BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Inter-Juventus (1-1): voti e tabellino (Serie A, terza giornata)

Juventus

Buffon 6,5 Avere 35 anni e non sentirli. Non viene chiamato in causa molte volte poiché i suoi compagni di reparto concedono molto poco. Gran parata sul tiro di Nagatomo nel primo tempo.

Barzagli 6,5 Il migliore della difesa, ordinato e preciso nel recuperare i palloni ai compagni di reparto e ai centrocampisti. Una sicurezza per Antonio Conte.

Bonucci 6 Insieme agli altri compagni di squadra è bravo a chiudere i varchi per la difesa della porta e non molla un attimo Palacio quando bazzica dalle sue parti.

Chiellini 5 Se non fosse stato per l’errore che ha concesso il momentaneo vantaggio dell’Inter, il voto sarebbe stato sufficiente. La distrazione sul recupero di Alvarez è imperdonabile però.

Lichsteiner 5,5 Abbastanza in ombra, non è il solito pendolino sulla corsia di destra. Si inserisce poco e Conte decide di toglierlo a fine primo tempo forse a causa di un giallo rimediato nella prima frazione di gioco.

Vidal 7 Si conferma l’oggetto del desiderio dei più grandi club europei. Un centrocampista con il seno del gol di un attaccante. Cosa potrebbe desiderare di più un allenatore?Una rete e due volte vicino al gol.

Pirlo 6,5 Nonostante le 34 primavera dimostra di saperci ancora fare e sceglie sempre i tempi giusti per lanciare i compagni i area di rigore: lo fa prima con Pogba e poi con Vidal ma i due sprecano.

Pogba 6,5 Dopo aver subito il gol tira fuori tutta la sua grinta e si lancia di prepotenza sulla fascia, fa fuori due avversari e fa l’assist vincente. Che giocatore!

Asamoah 6 Fa quello che gli viene richiesto dall’allenatore e non riesce a trovare gli spazi che cerca di procurarsi sulla corsia di sinistra. Nel complesso una prestazione sufficiente.

Tevez 7 Nel primo tempo un po’ in ombra per merito della difesa interista. Viene fuori nel secondo tempo dopo il gol di Vidal. Va vicino al gol e serve due volte Vidal nelle occasioni in cui non riesce a realizzare. Un gran lavoro di squadra.

Vucinic 5,5 Non riesce quasi mai a entrare nel vivo delle azioni. Forse complice il lieve infortunio rimediato nella partita con la nazionale e i pochi giorni di allenamento alla vigilia della partita.

Conte 6 Organizza la partita come al solito puntando sulle incursioni degli esterni ma gli spazi vengono chiusi nel miglior modo dagli avversari. A fine gara sembra comunque soddisfatto dell’operato dei suoi e del punto portato a casa.

© Riproduzione Riservata.