BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Classifica Serie B/ I risultati delle partite della sesta giornata e la graduatoria dei marcatori

Classifica Serie B, i risultati e i marcatori delle partite della sesta giornata: turno del campionato cadetto 2013/14, il primo infrasettimanale. Cade ancora il Palermo, che esonera Gattuso

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Sei uomini al comando della classifica marcatori di Serie B. Ieri solo uno di loro è andato in gol: Leonardo Pavoletti che, arrivato dal Sassuolo, ha dato al Varese la terza vittoria stagionale permettendole di restare al quarto posto (stavolta solitario). Con lui a quota 4 reti ci sono Giuseppe Torromino del Crotone (tre rigori), Massimo Maccarone dell'Empoli, Abel Hernandez del Palermo e Mirko Antenucci della Ternana (entrambi con due rigori realizzati) e Riccardo Maniero del Pescara. Degli uomini da classifica, a parte Pavoletti, ieri hanno segnato in pochi, anzi nessuno a parte Matute, che ha sbloccato la gara contro il Modena con un gran tiro dalla distanza. Fermi tutti gli altri a due reti, mentre salgono a due Ceppitelli (Bari), Gonzalez (Novara), Lafferty (Palermo) e Viviani (Pescara). 

I risultati delle partite della sesta giornata di Serie B EuroBet disegnano una classifica in cui il gruppetto di testa non fa passi falsi, mentre c'è un gran movimento tra gli inseguitori. Varese, Crotone e Spezia si lanciano verso la vetta, mentre anche nelle zone calde della classifica sono una serie di pareggi a mantenere molto compatto il gruppo che chiude la serie. La squadra di Foscarini non va oltre al 2-2 a Novara, rimettendo in sesto una partita che sembrava persa dopo il tremendo uno-due novarese che l'aveva ribaltata nel giro di due minuti, il Padova riprende a non segnare, ma questa volta va a pareggiare contro il Latina e realizza i suo primo punto in campionato. Al gruppo dei "4" (punti) si aggiunge anche la Juve Stabia, battuta di misura dalla Virtus Lanciano. Ad ogni buon conto il risultato più clamoroso stasera è la nuova sconfitta del Palermo che affonda sotto i colpi del Bari e che nemmeno il solito gol di Lafferty riesce a tenere a galla. Clamorosa la decisione della dirigenza a fine gara che esonera Ringhio Gattuso. Non si può dire che la decisione arrivasse del tutto inaspettata, visti i risultati del Palermo, ma questo nulla toglie alla delusione di una piazza piena di grinta e passione, che certamente avrebbe desiderato ben altra conclusione per il cammino da allenatore dell'ex numero 8 della nazionale italiana. Al suo posto, si vocifera, è già pronto Iachini. Il Brescia pareggia a Carpi, e insieme al pareggio a reti bianche tra Empoli e Siena nel derby toscano e a quello tra Padova e Latina completa il quadro dei pareggi a reti inviolate. Larga vittoria del Crotone contro il Modena, punti importanti messi in cascina dallo Spezia in trasferta contro la Ternana, piegata 2-1. La caduta del Trapani non si ferma contro il Cesena, con i romagnoli che superano i siciliani per una rete a zero in terra isolana. Bella vittoria del Varese contro la Reggina, in casa, che lancia i lombardi verso le zone alte della classifica.

Al minuto 42 del secondo tempo lo Spezia si porta in vantaggio grazie al giovane Henty. Gol che potrebbe essere determinante per il risultato finale.

Al minuto 39 del secondo tempo Crotone che allunga grazie al gol di Ishak. Gol pesante che potrebbe chiudere le peranze di rimonta del Modena.

E' al 38' minuto del secondo tempo che si sblocca il risultato di Varese Reggina, con i padroni di casa che passano in vantaggio grazie al gol di Pavoletti.

Al  34' minuto del secondo tempo e' Lafferty a riaprire la partita del Palermo che porta il risultato sul 2 a 1 contro il Bari.

Ternana che raggiunge il pareggio contro lo Speziac grazie al gol di Miglietta al 32' del secondo tempo

Bari che non si accontenta e passa sul 2 a 0 contro il Palermo di Gattuso grazie al gol di Ceppitelli al 28' del secondo tempo

Donnarumma al 10' minuto del secondo tempo a regalare il momentaneo pareggio al Cittadella. Risultato che torna in parità, 2 a 2 tra Novare e Cittadella.

Modena a segno al 9' minuto del secondo tempo con Belloni che accorcia le distanze portando il risultato sul 2 a 1 contro il Crotone.

Non si fa attendere la reazione dell'Avellino che dopo soli 3 minuti del secondo tempo porta il risultato sul 1 a 1 grazie ad un gol di Massimo

Viviani in gol al 47' minuto del primo tempo regala il temporaneo vantaggio per i padroni di casa. Pescara 1 Avellino 0

Thiam in gol al 45' minuto del primo tempo regala il temporaneo vantaggio per il Lanciano.

Bastano solo 4 minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio e ribaltare il risultato. Gonzalez che aggancia il passaggio di Lazzari ed in pallonetto segna il 2 a 1.

Al minuto 38' del primo tempo il Novara reagisce ed agguanta il pareggio grazie al gol di Iemmello che trasforma un ottimo cross di Salviato.

Al minuto 36' del primo tempo è raddoppia il Crotone contro il Modena grazie a Dezi. Per il Modena partita che si complica.

Al minuto 31' del primo tempo è il Bari a passare in vantaggio per 1 a 0 grazie al tiro al sette di Sciaudone. La pachina di Gattuso si fa rovente se non ribalta il risultato.

Al minuto 28' del primo tempo è il Cesena a passare in vantaggio per 1 a 0 grazie al colpo di testa di Volta.

Si blocca il risultato di Ternana Spezia con i liguri che passano in vantaggio con Migliore al minuto 27 del primo tempo.

Si blocca il risultato di Crotone Modena con grazie al gol di  Matute al minuto 26 del primo tempo. Crotone in vantaggio!

Sulla conclusione di Di Roberto, il portiere respinge palla che resta nell'area piccola e Percorini ne approfitta. Cittadella in vantaggio per 1 a 0 al minuto 23 del primo tempo.

Al momento non si bloccano i risultati su tutti i campi. Pareggiano tutte le squadre di Serie B

Questa sera si giocano tutte le undici partite del campionato di serie B 2013-2014, che vive il suo primo turno infrasettimanale. Le sfide sono: Bari-Palermo, Carpi-Brescia, Crotone-Modena, Empoli-Siena, Juve Stabia-Lanciano, Novara-Cittadella, Padova-Latina, Pescara-Avellino, Ternana-Spezia, Trapani-Cesena, Varese-Reggina. Match clou di giornata si può considerare il derby toscano tra l'Empoli (13 punti) e il Siena (5, penalizzazione di -3 compresa): di fronte i due miglior attacchi della Serie B dopo le prime 5 giornate (11 gol l'Empoli, 12 il Siena). A Bari (5 punti con penalizzazione di -3, come il Siena) arriva il Palermo (7), che deve vincere anche per rinsaldare la posizione dell'allenatore, Gennaro Gattuso: le ultime notizie non lasciano presagire l'esonero ma con un presidente come Zamparini non si sa mai. Non sarà facile per i siciliani: il Bari è l'unica squadra a non aver ancora subito gol in casa. Situazione molto delicata per il Brescia (6 punti), che gioca in trasferta contro il Carpi (3) senza il suo allenatore, Marco Giampaolo. Sembra che quest'ultimo abbia presentato le dimissioni, per adesso respinte dalla società: nel frattempo in panchina dovrebbe sedere il vice Fabio Micarelli. Il Crotone (4 punti) affronta in casa il Modena (8) e punta a proseguire una tradizione positiva: negli 8 precedenti casalinghi contro gli emiliani ha sempre segnato almeno un gol (17 in totale). Juve Stabia (4 punti)-Lanciano (9) oppone due formazioni partite diversamente: le Vespe sono appena sopra la zona playout, gli abruzzesi invece al secondo posto. Il Novara (8 punti) gioca in casa contro il Cittadella (3) e punta al successo per restare a contatto con la vetta. Più caldo il match dell'Euganeo di Padova (0 punti), dove i biancorossi padroni di casa cercano la prima vittoria in campionato: avversaria di turno il Latina (3) che non se la passa molto meglio. Entrambe le squadre devono migliorare in attacco: il Padova (che però ha una partita da recuperare) ha segnato 1 solo gol, il Latina 2 come il Cittadella. Il Pescara (5), reduce dal ko contro il Crotone, riceve l'Avellino (8) e punta all'aggancio in classifica. Anche la Ternana (4 punti) ha l'occasione di appaiare l'avversario di oggi, lo Spezia (7): si preannuncia una partita equilibrata. Il neopromosso Trapani (8 punti) ospita invece il Cesena, secondo a quota 9 e per nulla intenzionato ad abbandonare le prime posizioni. Chiude il programma della sesta giornata di serie B Varese (8 punti)-Reggina (6), sfida dal giusto playoff. In 8 precedenti ufficiali al Franco Ossola i calabresi hanno realizzato solo 1 gol: sapranno incrementare lo score?