BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Torino-Milan (2-2): i voti e il tabellino (Serie A, terza giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

TORINO-MILAN: I VOTI DEI GRANATA

PADELLI 6,5: A parte i suoi rinvii sbilenchi, salva con una grande parata un goal sicuro di Balotelli. Sui due goal subiti non può nulla.

GLIK 6,5: Bella prova di tutta la difesa a 3 del Toro questa sera. Lui soprattutto non fa  filtrare neanche una goccia in area.

BOVO 6,5: Ecco chi riesce dal dimenticatoio del calcio italiano. Una bella riscoperta ed è anche grazie ai suoi interventi che il Milan per più di 1 ora non fa nulla.

MORETTI 6,5: 3 su 3. Anche lui non fa sfigurare la difesa granata. Prezioso in più di un’occasione.

DARMIAN 6: Nel primo tempo la sua fascia è quella più ricercata dai compagni. Lui si impegna al massimo e svolge bene entrambe le fasi. Nella ripresa si offusca un po’.

D’AMBROSIO 7: Il suo goal è davvero di ottima fattura. Centrocampista sinistro completo. Eccelle sia in difesa, che in attacco e non regala nulla fino a quando Ventura lo sostituisce. Italian Style.

DAL 76° PASQUALE 4: Commette un errore imperdonabile su Poli al 93° stendendolo ingenuamente in area.

VIVES 7: Playmaker basso di questa squadra. Sforna palloni  ai compagni a volontà e si trasforma in un difensore puro quando la situazione lo richiede.

BRIGHI 6: Più in ombra stasera rispetto a Vives, ma gioca comunque una partita discreta fino alla fine.

EL KADDOURI 6: Con la sua velocità  si rende utile nei contropiedi della sua squadra. Ma deve ancora far vedere il suo talento.

IMMOBILE 6,5: L’unica vera punta è lui. Fa a sportellate con i difensori avversari lottando a muso duro. Lancia l’assist per Cerci sul secondo goal.

CERCI 7,5: La stella di questa squadra. Assist sul primo goal e rete del momentaneo 2-0. Delizia tutto il pubblico con le sue giocate ed è ormai diventato l’idolo della folla granata.

DAL 74° LARRONDO: S.V.

DAL 93° FARNERUD: S.V.

VENTURA 8: Ha dato una bella lezione di calcio al collega Allegri, visto che la sua squadra ha dominato sul Milan per la maggior parte del match, meritando una vittoria che non è riuscito a ottenere in modo clamoroso.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >