BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Palermo-Cesena, le ultime novità (serie B, terza giornata)

Le probabili formazioni di Palermo-Cesena, anticipo della quarta giornata di serie B 2013-2014: ecco le ultime notizie sulle due squadre e le dichiarazioni degli allenatori Gattuso e Bisoli

InfophotoInfophoto

La quarta giornata di serie B si apre questa sera alle ore 20.30 allo stadio Barbera con l'anticipo Palermo-Cesena, una partita di cartello fra due squadre che sono tra le più blasonate del campionato cadetto. I rosanero di Gattuso ci arrivano dopo la netta vittoria esterna sul campo del Padova che ha spazzato via molti dubbi dopo le prime due giornate che erano state molto meno convincenti, percorso inverso per i bianconeri di Bisoli che dopo due vittorie consecutive hanno perso in casa contro il Lanciano, battuta di arresto che è costata il primato in classifica. Dunque ci si attende risposte importanti da parte di entrambe le squadre: naturalmente tutti aspettano lo scatto del Palermo, grande favorita per la promozione diretta, che vuole la prima vittoria davanti ai suoi tifosi, ma il Cesena proverà a rilanciarsi immediatamente. Andiamo ora a vedere le probabili formazioni del match che sarà diretto dall'arbitro Cervellera.

Gennaro Gattuso ha presentato così la partita nella conferenza stampa di ieri:“Vincere aiuta a crescere, la vittoria ti fa stare bene mentalmente. Ancora non stiamo giocando un bel calcio, però una cosa che mi è piaciuta a Padova è il modo di tenere il campo. Volevamo a tutti i costi la vittoria e abbiamo dimostrato di essere una squadra. Come prestazione, con l'Empoli abbiamo giocato meglio, ma nel calcio contano i tre punti. Spero di avere tutti a disposizione per il Cesena, poi sceglierò io chi mandare in panchina. In tre partite hanno giocato in venti, abbiamo bisogno di tutti. Questa squadra è stata preparata per giocare con il 4-2-3-1 oppure con il 4-3-1-2, sul mercato abbiamo fatto una squadra in grado di giocare in entrambi i moduli. Bolzoni non è una mezzala e non può giocare alla Pirlo. Lo ringrazio per averlo fatto, ma è un incontrista e sapevo che con lui non si poteva verticalizzare. Se Barreto sta bene può fare il vertice basso, fa salire la squadra e parla molto, i compagni lo seguono e ha carisma. Affronteremo con rispetto il Cesena, sono una squadra giovane con un buon allenatore. Cambiano spesso atteggiamento tattico. Spero che il Barbera sia pieno per darci una mano e sostenerci”. Confermato il rombo, con Barreto vertice basso e Di Gennaro trequartista alle spalle della coppia d'attacco Dybala-Hernandez, mentre Bolzoni e il francese Ngoyi sono in ballottaggio per il ruolo di mezzala destra, con quest'ultimo (al rientro) favorito. Indisponibile per squalifica Troianiello.

Queste invece sono state le dichiarazioni rilasciate ieri da Pierpaolo Bisoli: “Il Palermo è la squadra candidata numero uno alla promozione, sarà una partita di grande sofferenza. Alla Favorita ci sarà entusiasmo dopo la vittoria esterna a Padova. Loro hanno giocatori tecnici, noi dovremo essere aggressivi e sfruttare e ripartenze negli spazi. Sarà importante la prestazione, chiederò ai miei grande applicazione mentale nei novanta minuti. I ragazzi stanno bene, lavorano con dedizione. Ho la possibilità di fare scelte e mettere in campo i giocatori più in forma. Cercheremo di trovare un equilibrio fra la fase offensiva e la manovra offensiva. Non ho remore sui giovani, il progetto della società si basa proprio sulla valorizzazione dei nostri talenti”. Il tecnico dei romagnoli cambia sistema di gioco passando al 3-5-2 con il recuperato Krajnc, tornato dopo gli impegni con l'Under 21 slovena, in difesa, Alhassan a centrocampo mentre in attacco i riflettori saranno sul grande ex Succi.