BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Barcellona-Ajax, tutte le ultime novità (Champions League, gruppo H)

Alexis Sanchez, attaccante del Barcellona (Infophoto) Alexis Sanchez, attaccante del Barcellona (Infophoto)

Così si è espresso ieri Frank De Boer, allenatore dell'Ajax: “Non è carino il fatto che tutti pensino che il Barcellona vincerà; la pressione è tanta, ma sono certo che potremo creare loro dei problemi. Loro sono molto offensivi e dovremo essere al nostro meglio, se resteremo fedeli al nostro stile sarò contento. Proveremo a fermare Neymar e Messi di modo che non si sentano a loro agio. I miei giocatori non hanno così tanta esperienza, ma hanno talento. Potrebbero raggiungere livelli altissimi, ma ci vuole tempo. Abbiamo molta fiducia in questa squadra. Ho visto tutte le partite del Barcellona e hanno grandi qualità. Il 90% dei loro giocatori sono al club da tanto tempo. Neymar deve adattarsi alla squadra e viceversa, ma con Messi può essere pericolosissimo, si intendono bene. Sarà sempre meglio da ora in poi, tutta la squadra lavora per loro. Ma non si sa mai cosa succede con due stelle in squadra, non sarà facile per loro. Ho grandi ricordi perché ho giocato qui per quattro anni. Mi sono divertito in quel periodo ed è per me e la mia famiglia come una seconda casa. Questa è la mia prima gara ufficiale contro il Barcellona quindi sono emozionato, ed è anche una bella sfida contro la squadra più forte del mondo. Ho imparato il vero calcio qui. Volevo dimostrare di potercela fare. Arrivare al Barcellona è stata una grande lezione per me e ne ho parlato con alcuni dei miei giocatori. Sia Ajax che Barcellona hanno la stessa filosofia: attaccare. Non ci sono molte differenze, a parte il budget. Siamo molto contenti dell'influenza della filosofia di Johan Cruyff con Ajax e Barcellona. La sua filosofia è ancora qui”. Stessa filosofia e stesso modulo: anche l'Ajax scenderà in campo con il 4-3-3, anche se la qualità sarà diversa: i riflettori saranno tutti per il grande ex Bojan Krkic, catalano cresciuto nel Barcellona e ora esterno destro del tridente olandese al fianco di Sigthorsson e Fischer.

Spicca la presenza tra i panchinari del numero 10 De Jong, che se fosse al meglio sarebbe certamente fra i titolari viste le sue qualità, lodate anche da Martino. Le sue condizioni sono però precarie: potrebbe ancora farcela a partire da titolare ma è più probabile un suo impiego nella ripresa (“E' pronto per giocare, ma non so per quanto” ha detto di lui l'allenatore).

La migliore notizia per De Boer in vista della difficilissima partita al Camp Nou è sicuramente l'infermeria vuota: nessun giocatore indisponibile, la rosa dei Lancieri sarà al completo questa sera.

>