer.

Al 59' minuto Malta 0 Bulgaria 2. Raddoppio bulgaro servito da Emil Gargorov, che insacca dopo la respinta del portiere maltese sulla conclusione dal limite di Milanov.

Al 14' minuto Islanda 1 Albania 1. Pareggio islandese messo a segno dal centrocampista Birkir Bjarnason, passato in estate dal Pescara alla Sampdoria.

Al 9' minuto di gioco Islanda 0 Albania 1. Vantaggio albanese realizzato da Valdet Rama, ala sinistra classe 1987 che gioca nel Valladolid.

Al 41' minuto Ungheria 3 Estonia 0. L'Ungheria cala il tris e fine primo tempo con il gol dell'attaccante Daniel Bode. Partita già chiusa?

Al 47' minuto Lussemburgo 1 Irlanda del Nord 1. Pareggio lussemburghese ad opera dell'attaccante Aurelien Joachim, classe 1987 dell'RCK Waalwijk (serie A olandese).

Al 18' minuto di gioco Italia 0 Repubblica Ceca 1. Gol realizzato dall'ex laziale Libor Kozak, abile a finalizzare in scivolata un bel cross dalla sinistra.

Al 42' minuto di gioco Slovacchia 1 Bosnia Erzegovina 0. A segno Marek Hamsik, per l'undicesimo gol per la sua nazionale di cui è anche capitano. Il centrocampista del Napoli si conferma in forma smagliante.

Al 10' minuto di gioco San Marino 0 Polonia 1. A segno il trequartista dell'Udinese, Piotr Zielinski.

All'8' minuto di gioco Galles 0 Serbia 1. Gol della Serbia realizzato dall'attaccante del Nantes Filip Djardjevic, al secondo gol con la casacca della sua Nazionale.

Al 21' minuto Ungheria 2 Estonia 0. Raddoppio dell'Ungheria firmato da Tamas Hajnal, trequartista di 32 anni giunto al settimo gol in Nazionale (58 presenze).

Al 12' minuto di gioco Cipro 0 Slovenia 1. Balcanici in vantaggio con il gol del grande vecchio, Milivoje Novakovic: l'attaccante classe 1979 realizza il suo 22esimo gol in Nazionale.

All'11' minuto di gioco Ungheria 1 Estonia 0. I magiari passano in vantaggio grazie ad una autogol, realizzato dal difensore centrale estone Ragnar Klavan.

Al 14' minuto di gioco Lussemburgo 0 Irlanda del Nord 1. A segno l'attaccante Martin Paterson, ventiseienne dell'Huddersfield Town. 

Al 74' minuto di gioco Georgia 0 Finlandia 1. Il gol è stato realizzato dal centrocampista del Rubin Kazan Roman Eremenko, ex Udinese e Siena.  

DIRETTA QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014: GOL DELLA TURCHIA! Al 22' minuto di gioco Romania 0 Turchia 1. I turchi passano in vantaggio con l'attaccante Burak Yilmaz, inseguito dalla Lazio nell'ultimo mercato. Per Yilmaz è l'undicesimo gol con la maglia della sua Nazionale.

Al 9' minuto di gioco Malta 0 Bulgaria 1. Vantaggio della formazione bulgara che passa con il gol di Radoslav Dimitrov, terzino destro classe 1988: il suo cross sorprende il portiere maltese Haber.

Al 51' minuto Norvegia 0 Svizzera 2. Il raddoppio degli elvetici porta ancora la firma di Fabian Schar: doppietta per il difensore centrale.

Al 73' minuto di gioco Armenia 0 Danimarca 1. Danesi in vantaggio con il gol di Daniel Agger: il difensore del Liverpool realizza il calcio di rigore conquistato da Viktor Fisher. Partita valida per il girone di qualificazione dell'Italia.

Una maratona di oltre 120 minuti, allungata dall'interruzione per guasto alle luci: Uzbekistan-Giordania finisce 8-9 ai calci di rigore. La Giordania accede quindi agli ulteriori spareggi delle qualificazioni asiatiche. 

