BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Vuelta 2013/ La classifica generale dopo la 18esima tappa: vince Kiryienka, Nibali maglia rossa ma...

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Vincenzo Nibali in maglia rossa  Vincenzo Nibali in maglia rossa

VUELTA 2013: CLASSIFICA GENERALE E ORDINE D'ARRIVO DELLA 18ESIMA TAPPA (BURGOS-PENA CABARGA, 186 KM) – Il bielorusso Vasil Kiryienka vince la diciottesima tappa della Vuelta 2013 con una splendida azione personale sulla difficile salita finale verso Pena Cabarga, ma ride soprattutto l'americano Chris Horner che è stato il migliore dei big ed ha avvicinato tantissimo Vincenzo Nibali, che conserva la maglia rossa e la leadership in classifica generale per soli tre secondi. Come spesso succede, ci sono state due gare in una: davanti gli attaccanti di giornata a giocarsi il successo di tappa, dietro la battaglia per il podio di Madrid. Così, a godersi un giorno di gloria è l'uomo del Team Sky, non nuovo ad imprese del genere quando la strada sale, basti ricordare i successi al Monte Pora nel 2008 e al Sestriere nel 2011 al Giro d'Italia. Netto vantaggio per lui sugli altri fuggitivi, con il danese Chris Anker Sorensen arrivato secondo a 28” e l'australiano Adam Hansen terzo ad oltre un minuto. La bella impresa di Kiryienka migliora il bilancio della sua squadra, tradita dai due attesissimi colombiani Uran ed Henao, usciti troppo presto dalla lotta per la classifica generale. A questo proposito, c'è da sottolineare che per Nibali è stata un'altra giornata molto dura: la nota positiva è che ha retto benissimo nei confronti dei due spagnoli Alejandro Valverde e Joaquin Rodriguez, che sulla carta oggi avevano una tappa molto favorevole e che invece hanno guadagnato solamente pochissimi secondi sullo Squalo, che continua ad avere su di loro un margine di vantaggio abbastanza rassicurante; il problema però è Horner. Quella dell'americano over 40 sta diventando una favola sempre più bella ogni giorno che passa, anche se ciò aumenta sempre di più i sospetti. Purtroppo è normale in un mondo che ha già visto troppe belle storie finire nel cestino, ed è dunque comprensibile che vedere un quasi “pensionato” sul punto di battere un fenomeno nel pieno della sua carriera può far nascere qualche dubbio. Sperando che sia invece tutto regolare, siamo pronti a vivere altri due giorni di grandi emozioni e di battaglie fino all'ultimo metro: la condizione di forma nell'ultima settimana sembra favorevole proprio all'americano, ma sabato sull'Angliru tutto sarà possibile, e finché in maglia rossa ci sarà Nibali l'Italia può puntare ad un successo del suo campione più rappresentativo. (Mauro Mantegazza)

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER L'ORDINE D'ARRIVO E LA CLASSIFICA GENERALE DELLA VUELTA 2013 DOPO LA 18ESIMA TAPPA (BURGOS-PENA CABARGA, 186 KM)



  PAG. SUCC. >