BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milan-Celtic/ Il pronostico di Giovanni Lodetti (esclusiva)

Mario Balotelli (Infophoto) Mario Balotelli (Infophoto)

Ho dei bei ricordi, quando ero giocatore affrontai il Celtic nei quarti di finale di Coppa dei Campioni del 1969. Facemmo 0-0 a Milano, poi vincemmo 1-0 in Scozia con gol di Prati. Tenemmo duro e poi portammo a casa il risultato. In finale battemmo poi l'Ajax 4-1. Quella partita fu facile, l'Ajax era ancora agli inizi del suo momento d'oro. Se l'avessimo incontrato due anni dopo avremmo sicuramente perso.

Il suo pronostico? Vincerà il Milan, ne sono sicuro, non vedo altri risultati. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
18/09/2013 - Non è un pronostico! E' un augurio. (Giuliano Vespe)

Max lo vogliamo di nome e di fatto! Nelle interviste, come in campo, è come se non ci fosse mai lui. Lui proprio, come persona, attanagliato dalla paura di perdere o di sfigurare o di compromettersi, cioè di compromettere la sua persona con il lavoro che fà! Come se gli mancasse il coraggio di dire IO! Io, vuol dire fatto per una cosa grande, più grande della panchina del Milan, del piccolo o grande cobotaggio di un prestigioso incarico. Caro Max sei unico ed irripetibile! Una meraviglia agli occhi di chi ti ha voluto ed amato e ti ha dato un nome che è la traccia della tua vita. Non temere: non sei solo! Non avere paura di comprometterti, parla il linguaggio della verità e della chiarezza. Non temere! Scendi in campo anche tu stasera. Combatti, lotta, grida, incita, sostieni, correggi, impreca, sporcati le mani, fai tutto il possibile e se le cose non dovessero andar bene,avrai fatto tutto ciò che era nelle tue possibilità. L'esito non dipende da te e neanche dagli uomini che avrai scelto di mettere in campo. Dopo parla un linguaggio semplice, diretto, leale: in prima persona. Sei parte attiva della squadra. Sei uno di loro. Sei uno di noi! Prendi su di te la responsabilità della guida. Sei un uomo, un fuoriclasse: non farti attanagliare dalla paura o dal calcolo. Vai libero, Massimiliano! Alla grande! Da uomo libero! Vedrai: è un'altra vita! E' un'altra Storia.Un tuo grande amico: Giuliano V