BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Europei volley 2013/ Giani: brava Italia, in semifinale te la giochi. Dobbiamo migliorare in... (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Ivan Zaytsev (Infophoto)  Ivan Zaytsev (Infophoto)

EUROPEI VOLLEY 2013: L'OPINIONE DI ANDREA GIANI (ESCLUSIVA) - Una bella vittoria contro la Finlandia (3-1) nei quarti di finale dei Campionati Europei di pallavolo in svolgimento in Danimarca e Polonia. L'Italia ha perso il primo set come nell'incontro degli spareggi con l'Olanda e poi ha vinto meritatamente; ora ci attende la semifinale contro la vincente di Germania-Bulgaria. La Russia è l'altra semifinalista e incontrerà la vincente di Serbia-Belgio, quest'ultima autentica sorpresa del torneo. Un'Italia quindi in crescita, trascinata da Travica e Zaytsev, e che potrebbe pensare in grande. La sfida principale sarà mantenere un livello di gioco e una concentrazione alti durante la semifinale, cosa non facile per una squadra che si è rinnovata molto quest'anno. Per parlare di questi Europei di volley degli Azzurri abbiamo contattato un ex stella della Nazionale come Andrea Giani. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net.

Italia in crescendo dopo le difficoltà della prima fase. Quali miglioramenti ha visto? Siamo stati più continui, abbiamo fatto meno errori. C' è da dire che però questa squadra non ha giocato male neanche nella prima fase, abbiamo solo incontrato il Belgio che è una squadra rivelazione di questo ultimo anno e la sconfitta tutto sommato ci poteva stare. Noi abbiamo un gruppo che si è rinnovato molto, e non è cosa da poco.

Difficile cliente questa Finlandia? Una buona nazionale, capace di dare fastidio a tante formazioni più blasonate. Sia con la Finlandia che con l'Olanda abbiamo perso il primo set, poi siamo venuti fuori alla distanza. Del resto è normale in una competizione così lunga che si cresca col passare del tempo.

In cosa dobbiamo ancora migliorare? Dobbiamo essere più continui, più concreti, non certo come nel primo set delle ultime due partite.

I migliori giocatori degli azzurri finora degli Europei? Direi Travica, Zaytsev, i due centrali, Rossini e Vettori.

Come giudica il lavoro di Berruto? Ha fatto un ottimo lavoro, visto che ha dovuto rinnovare largamente la squadra.

Come vede la semifinale dell'Italia contro la vincente di Germania-Bulgaria? Non sarà facile, perchè siamo alla semifinale di un Europeo. Sia Germania che Bulgaria sono ottime squadre, noi però abbiamo le carte in regola per batterle. Dobbiamo sempre andare avanti un passo alla volta, prima di sognare in grande.

Cosa hanno detto fino ad ora gli Europei? C'è un sostanziale equilibrio, la Russia è la favorita numero uno per vincere questa competizione: del resto aveva vinto le Olimpiadi a Londra. Noi comunque potremo giocarci fino in fondo le nostre chances.

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.