DIRETTA QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014: GOL DELLA SVIZZERA! Al 12' minuto di gioco Norvegia 0 Svizzera 1. Gli elvetici passano in vantaggio in avvio di gara con il gol del difensore centrale Fabian Schar, classe 1991 del Basilea.

Al 93' minuto, ultimo dei 3 di recupero assegnati dall'arbitro, Russia 3 Israele 1. Gli isrealiani trovano il gol della bandiera con Eran Zahavi, trequartista classe 1987 ex Palermo (ora al Maccabi Tel Aviv).

A Tashkent viene ristabilita l'illuminazione dello stadio, e la partita tra Uzbekistan e Giordania riparte con il secondo tempo supplementare.

Al 74' minuto Russia 3 Israele 0. Tris della Russia firmato dal centrocampista Denis Glushakov: il ventiseienne dello Spartak Mosca ribatte in rete la respinta del portiere israeliano Awate, sul tiro dal dischetto di Shirokov.

Al 101' minuto di gioco ovvero l'11' del primo tempo supplementare, si verifica un guasto all'illuminazione dello stadio di Tashkent. L'arbitro Ben Williams chiama a raccolta le due squadre per decidere il da farsi.

Al 52' minuto Russia 2 Israele 0. Uno-due micidiale della Nazionale di Capello: raddoppio firmato dal giovane attaccante Aleksandr Kokorin, ventiduenne della Dinamo Mosca. 

Al 50' minuto di gioco Russia 1 Israele 0. La nazionale allenata da Fabio Capello rompe gli equilibri con Vasili Berezutski. Il difensore centrale del CSKA segna sfruttando il cross di Shirokov.

Al 40' minuto Lituania 2 Lichtenstein 0. A segno il difensore centrale Tadas Kijanskas, 28 anni, che realizza di testa.

Al 1' minuto di gioco Kazakistan 0 Svezia 1. Scandinavi in vantaggio dopo soli 30 secondi di gioco, marcatore Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante del PSG realizza il gol numero 36 in 86 partite con la sua Nazionale.

Uzbekistan-Giordania, spareggio di ritorno delle qualificazioni asiatiche, finisce 1-1. Stesso punteggio dell'andata: le due squadre vanno ai tempi supplementari.

Al 18' minuto Lituania 1 Lichtenstein 0. Vantaggio della Lituania ad opera del centravanti Deivydas Matulevicius, classe 1989 di proprietà del Pandurii, che giocherà in Europa League contro la Fiorentina. Per l'attaccante è il primo gol in nazionale A.

All'88' minuto di gioco Egitto 4 Guinea 2. Gli egiziani mettono al sicuro il risultato con il gol del centravanti Amr Zaki, subentrato al posto di Amro al 78'. 

All'83' minuto di gioco Egitto 3 Guinea 2. L'Egitto passa nuovamente in vantaggio con il gol del giovane Mohamed Salah, promettente ala del Basilea. Salah riceve il passaggio di Aboutrika, aggira il portiere e riporta avanti l'Egitto 

DIRETTA QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014: GOL DELLA GUINEA! Al 57' minuto di gioco Egitto 2 Guinea 2. Anche con un uomo in meno (espulso il capitano Zayatte al 49') la Guinea torna al pareggio, con il gol del trequartista Seydouba Soumah, classe 1991 di proprietà dello Slovan Bratislava.

Al 51' minuto di gioco Egitto 2 Guinea 1. L'Egitto ribalta la situazione con il gol di Mohamed Aboutrika, realizzato su calcio di rigore. 

Al 42' minuto di gioco Uzbekistan 1 Giordania 1. Il pareggio della Giordania è stato realizzato dal mediano Saeed Al Murjan, classe 1990. Gran tiro da circa 30 metri per il pareggio della Giordania.

Al 38' minuto di gioco Egitto 1 Guinea 1. La nazionale egiziana rimedia all'autogol in apertura con la rete di Hossam Ghaly: il centrocampista del Lierge (Belgio) segna con un bel tap in al volo.

All'8' minuto di gioco Uzbekistan 1 Giordania 0. Vantaggio dell'Uzbekistan realizzato dal difensore centrale Anzur Ismailov, 28 anni. Dopo il pareggio per 1-1 in Giordania il punteggio complessivo è ora di 2-1 a favore dell'Uzbekistan.

Al 7' minuto di gioco Egitto 0 Guinea 1. Guinea in vantaggio per l'autogol del difensore egiziano Adam El Abd.

Torna oggi in quasi campo tutto il mondo per le partite di qualificazione ai Mondiali del Brasile 2014. In tutto sono in programma 33 partite, così suddivise: 23 in Europa, 4 in Sudamerica, 3 nel Centro-Nord America, due in Africa e una in Asia. Partiamo dalle partite europee, e naturalmente ricordiamo che alle ore 20.45 ci sarà Italia-Rep.Ceca, che potrebbe darci la qualificazione matematica con due turni d'anticipo, e che nel nostro girone si giocano anche Armenia-Danimarca e Malta-Bulgaria, decisive nella lotta per il secondo posto. Nel gruppo A riposano Croazia e Belgio, dunque sarà una giornata interlocutoria. Nel gruppo C Far Oer-Germania potrebbe dare il pass ai tedeschi, ma così non sarà se Kazakistan-Svezia finirà con un successo svedese, fondamentale per difendere il secondo posto da Austria e dall'Irlanda del Trap, che si scontreranno in un match che dirà quale delle due potrà ancora sperare. Nel gruppo D Andorra-Olanda darà agli ospiti la certezza del Mondiale, ma l'attesa è soprattutto per Romania-Turchia, che chiarirà le gerarchie in ottica secondo posto, lotta che coinvolge pure l'Ungheria che da parte sua dovrà battere l'Estonia. Nel gruppo E la classifica è ancora molto corta, ma lo scontro diretto Norvegia-Svizzera ci darà molte risposte: la seconda ospita la prima, qualificazione per gli elvetici in caso di vittoria, altrimenti potrebbe rimescolarsi tutto, ed è caldissima pure la lotta per il secondo posto, che coinvolge pure l'Albania di Gianni De Biasi. Nel gruppo F Russia-Israele potrebbe valere per Fabio Capello il sorpasso al Portogallo che oggi riposa, ma anche un clamoroso ritorno in corsa degli ospiti in caso di colpaccio. Nel gruppo G potrebbe essere decisivo lo scontro diretto Slovacchia-Bosnia, con la Grecia (che ospita la Lettonia) pronta però ad approfittarne per lanciarsi in fuga e lasciare alle altre il secondo posto. Nel gruppo H la situazione è complicata: ne sapremo di più dopo Ucraina-Inghilterra, trasferta delicatissima per Hodgson, che potrebbe fare un passo avanti decisivo ma pure mettere a repentaglio addirittura un posto ai playoff. Infine il gruppo I, con la Spagna che riposa e Bielorussia-Francia da vincere per gli ospiti se vorranno ancora provare a contendere il primo posto ai campioni in carica. In Sudamerica oggi potrebbe arrivare la matematica qualificazione per le capolista Argentina e Colombia, anche se Falcao e compagni saranno impegnati in una delicata trasferta in Uruguay contro la Celeste a cui serve la vittoria per evitare lo spareggio intercontinentale e puntare alla qualificazione diretta, cui puntano anche Cile (che oggi riposa) ed Ecuador. Nel Centro-Nord America spicca la classica Usa-Messico: di solito vale il primato, stavolta può essere vitale per i messicani, che attualmente si trovano in una scomoda quarta posizione (quella che porta agli spareggi intercontinentali) e hanno cambiato c.t. in corsa. Gli statunitensi sono più tranquilli, ma un passo falso sarebbe rischioso, mentre è la Costa Rica ad essere ad un passo dalla qualificazione matematica. In Africa oggi si giocano due partite, ma in realtà sappiamo già quali saranno le dieci squadre che si sfideranno negli spareggi che decideranno le dieci qualificate. Più importante è quanto accadrà in Asia: quattro Nazionali si sono già qualificate, ora c'è la partita di ritorno dello spareggio Uzbekistan-Giordania (andata 1-1) che metterà in palio un posto per l'ulteriore spareggio con la quinta del Sudamerica.