BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Fiorentina-Paços Ferreira: Iakovenko-Bebè, sfida a sorpresa. Le ultime novità (Europa League, gruppo E)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Domani sera alle ore 19.00 lo stadio Franchi di Firenze ospiterà la prima giornata del gruppo E della Europa League 2013-2014. In programma c'è Fiorentina-Pacos Ferreira, ostacolo portoghese per i viola di Vincenzo Montella. L'Europa League sarà un'occasione importante per fare bella figura anche a livello internazionale per i gigliati, che proveranno a stupire l'intera Europa con il loro gioco che ha già suscitato consensi pure fuori dai confini italiani. Quindi il primo obiettivo della Fiorentina sarà quello di passare il girone, obiettivo certamente alla portata visto che i viola sono tecnicamente superiori alle altre tre formazioni del raggruppamento. Vietato sottovalutare il Pacos Ferreira, che l'anno scorso a sorpresa è arrivato terzo nel campionato lusitano, però bisogna anche dire che quest'anno gli uomini allenati da Sergio Gaminho non sembrano in grado di ripetere un simile exploit. Eccovi dunque le notizie alla vigilia sulle probabili formazioni della partita, che sarà diretta dall'arbitro olandese Kevin Blom.

L'umore sulla piazza toscana era certamente più alto fino a domenica, quando il pareggio casalingo contro il Cagliari (oltre ai due punti persi) è costato anche gli infortuni di Mario Gomez e Juan Cuadrado e la squalifica di David Pizarro. I primi due naturalmente saranno assenti domani sera, mentre per il cileno ci sarà una maglia da titolare, visto che dovrà poi “riposare” per due turni in campionato. A centrocampo con lui ci saranno Alberto Aquilani e Massimo Ambrosini, per formare un reparto che sa coniugare qualità ed esperienza: come vuole Montella, la Fiorentina cercherà di vincere la partita in mezzo al campo. Davanti a loro di qualche metro agirà un certo Borja Valero, nel ruolo di trequartista viste le attuali esigenze della squadra: a proposito di qualità, un'altra garanzia. Qualche metro più avanti del solito dovrà giocare anche Josip Ilicic, seconda punta al fianco di un Giuseppe Rossi che dovrà fare gli straordinari nelle prossime settimane, e questa è una preoccupazione non da poco per l'allenatore, che non avrebbe voluto affaticare così tanto Pepito dopo gli infortuni di cui è rimasto vittima nelle scorse stagioni. Ma intanto bisogna pensare a battere il Pacos Ferreira, e con questi uomini non dovrebbe essere un'impresa troppo difficile.

A maggio il piccolo Pacos Ferreira festeggiava un eccellente terzo posto, che portava con sé anche la prima storica qualificazione alla Champions League. Sono passati solamente pochi mesi, ma la musica ora è totalmente diversa: in campionato il desolante bilancio delle prime quattro giornate è di altrettante sconfitte, quindi naturalmente il Pacos è attualmente all'ultimo posto. L'avventura in Champions è stata brevissima, dal momento che lo Zenit San Pietroburgo nei playoff ha spazzato via i portoghesi con un risultato complessivo di 8-3 che lascia spazio a ben pochi commenti. Ora il Pacos Ferreira avrebbe estremo bisogno di un risultato positivo, anche per ridare il morale ad una squadra che naturalmente non ha molta fiducia in questo momento. Ottenerlo al Franchi non sarà però la cosa più semplice. L'allenatore Gaminho proporrà un ordinario 4-4-2, con il tandem d'attacco composto da Seri e Bebe: gioventù al potere, sono nati entrambi negli anni Novanta.

© Riproduzione Riservata.