BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Chievo-Juventus (1-2): voti e il tabellino della partita (Serie A, quinta giornata)

Pubblicazione:mercoledì 25 settembre 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 26 settembre 2013, 11.19

Fabio Quagliarella, 30 anni, attaccante della Juventus (INFOPHOTO) Fabio Quagliarella, 30 anni, attaccante della Juventus (INFOPHOTO)

CHIEVO – JUVENTUS: I VOTI DEI GIALLOBLU

PUGGIONI 7 Interviene in modo determinante in più occasioni riuscendo a sventare i pericoli che capitano da ogni dove. Esente da colpe sui gol incassati.

SARDO 6,5 Da applausi l’anticipo che fa da preludio al vantaggio clivense. Nel primo tempo tentenna un po’ in fase difensiva, ma nella ripresa si fa correggere dal tecnico restando uno dei più pericolosi.

CLAITON 6,5 Si rivela decisivo nel gioco aereo riuscendo a respingere i vari cross che arrivano dalle fasce.

CESAR 6 Il difensore brasiliano gioca con coraggio uscendo spesso dalle zone di sua competenza. Molti interventi duri e precisi.

BERNARDINI 5 Tanta, tanta sfortuna nell’autorete. Per il resto qualche indecisione nei vari interventi e frequenti cali di concentrazione.

DRAME’ 5,5 Non misura la foga e guadagna un’ammonizione che lo limita per il resto del match.

BENTIVOGLIO 5 Si perde spesso tra i giganti del centrocampo avversario. Qualche spunto, ma niente di pericoloso.

L. RIGONI 5,5  Prova a far ripartire spesso i suoi, ma non riesce a essere preciso come al solito.

ESTIGARRIBIA 6 Copre bene dando una mano spesso decisiva per chiudere Isla. Mette in difficoltà la difesa avversarie con diversi spunti offerti nelle ripartenze.

(dal 21’ s.t. RADOVANOVIC 5,5 Si fa vedere pochissime volte, non riuscendo a mantenere la calma necessaria.)

THEREAU 6,5 La sua qualità si rivela fondamentale in occasione della rete siglata. Per il resto gioca bene i palloni a disposizione. (dal 41’ s.t. PELLISSIER s.v.)

PALOSCHI 6 Non riesce ad avere molti palloni utili per far male. Nell’unica occasione buona la sfrutta al meglio, ma l’assistente commette un grave errore.

(dal 24’ s.t. ARDEMAGNI 5,5 Prova ad allargarsi o a stringere verso l’interno, ma raramente trova le misura giuste per impensierire la difesa avversaria.)

All. SANNINO 6,5 Propone e mantiene a lunghi tratti una squadra tatticamente pronta e organizzata. Qualche episodio a favore in più gli avrebbero consentito di uscire da questo match con almeno un punto.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >