BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie A/ Video, Verona-Sassuolo (2-0): gol, sintesi e highlights (terza giornata)

Il video con i gol di Verona-Sassuolo, terza giornata di serie A: nello scontro diretto tra due neopromosse gli scaligeri si impongono con un gol per tempo e lasciano gli emiliani a 0 punti

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Verona-Sassuolo finisce 2-0. Nella riedizione di quello che era stato il grande scontro al vertice nello scorso campionato cadetto, quest'oggi valido per la terza giornata della Serie A 2013/2014, gli scaligeri fanno valere il maggior peso specifico nella categoria e giocatori più preparati, e piegano i neroverdi che restano inchiodati a quota 0 punti in classifica. Un risultato forse esagerato nelle proporzioni, perchè nella ripresa il Sassuolo ha tirato fuori gli artigli: i giocatori di Eusebio Di Francesco non hanno certo dimenticato come si gioca a calcio, e lo hanno dimostrato tenendo il possesso del pallone per il 56% del tempo, e mostrando anche di saperne fare buon uso perchè sono arrivate 17 conclusioni. La pecca è stata la precisione: solo 2 tiri hanno raggiunto lo specchio, e qui Rafael è stato più che bravo a dire di no. A guardare i dati, sembra proprio che il Verona non abbia meritato la vittoria: il Sassuolo ha avuto più del doppio della supremazia territoriale, ma quando si parla di attacco alla porta e percentuale di pericolosità i dati vengono a mancare. 46,8% contro 42,2% a favore degli scaligeri nel primo, 44,1% contro 38,5% nella seconda statistica. E' qui che il Verona vince la partita: nemmeno stando più attento in difesa (Cacciatore 24 recuperi), nè per come riesce a far girare il pallone quando ne è in possesso (meno del 60% della precisione), ma nella concretezza davanti alla porta. Dieci tiri, due gol: certo si può fare di meglio, ma la percentuale di realizzazione scaligera è decisamente superiore a quella degli emiliani. Simone Zaza tira 4 volte ma è pericoloso in una sola occasione, Cacia fa reparto da solo ma non trova il gol, eppure apre spazi ai compagni, inutile il lavoro in mediana di Magnanelli che distribuisce 73 palloni ma raramente accende la luce. 

Magnanelli cerca di traghettare palla verso la metacampo, ma sulla trequarti viene contrato da Juanito Gomez che da dietro recupera; Hallfredsson è lesto a recuperare e servire nello spazio Martinho che entra in area da sinistra, fa due passi e pur allargandosi leggermente con l'ultimo controllo scarica in porta un sinistro violentissimo che non lascia scampo a Pomini. squadra lunghe, ne approfitta il Verona con Jorginho che porta palla sulla sinistra, punta l'area e poi serve basso Romulo completamente dimenticato dalla difesa: controllo e tiro in porta da distanza ravvicinata che Pomini non può assolutamente intercettare.

Verona-Sassuolo, solo pochi mesi fa era uno dei big match del campionato cadetto, oggi ha tutt'altro spessore. Niente più alibi per un Sassuolo che arriva alla terza giornata di campionato ancora a secco di punti:  "Le chiacchiere stanno a zero: dalla gara contro il Livorno siamo usciti con le ossa rotte e dobbiamo ritrovare la spensieratezza con la quale siamo soliti proporre il nostro calcio e quella compattezza che è stato il nostro valore aggiunto l'anno scorso. Verona, da questo punto di vista, è tappa molto importante", ha detto il tecnico neroverde Eusebio Di Francesco. Gli emiliani si spostano oggi a Verona per incontrare alle 15 l’Hellas, attualmente a tre punti grazie alla vittoria della prima giornata contro il Milan (la formazione è stata invece fermata due settimane fa dalla Roma). Il tecnico Andrea Mandorlini, che oggi dovrà fare a meno di Luca Toni per un problema al tendine, ha chiarito le gerarchie all’interno della squadra: "Gioca Cacia, punto e basta. Gioca lui dal primo minuto. Credo che ci siano delle regole e vanno rispettate, nel precampionato Toni si è conquistato il posto, come ritengo che sia giusto che se manca Toni deve giocare Cacia. Ci sono dei valori, questo è il mio ordine, solo il campo lo può sostituire". La gara sarà visibile dalle ore 15 in diretta sul satellite e sul digitale terrestre. Nel primo caso occhi puntati su Sky Sport 4 (Canale 254): la telecronaca è affidata a Massimo Tecca, commento di Renato Zaccarelli e approfondimenti a bordocampo e interviste a cura di Michele Gallerani. Su Premium Calcio 3 (canale 373) la telecronaca sarà di Federico vespa, i commenti e le interviste a bordocampo di Irma D'Alessandro. In assenza di un televisore, il match verrà trasmesso anche in diretta streaming grazie ai servizi Sky Go e Premium Play, gratuiti per gli abbonati. La partita potrà essere seguita anche via radio, sulle frequenze di Radio 1. Dalle 14.50 Filippo Corsini conduce “Tutto il calcio minuto per minuto”: la partita Verona-Sassuolo sarà seguita da Massimo Zennaro. I tifosi più social potranno commentare la partita sulle pagine Facebook ufficiali di Hellas Verona Sassuolo. O twittando l'hashtag di riferimento che è #VeronaSassuolo, e che naturalmente richiama anche i profili ufficiali di Twitter delle due squadre:@HellasVeronaFC e @SassuoloUS.