BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Milan-Napoli (1-2): i voti e il tabellino della partita (serie A, quarta giornata)

Milan

Abbiati, 5.5: ok, era un missile, ma sul tiro di Higuain sembra davvero goffo. 

Abate, 5.5: solita grande corsa, ma poca precisione nei cross. 

Zapata, 4.5: avvio da incubo, prosegue in costante affanno.

Mexes, 6: ultimo baluardo, risolve un paio di situazioni spinosissime.

Emanuelson, 5: inadatto dal punto di vista tecinco, tattico e fisico. Brutta partita dell'olandese. 

Poli, 6: uno dei migliori, abile a tenere alto il pressing della squadra senza far respirare i palleggiatori avversari.

De Jong, 6.5: monumentale, uno dei pochissimi giocatori "da Milan". Si perde il conto delle palle recuperate, senza di lui il passivo sarebbe stato ben più pesante.

Muntari, 5: usa poco la testa, facendo troppo spesso prevalere l'istinto.  

Birsa, 5.5: fa vedere qualcosina di buono, ma è troppo poco per una partita come questa.

Matri, 5.5: anche lui si affanna per creare qualcosa, trova qualche intesa con Balotelli, ma sembra poco motivato in fase conclusiva.

Balotelli, 6: media tra il 4 per la personalità, così fragile da non saper reggere un rigore sbagliato arrivando a farsi espellere e a farsi condizionare in troppi appoggi sbagliati, e l'8 per la qualità, da fenomeno vero, come si vede nel gol all'ultimo respiro e nella capacità di reggere da solo il gioco.

Robinho, 5.5: non è in grado di invertire l'inerzia della gara.

Niang, 5: solito giocatore fumoso.

Nocerino, 5: anche lui non cambia granchè.

Allegri, 6: il suo Milan stasera non gioca male, anzi al netto di infortunati e clamorosa sfortuna fa una buona gara. Di fronte, del resto, aveva una squadra di un altro pianeta, comunque messa per lunghi tratti in difficoltà.

(Giovanni Gazzoli)