BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie A / Il calendario della quinta giornata: programma e orari delle partite

Il calendario della quinta giornata del campionato di serie A 2013-2014: ecco il programma con le date e gli orari delle dieci partite. Spicca il posticipo di giovedì Inter-Fiorentina

Inter-Fiorentina della passata stagione (Infophoto) Inter-Fiorentina della passata stagione (Infophoto)

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA QUINTA GIORNATA – Campionato di serie A senza soste: infatti fra domani e giovedì si disputa la quinta giornata, primo dei tre turni infrasettimanali in programma nel corso del campionato 2013-2014. Il programma prevede un anticipo martedì, un posticipo giovedì e le altre otto partite mercoledì, sempre con fischio d'inizio alle ore 20.45. Si comincerà dunque da Udinese-Genoa, partita fra due squadre appaiate a quota 4 punti: partenza dunque piuttosto lenta, soprattutto per i bianconeri dai quali ci si poteva aspettare qualcosa in più. La partita del Friuli sarà quindi un occasione di rilanciarsi per entrambe le squadre, ma chi sarà sconfitto si troverà in una posizione scomoda. Passando alle partite di mercoledì, diamo la precedenza alle due capolista. Napoli-Sassuolo è un classico testa-coda fra la prima e l'ultima in classifica: sulla carta non c'è partita, visti anche gli esiti delle partite domenicali, ma naturalmente gli uomini di Rafa Benitez dovranno stare attenti a non lasciare per strada punti che potrebbero rivelarsi pesanti, mentre dalla squadra emiliani ci si attende almeno uno scatto d'orgoglio. Sampdoria-Roma sarà un test interessante per la squadra di Garcia: è vero che i blucerchiati non hanno iniziato benissimo la stagione, ma la trasferta a Marassi è sempre insidiosa e una vittoria giallorossa contro una squadra affamata di punti sarebbe un importante segno di maturità dopo il derby. Importante anche Chievo-Juventus: la squadra di Sannino ha giocato benissimo sabato, e ora proverà a mettere i bastoni fra le ruote dei campioni d'Italia in carica, che nelle ultime partite hanno saputo produrre tantissime occasioni da gol ma hanno mostrato l'antica fatica a concretizzarle. Vizio che Conte dovrà risolvere se vorrà evitare che la Juventus lasci per strada punti pesanti contro avversarie sulla carta inferiori. Al Dall'Ara Bologna-Milan sarà un test fondamentale per i rossoneri, che stanno vivendo un periodo molto difficile e dovranno rinunciare anche allo squalificato Balotelli oltre che ai tanti infortunati. Serve una vittoria per Allegri, ma non sarà facile perché pure Pioli deve fare punti e cercherà di approfittare di una big in difficoltà per ottenere un risultato che dia morale a tutto l'ambiente emiliano. Discorso simile in Lazio-Catania: due squadre che l'anno scorso furono ottime protagoniste ma che quest'anno hanno avuto un inizio di stagione molto difficile. Ad entrambe le parti servirebbe la vittoria, anche se naturalmente – giocando all'Olimpico – sono soprattutto gli uomini di Petkovic ad essere attesi al varco, anche perché dopo una sconfitta nel derby i tifosi pretendono immediatamente la riscossa. Livorno-Cagliari mette invece di fronte due squadre che hanno cominciato bene e che stanno marciando ad un ritmo che garantirebbe una tranquilla salvezza: inutile dire che sia i toscani sia i sardi punteranno su questo match per dare continuità ai risultati positivi e ottenere altre soddisfazioni. Parma-Atalanta mette invece in palio già punti abbastanza pesanti, perché le formazioni di Donadoni e Colantuono non hanno iniziato altrettanto bene. Naturalmente è ancora presto per drammatizzare, ma invertire la tendenza sarebbe molto importante sia per gli emiliani sia per i lombardi, e lo scontro diretto è un'occasione da non perdere. Infine Torino-Verona: sia i granata sia i gialloblù hanno iniziato bene, soprattutto la squadra di Ventura che in caso di successo si proietterebbe nelle zone più nobili della classifica. Per entrambe è comunque l'occasione per fare un balzo in avanti che potrebbe aprire prospettive decisamente interessanti, magari per il ruolo di squadra rivelazione. Appuntamento invece a giovedì sera per Inter-Fiorentina: lo stadio di San Siro ospiterà il big-match della giornata, fra due squadre appaiate al terzo posto con 10 punti. Sia i nerazzurri di Mazzarri sia i viola di Montella hanno iniziato molto bene il campionato, tra gradite conferme (per gli ospiti) e ritorni ai massimi livelli che non erano attesi – almeno con questa velocità – per i padroni di casa. Sarà dunque una partita da non perdere, che ci dirà di più sul reale valore di queste due formazioni, certamente fra le più attesa dell'intera serie A.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL DETTAGLIO DEL CALENDARIO DELLE PARTITE E DEGLI ORARI DELLA QUINTA GIORNATA DI SERIE A