BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Olympiacos-PSG, le ultime novità (Champions League, gruppo C)

Le probabili formazioni di Olympiacos-PSG: alle 20:45 ad Atene si gioca la prima partita del gruppo C, prima fase di Champions League. Transalpini nettamente favoriti per gli ottavi

Il PSG festeggia un gol (Infophoto)Il PSG festeggia un gol (Infophoto)

Allo stadio Georgios Karaiskakis, questa sera alle ore 20:45 si gioca Olympiacos-PSG, prima partita del gruppo C della Champions League 2013-2014; questo girone sembra essere il più abbordabile, con i transalpini e il Benfica a farla da potenziali padroni mentre greci e Anderlecht dovrebbero a buona ragione disputarsi il terzo posto che consente di "retrocedere" in Europa League. Per il PSG di Laurent Blanc la grande sfida è quella di andare oltre i quarti di finale raggiunti lo scorso anno: difficile sulla carta perchè le avversarie sono tante e ben attrezzate, ma non impossibile. Dipenderà molto dal sorteggio degli ottavi, anche se innanzitutto bisogna pensare al girone, a cominciare da questa sera; in Grecia l'atmosfera è sempre rovente, ci si aspetta quindi uno stadio che inciterà l'Olympiacos alla ricerca dell'impresa. 

Un'impresa che non sarebbe nuova: l'Olympiacos si era già trovato nella seconda fase di Champions League, e nel 1998/1999 andò ad un passo dalla semifinale, subendo il gol della Juventus (con Antonio Conte) nei minuti finali della partita di ritorno. Quei tempi sembrano però essere passati: la crisi economica ci ha messo del suo e, pur se lo scorso anno la squadra ha sfiorato la qualificazione agli ottavi, i tempi di Giovanni e Rivaldo sono definitivamente naufragati in attesa di una nuova età dell'oro. L'allenatore, dallo scorso febbraio, è una leggenda come Michel, bandiera del Real Madrid che sta facendo decisamente bene ad Atene; la formazione è un 3-5-2 che diventa naturalmente un 5-3-2 in fase di non possesso, ma può anche aprire all'avanzamento di un giocatore come David Fuster, che qui fa l'interno di centrocampo ma in realtà può ricoprire i ruoli di trequartista ed esterno destro (sua posizione naturale). La parte migliore è l'attacco: Javier Saviola è un veterano e di gol in Europa se ne intende, al suo fianco un ottimo giocatore come Konstantinos Mitroglou. C'è anche un po' di Spagna visto l'allenatore: forse ricorderete Miguel Torres, che era giovanissimo quando Fabio Capello lo aveva lanciato titolare nel Real Madrid; anche il portiere è un iberico, Roberto Jimenez che è arrivato in prestito dall'Atletico. Sulla sinistra una conoscenza recente del calcio italiano: Vladimir Weiss, a Pescara la scorsa stagione. 

Da tenere d'occhio Alejandro Dominguez, il centrocampista Yatabaré e l'attaccante nigeriano Michael Olaitan, appena 20 anni ma già pronto a dare il suo contributo.

Michel non ha a disposizione il solo Leandro Salino, terzino destro brasiliano di 28 anni.