BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Bologna-Torino (1-2): i voti e il tabellino della partita (Serie A, quarta giornata)

Riccardo Meggiorini, attaccante del Torino (Infophoto) Riccardo Meggiorini, attaccante del Torino (Infophoto)

Praticamente mai impegnato, non è l'emblema della sicurezza ma alla fine porta a casa la pagnotta e i tre punti. 

Gli viene annullato un gol per fuorigioco, per il resto non fa vedere il pallone a Bianchi.

Anche lui con mestiere e qualcosa di più per tenere lontano il Bologna dalla porta.

Forse il più brillante della difesa, nel secondo tempo lavora meno ma è comunque efficace.

Se Ventura ha aperto al 3-5-2 per sfruttare gli esterni, ecco la risposta: gran prova del laterale destro che disegna il cross del primo gol e in generale è sempre un passo oltre il suo marcatore.

Niente di che, ma c'è quando il Toro ha bisogno di rifiatare e "randellare" in mediana.

Jolly di Ventura, che in passato lo ha schierato anche come esterno d'attacco. Fa tutto bene, poco appariscente ma utilissimo.

Sembrava perso lo scorso anno a Napoli, qui si è ritrovato: gioca più lontano dalla porta ma si inserisce sempre con i tempi giusti. Può essere un valore aggiunto.

Due gol in due partite: periodo d'oro per l'esterno che è presente nel bruciare la difesa del Bologna e incornare nella porta sguarnita. Sempre in visione, spinge e controlla bene la sua zona.

Rigore a parte (stava per farselo parare), calcia una punizione stupenda che coglie la traversa interna appena prima del penalty, e ogni volta che accelera crea scompiglio. Un po' egoista nella ripresa, ma è l'anima della squadra.

Deve fare il lavoro di Immobile: ce l'ha nelle corde, ma oggi non lo fa benissimo.

( Diciamo che aspetta occasioni migliori: subito il giallo, appena dopo il quasi rosso. Non servito da Cerci quando aveva tagliato bene in area, avrà altre partite per rifarsi)

All. VENTURA 7 Ci mette tanto del suo: dopo la delusione contro il Milan si prende una vittoria esterna importante su un campo difficile per tradizione. Il suo Torino, come sempre, gioca bene, ed è anche concreto. Avanti così.