BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Inter-Juventus (1-1): voti e tabellino (Serie A, terza giornata)

Pubblicazione:sabato 14 settembre 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 15 settembre 2013, 1.56

Inter

Handanovic 6 Nel primo tempo nessuno dei giocatori lo impegna seriamente poiché il ritmo di gioco è abbastanza basso. Nel secondo tempo non sono sicuramente sue le colpe sul pareggio di Vidal. Verso la fine della partita va è protagonista di una bella parata su colpo di testa sempre da parte del cileno.

Campagnaro 7 Una sicurezza per le retrovie nerazzurre, sembra essere il punto fisso al quale ruota attorno la difesa dell’Inter. Ruba molte palle agli avversari ed è molto ordinato nel servirle ai compagni.

Ranocchia 6 Nessuna sbavatura tranne nell’occasione del quasi gol da parte di Isla, quando Vidal riesce a colpire di testa. Per il resto fa il suo compito ed è bravo a chiudere gli spazi agli attaccanti della Juventus.

Juan Jesus 6 Come il suo compagno di reparto sopracitato, fa il suo compito senza farsi mai trovare impreparato. Lotta su tutti i palloni e concede poche occasioni agli avversari.

Jonathan 6 Non è lo stesso che si era visto nelle prime due giornate ma comunque è sempre propositivo sia nelle azioni di attacco si in difesa.

Guarin 6 La partita si gioca prevalentemente a centrocampo e il confronto con Pogba è molto avvincente. Lotta su tutti i palloni che capitano dalle sue parti anche se a volte è un po’ impreciso nelle ripartenze.

Cambiasso 5,5 Per una partita del genere in cui i protagonisti principali sono soprattutto i centrocampisti, bisogna dire che la sua figura è rimasta abbastanza in ombra.

Taider 6,5 Nel primo tempo sfrutta al meglio un contropiede iniziato da Alvarez, dribbla e prova la conclusione a rete. Anche se non ha segnato ha fatto una buona prestazione.

Alvarez 6,5 E’ suo l’assist del gol di Icardi. Ruba palla a Chiellini si invola verso l’area e serve il suo connazionale. Tocca molti palloni e fa un lavoro di sacrificio per la squadra muovendosi da una parte all’altra del campo senza dare punti di riferimento.

Palacio 6 Per l’unica prima punta dell’Inter è vita dura in mezzo ai colossi bianconeri che loseguono in ogni parte del campo. L’unica cosa che può fare è giocare di sponda coi compagni e lo fa piuttosto bene.

Icardi 6,5 Mazzarri chiama Mauro risponde. A pochi minuti dalla sostituzione si fa trovare nel posto giusto al momento giusto. È l’autore della rete nerazzurra e si conferma la bestia nera della Juventus.

Mazzari 6,5 Una squadra rinata sotto l’influenza del tecnico livornese. Conosce bene il gioco di Conte e il modulo adottato sembra essere l’unico in grado di neutralizzare l’offensiva bianconera.  


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >